Senigallia Atto

Schemi di convezioneper interventi di mitigazione del rischio idrogeologico. Lavori sistemazione idraulica e vasche di espansione

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2016/1586 del 02 agosto 2016

Presentazione
Approvazione
2.8.2016

Firmatari

  • Enzo Monachesi
    Assessore alla manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione
    Monitorato da 26 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 210
Seduta del 02/08/2016
OGGETTO:	APPROVAZIONE DEGLI SCHEMI DI CONVEZIONE DI AVVALIMENTO PER L'ESECUZIONE, L'APPALTO E L'ESECUZIONE DI INTERVENTI DI MITIGAZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO

L’anno duemilasedici addì due del mese di agosto alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore-* Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Mangialardi Maurizio;

Premesso:

-	che l’articolo 2, comma 240 della legge 23 dicembre 2009, n. 191, vengono previsti piani straordinari diretti a rimuovere le situazioni a più elevato rischio idrogeologico, da attuare anche tramite accordo di programma sottoscritto dalla regione interessata e dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare; 

-	che l’articolo 17, comma 1 del decreto legge 30 dicembre 2009, n. 195, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2010, n. 26, prevede che, in sede di prima applicazione, per l’attuazione di tali piani straordinari possano essere nominati commissari straordinari delegati;
 
VISTO l’articolo 20 del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 gennaio 2009, n. 2 e successive modificazioni, ed in particolare i commi 4 e 5, che consentono al commissario straordinario delegato di avvalersi, per lo svolgimento dei propri compiti, degli uffici delle amministrazioni interessate e del soggetto competente in via ordinaria per la realizzazione dell'intervento;

VISTO l’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Regione Marche del 25 novembre 2010, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico (nel seguito Accordo di Programma);

VISTO il Decreto-legge 24.06.2014, n. 91, come convertito dalla legge 11.08.2014, n. 116, e in particolare l’art. 10, il quale stabilisce tra l’altro che per le attività di progettazione degli interventi, per le procedure di affidamento dei lavori, per le attività di direzione dei lavori e di collaudo, nonché per ogni altra attività di carattere tecnico-amministrativo connessa alla progettazione, all'affidamento e all'esecuzione dei lavori, ivi inclusi servizi e forniture, il Presidente della regione può avvalersi, oltre che delle strutture e degli uffici regionali, degli uffici tecnici e amministrativi dei comuni, dei provveditorati interregionali alle opere pubbliche, nonché della società ANAS S.p.A., dei consorzi di bonifica e delle autorità di distretto, nonché delle strutture commissariali già esistenti, non oltre il 30 giugno 2015, e delle società a totale capitale pubblico o delle società dalle stesse controllate. 

VISTO il decreto del Commissario Straordinario delegato n. 1/CSDDI del 29/09/2014, ad oggetto: Art. 10 DL n. 91/2014, conv. in L. n. 116/2014 - Subentro nelle funzioni di Commissario straordinario delegato per interventi di mitigazione rischio idrogeologico di cui all’Accordo di Programma MATTM-Regione Marche del 25.11.2010, con il quale è stato individuato il dott. Marcello Principi, dirigente della Posizione di funzione Difesa del suolo e autorità di bacino, come soggetto attuatore per l’espletamento delle attività relative agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico individuati nell’Accordo di Programma sottoscritto tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare (MATTM) e la Regione Marche il 25 novembre 2010 e sue integrazioni;

VISTO il decreto del Commissario Straordinario delegato n. 2/CSDDI del 22/06/2015, ad oggetto: Art. 10 decreto-legge n. 91/2014, convertito dalla legge n. 116/2014 – Conferma degli incarichi organizzativi per la gestione dell’Accordo di Programma MATTM-Regione Marche del 25.11.2010, con il quale il dott. Marcello Principi, dirigente della Posizione di funzione Difesa del suolo e Autorità di bacino della Regione Marche, è stato confermato Soggetto Attuatore per l’espletamento delle attività relative agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico di cui all’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare (MATTM) e la Regione Marche sottoscritto il 25 novembre 2010 e sue integrazioni;

VISTO l’Atto integrativo, sottoscritto il 15 ottobre 2014, all’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Regione Marche del 25 novembre 2010, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico;
CONSIDERATO che il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare ha trasferito sul conto di contabilità speciale intestato al commissario straordinario delegato, parte delle risorse previste per il finanziamento dell’Accordo di Programma, come modificato e integrato dall’Atto integrativo sottoscritto in data 15 ottobre 2014;
VERIFICATO che l’Allegato 1 al suddetto Atto integrativo riporta i seguenti interventi tra quelli da realizzarsi nel territorio della Regione Marche e i relativi importi presunti:
-	AN009A/10 - Comune di Senigallia (AN). Località Bettolelle-Brugnetto. Realizzazione delle opere di presa e di restituzione di una cassa di espansione lungo il Fiume Misa e lavorazioni complementari. 2.420.000,00 Euro;
-	AN077A/10 - Comune di Senigallia (AN). Località Fiume Misa. Sistemazione idraulica Fiume Misa. 2.000.000,00 Euro;
e che i sopra citati interventi sono compresi tra quelli finanziati dal Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare;
VISTA la convenzione di avvalimento per la progettazione, l’appalto e l’esecuzione dell’intervento Sistemazione idraulica Fiume Misa, nel Comune di Senigallia (AN), dell’importo di Euro 2.000.000,00 (duemilioni/00 Euro), sottoscritta in data 27 gennaio 2015 tra il Soggetto Attuatore degli interventi di Mitigazione del Rischio Idrogeologico, la Provincia di Ancona (AN), il Comune di Senigallia (AN) e la Regione Marche – Servizio Infrastrutture, trasporti ed energia;

PRESO ATTO che del finanziamento iniziale di Euro 2.000.000,00 relativo all’intervento di che trattasi, risultano disponibili complessivi Euro 1.653.872,21, a seguito delle spese già sostenute per  lavori e indagini, da parte della Provincia di Ancona;

VISTA la convenzione di avvalimento per la progettazione, l’appalto e l’esecuzione dell’intervento Realizzazione delle opere di presa e di restituzione di una cassa di espansione lungo il Fiume Misa e lavorazioni complementari, in località Bettolelle-Brugnetto del Comune di Senigallia (AN), dell’importo di Euro 2.420.000,00 (duemilioni/00 Euro), compreso nell’Atto integrativo del 15 ottobre 2014 all’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Marche del 25 novembre 2010, sottoscritta in data 23 aprile 2015, tra il Soggetto Attuatore degli interventi di Mitigazione del Rischio Idrogeologico, la Provincia di Ancona (AN), il Comune di Senigallia (AN) e la Regione Marche – Servizio Infrastrutture, trasporti ed energia;

PRESO ATTO che, a valere sul finanziamento di Euro 2.420.000,00 relativo all’intervento di cui sopra, sono stati eseguiti a tutt’oggi lavori in regime di somma urgenza, per una spesa complessiva di Euro 372.462,40 e che la residua disponibilità finanziaria ammonta pertanto ad Euro 2.047.537,60.

PRESO ATTO che a far data dal 1° aprile 2016, in esecuzione della legge regionale Marche 3 aprile 2015, n. 13 e della Deliberazione di Giunta Regionale n. 302 del 31/03/2016, le competenze in materia di difesa del suolo e opere idrauliche nel territorio della Regione Marche, già trasferite alle Province, sono trasferite alla Regione;

CONSIDERATO che a seguito del nuovo quadro normativo di riferimento, si rende necessario sottoscrivere una nuova convenzione di avvalimento per completare la realizzazione degli interventi, tra:
1.	Il Soggetto Attuatore degli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico;
2.	il Comune di Senigallia (AN);
3.	la Regione Marche – Servizio Infrastrutture, trasporti ed energia – Posizione di funzione Presidio territoriale ex Genio Civile di Pesaro-Urbino e Ancona;
VISTO il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture);
VISTA la deliberazione del Comitato Istituzionale dell’Autorità di bacino regionale delle Marche n. 67 del 25 marzo 2016, di adozione dell’assetto di progetto del Fiume Misa redatto dall’apposito gruppo di lavoro interistituzionale costituito dal Comitato medesimo con deliberazione n. 65 del 29 luglio 2015;
ATTESA la necessità di procedere alla sottoscrizione di una nuova convenzione di avvalimento per la progettazione, l’appalto e l’esecuzione dei lavori relativi agli interventi di cui trattasi, alla luce del nuovo quadro normativo di riferimento;
VISTO il documento Linee guida relative a norme e procedure del rapporto di avvalimento per la realizzazione degli interventi previsti dall’accordo di programma tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e la Regione Marche del 25 novembre 2010, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico – adeguate al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 approvato con decreto del Soggetto Attuatore degli interventi di Mitigazione del Rischio Idrogeologico n. 61/SAMRI del 23 maggio 2016;
VISTI gli schemi di convenzioni di avvalimento allegati al presente atto;
RITENUTO di dover procedere all’approvazione degli schemi di convenzione di avvalimento, relativi agli interventi in argomento ed alla successiva loro sottoscrizione, onde procedere celermente alla fase attuativa degli interventi medesimi;
PRECISATO che l’attuazione del presente contratto di avvalimento non comporta incremento di spesa a carico del Comune in quanto, riguardo ai pagamenti, agendo l’amministrazione contraente in qualità di Ente in avvalimento del Commissario straordinario delegato; tutti i pagamenti scaturiti dal presente atto saranno imputati sulla contabilità speciale n. 5621 C S IDROGEOL MARCHE DL 91-14 intestata al Commissario medesimo. L’Appaltatore si impegnerà pertanto a intestare le fatture all’Ufficio del Commissario, c.f. 97655350581, con sede presso la Regione Marche, Servizio Infrastrutture, Trasporti ed Energia – P.F. Difesa del suolo e autorità di bacino, Via Palestro n. 19 - 60122 Ancona.
Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;

DELIBERA

1)	DI RICHIAMARE quanto esplicitato in narrativa a far parte integrante e sostanziale del presente atto;
2)	DI APPROVARE  gli schemi di convenzione di avvalimento, allegati al presente atto, di cui formano parte integrante e sostanziale, relativi ai seguenti interventi, contenuti nell’Allegato 1 all’Atto integrativo dell’Accordo di Programma tra il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e la Regione Marche del 25 novembre 2010, finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico:
a.	AN009A/10 - Comune di Senigallia (AN). Località Bettolelle-Brugnetto. Realizzazione delle opere di presa e di restituzione di una cassa di espansione lungo il Fiume Misa e lavorazioni complementari. 2.420.000,00 Euro;
b.	AN077A/10 - Comune di Senigallia (AN). Località Fiume Misa. Sistemazione idraulica Fiume Misa. 2.000.000,00 Euro;
3)	DARE MANDATO al Dirigente dell’Area Tecnica Territorio Ambiente, di intervenire alla sottoscrizione delle suddette convenzioni;
4)	DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 gennaio 2017 al 25 gennaio 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 26 gennaio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 gennaio 2017, essendo stata pubblicata il 10 gennaio 2017
Lì, 23 gennaio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,