Senigallia Atto

Intesa con la "Casa protetta per anziani PIO IX" per intervento di riqualificazione della struttura

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2015/985 del 19 maggio 2015

Presentazione
Approvazione
19.5.2015

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 111
Seduta del 19/05/2015
OGGETTO:	Intesa con la "Casa protetta per anziani PIO IX" per la progettazione/direzione lavori/collaudi dell’intervento di riqualificazione della struttura.

L’anno duemilaquindici addì diciannove del mese di maggio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore-* Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di  Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Ceresoni Simone;

Premesse
La casa di riposo per anziani Pio IX trova la sua sede storica nei presi della chiesa della Maddalena, all’interno del baluardo Sud della c.d. ampliazione settecentesca della città storica. Essa ospita attualmente 279 anziani tra sufficienti e non, utilizzando delle strutture che risalgono, riguardo al nucleo più antico, ai primi 20 anni del XX secolo, poi ampliato in epoche successive fino all’accordo di programma sottoscritto con l’amministrazione comunale nel 2000/2004. Con tale accordo è stato definito un assetto urbanistico-edilizio di massima sulla base del programma di sviluppo della struttura impresso dalla direzione amministrativa dell’epoca;
uno dei sotto-programmi contenuti in tale accordo -tutt’ora operativo- è quello di realizzare un centro per le cucine dell’intero complesso a tutt’oggi disorganizzate e non funzionali;
in relazione a questo tema è stato esperito, sulla base delle disposizioni del Piano particolareggiato vigente (Piano Cervellati 2009), un concorso di architettura con la finalità di  contemperare le particolari esigenze legate al servizio pubblico nel rispetto dei principi e degli obiettivi del PPCS.., concorso che secondo la deliberazione dell’Ente (Fondazione Opera Pia) non ha prodotto risultati congruenti con le attese dell’ente stesso e che pertanto non ha prodotto l’integrazione normativa prevista dal medesimo PPCS (vedasi punto 1.7 delle NTA-PPCS),  restando valide in tal modo le previsioni dell’accordo di programma; 
con la nota del 11 maggio 2015, prot. n. 29334, il presidente della Fondazione Opera Pia Mastai Ferretti, sulla base delle esigenza di riavviare il programma per dotare la struttura di un centro per le cucine e impianti tecnologici connessi, ha richiesto di attivare una appendice integrativa all’accordo di programma del 2004 relativo alla progettazione delle opere di cui si necessita coinvolgendo le professionalità di cui dispone il Comune di Senigallia e quelle della medesima Fondazione;
Considerato
che la fattiva collaborazione tra istituzioni ha caratterizzato il rapporto tra il Comune  e la storica Casa protetta per anziani Opera Pia Mastai Ferretti (per statuto fondativo il Comune nomina suoi rappresentati al Consiglio di amministrazione dell’Ente/Fondazione);
che il miglioramento della struttura risulta di indubbio interesse generale, e pertanto interessa anche il Comune di Senigallia;
che la progettazione urbanistica/edilizia costituisce essa stessa un elemento di verifica circa la fattibilità tecnica/economica/sociale dell’intervento e in particolare di congruenza e di condivisione con la programmazione comunale, tale da prefigurare una positiva sinergia in relazione agli obiettivi qualificanti posti  dalla programmazione comunale attraverso il PPCS;
che il Comune di Senigallia dispone di figure professionali aventi i requisiti richiesti per tali interventi all’interno dell’Area tecnica territorio e ambiente;
Ritenuto di aderire alla richiesta della Fondazione assumendo tra gli obiettivi di gestione quello della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva nonchè di Direzione lavori/collaudi, delle opere necessarie alla riqualificazione della casa di riposo per anziani (nucleo cucine/opere connesse) ripartendo con la fondazione stessa gli oneri conseguenti;
Atteso 
che tale attività, oltre a inscriversi nel rapporto di leale collaborazione tra enti operanti sullo stesso territorio, costituisce un interesse specifico dell’Amministrazione in quanto finalizzato alla verifica pratica della attuazione dei criteri dettati dalla programmazione comunale  vigente;
che la suddetta attività di progettazione/direzione lavori/collaudi, compatibilmente con le risorse umane disponibili e con le attività derivanti dai prossimi piani esecutivi di gestione, sarà coordinata dal dirigente Ing. Gianni Roccato; 
che l’assunzione della suddetta attività non comporta oneri a carico del bilancio comunale in quanto le spese connesse saranno risarcite dalla Fondazione;
che gli atti di esecuzione della presente deliberazione saranno assunti dal dirigente dell’area tecnica territorio e ambiente Ing. G. Roccato;
Richiamato
Il Decreto L.vo n. 267/2000 e s.m.
Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali: 
- del Dirigente responsabile dell’Area Tecnica Territorio e Ambiente; 
con votazione palese ed unanime;

DELIBERA

1)	Assumere, per quanto in premessa, tra gli obiettivi di questa Amministrazione la progettazione preliminare, definitiva e esecutiva, la direzione lavori e i relativi collaudi, compatibilmente con  la disponibilità di risorse umane professionalmente idonee, dell’intervento di riqualificazione della struttura Casa di riposo per anziani PIO IX finalizzato a dotare la stessa di un centro per le cucine e impianti connessi in conformità all’ Accordo di Programma (ai sensi dell’art. 27 della Legge 8 Giugno 1990 n°142 e della Legge Reg.Le 5 Agosto 1992 n°34) per l’attuazione dei programmi di intervento relativi alla ristrutturazione ed ampliamento della Casa di riposo per anziani Opera Pia Mastai Ferretti - Stabilimento Pio di Senigallia (Decreto Sindacale n° 479/1999);
2)	Demandare al dirigente dell’Area tecnica territorio e ambiente l’adozione degli atti esecutivi della presente decisione con particolare riferimento alle compatibilità organizzative e alle modalità di remunerazione del personale impegnato;




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 26 maggio 2015 al 10 giugno 2015  ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 giugno 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 giugno 2015, essendo stata pubblicata il 26 maggio 2015
Lì, 8 giugno 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,