Senigallia Atto

Contributo alla cooperativa sociale Stella del mattino per l’avvio del progetto “Lavanda” per pannolini ecologici

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-CU/2015/675 del 07 aprile 2015

Presentazione
Approvazione
7.4.2015

Firmatari

  • Fabrizio Volpini
    Assessore ai Servizi alla Persona, Sanità, Politiche per l’Integrazione ed Edilizia Residenziale Pubblica
    Monitorato da 29 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 72
Seduta del 07/04/2015
OGGETTO:	ASSEGNAZIONE E CONCESSIONE CONTRIBUTO ALLA COOPERATIVA SOCIALE STELLA DEL MATTINO PER L’AVVIO SPERIMENTALE DEL PROGETTO LAVANDA – FASE SPERIMENTALE –

L’anno duemilaquindici addì sette del mese di aprile alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore-* Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario del Comune Dott. Mirti Paolo  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Mangialardi Maurizio;

L A   G I U N T A   M U N I C I P A L E

Premesso che:

L’Amministrazione Comunale persegue obiettivi di sviluppo sostenibile da realizzare mediante azioni che sappiano associare il miglioramento della qualità della vita nei suoi aspetti relazionali, sociali, economici e culturali, alla tutela dell’assetto fisico e ambientale della città;
tra le azioni individuate e da realizzare che si pongono l’obiettivo di stimolare comportamenti ambientalmente virtuosi ed economicamente vantaggiosi, accanto alla raccolta differenziata, c’è aanche la promozione di iniziative volte a favorire la riduzione dei rifiuti, in particolare di quelli da smaltire in modo invasivo;
 
Premesso altresì che:

I pannolini per bambini rappresentano una delle frazioni di rifiuto secco residuo quantitativamente più consistenti e qualitativamente più critiche da un punto di vista gestionale;

A livello statistico, infatti, un bambino nei primi tre anni di via consuma circa 5.000 pannolini usa e getta corrispondenti a quasi una tonnellata di rifiuti non riciclabili che vengono portati in discarica – impiegando fino a 500 anni per decomporsi;

La stessa produzione di pannolini monouso comporta un ingente consumo di preziose risorse naturali (energia, acqua, polpa di legno) e l’immissione nell’ambiente di agenti inquinanti;

Considerato che:


- La Cooperativa Sociale Stella del Mattino ha presentato all’Amministrazione Comunale il Progetto Lavanda che prevede  l’introduzione del pannolino lavabile  e consiste nel servizio di noleggio e lavanderia di pannolini ecologici (lavabili e riutilizzabili) rappresentando una alternativa possibile ai tradizionali pannolini usa e getta;

- il progetto prevederà l’utilizzo di un prodotto naturale, riutilizzabile, lavato con saponi naturali a basso impatto ambientale, a cura di una cooperativa sociale, che si occupa, tra le altre cose, di favorire l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate;

- è stato intanto avviato un percorso informativo in favore delle famiglie e degli educatori delle strutture per l’infanzia del territorio, pubbliche e private;

- è evidente che il benessere dei bambini frequentanti i nidi/centri per l’infanzia, deve essere perseguito nel modo più sostenibile possibile, muovendosi con attenzione, cautela, delicatezza ed assumendo decisioni che siano frutto del più ampio confronto possibile;

- per tale ragione è necessario avviare un percorso graduale e condiviso con le famiglie che passi attraverso un avvio sperimentale dell’attuazione del progetto a cura della Cooperativa proponente nella struttura dalla stessa gestita  e nelle eventuali strutture private che vorranno aderire ed una successiva valutazione  dell’impatto in termini di qualità, sostenibilità ecologica ed economica non perdendo mai di vista la centralità del bambino; 


- Preso atto, in tale senso, della nota del 12/03/2015 inviata dal Presidente della Cooperativa Sociale Stella del Mattino – che si allega - con la quale si richiede un contributo economico per dare avvio alla fase del Progetto Lavanda da sperimentare nelle strutture per l’infanzia private facenti parte della Comunità Educante;

- Ritenuto necessario supportare l’avvio sperimentale del Progetto Lavanda così come comunicato dalla Cooperativa Stella del Mattino, con un contributo di Ђ 1.000,00 che trova copertura finanziaria al cap. 1499747 del Bilancio di Previsione 2015;

- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Persona;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;


D E L I B E R A 


1°) ASSEGNARE e concedere, per le motivazioni meglio in premessa evidenziate, un contributo di Ђ 1.000,00 alla Cooperativa Sociale Stella del Mattino al fine di supportare  l’avvio sperimentale del Progetto Lavanda;

2°) DARE ATTO che il contributo assegnato trova copertura finanziaria al cap. 1499747 del Bilancio di Previsione 2015;

3°) DARE MANDATO al Dirigente del Servizio Area Persona, di provvedere, all’espletamento di tutti gli atti tecnici e amministrativi necessari a dare attuazione al presente provvedimento;

4°) DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-






Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Vice Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 16 aprile 2015 al 01 maggio 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 05 maggio 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 27 aprile 2015, essendo stata pubblicata il 16 aprile 2015
Lì, 28 aprile 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,