Senigallia Atto

Presa d'atto dell'approvazione degli elaborati relativi al "Piano di assetto idrogeologico (Pai) - aggiornamento 2016”

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2016/2172 del 20 settembre 2016

Presentazione
Approvazione
20.9.2016

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore alle pianificazioni urbanistiche, gestione e manutenzione del litorale, Suap
    Monitorato da 19 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 248
Seduta del 20/09/2016
OGGETTO:	PRESA D'ATTO DELL'AVVENUTA APPROVAZIONE DEGLI ELABORATI RELATIVI AL "PIANO DI ASSETTO IDROGEOLOGICO (PAI) DEI BACINI DI RILIEVO REGIONALE - AGGIORNAMENTO 2016

L’anno duemilasedici addì venti del mese di settembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore-* Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;
Premesso che:
- Con Decreto del Segretario Generale dell’Autorità di Bacino Regionale n. 49 del 27/07/2016 venivano approvati, in linea tecnica, i nuovi elaborati relativi al Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) dei bacini di rilievo regionale. In particolare venivano aggiornate le tavole: - carta del rischio idrogeologico con riferimento all’art. 3, comma 2, lettera b) delle norme di attuazione del PAI; - Quadro delle pericolosità dei fenomeni gravitativi con riferimento all’art. 3, comma 2, lettera c) delle norme di attuazione del PAI.
- Con delibera dell’Autorità di Bacino Regionale delle Marche n. 68 del 08/08/2016, venivano approvati gli stessi elaborati contenenti l’aggiornamento del quadro conoscitivo del dissesto.
- Con riferimento al Piano di Assetto Idrogeologico (PAI) dei bacini di rilievo regionale – aggiornamento 2016 la Giunta Regionale con atto n. 982 del 08/08/2016 approvava, quali misure di salvaguardia per l’applicazione delle NTA del PAI, le nuove e diverse aree a rischio contenute negli elaborati dell’aggiornamento definiti carta del rischio idrogeologico e quadro delle pericolosità dei fenomeni gravitativi.
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI PRENDERE ATTO che nell’ambito del territorio del Comune di Senigallia le nuove delimitazioni delle aree esondabili derivano, per l’asta fluviale del fiume Misa, dalle perimetrazioni delle aree che sono state colpite dell’evento alluvionale del 03 maggio 2014;
2°) - DI PRENDERE ATTO che la suddetta delimitazione è stata definita su aree poste sulla sponda destra del fiume Misa in relazione alla rottura di un tratto dell’argine destro in corrispondenza della frazione Borgo Bicchia;
3°) - DI PRENDERE ATTO che la nuova cartografia introduce un elemento in più rispetto a quanto definito all’art. 6 comma 1 lettera a) delle NTA del PAI, e cioè l’evento accidentale dalla rottura degli argini che inevitabilmente pone in luce il problema relativo alla fragilità arginale e della messa in sicurezza dei medesimi;
4°) - DI NON PRESENTARE OSSERVAZIONI in relazione alle nuove tavole aggiornate del PAI che presuppone una verifica statica  positiva di sicurezza dell’argine sinistro;
5°) - DI RICHIEDERE alla Regione Marche, in relazione alle nuove e più ampie aree sottoposte a rischio esondazione, la previsione di adeguate risorse per il Piano di Emergenza, vista la vastità dell’area oggetto di nuova perimetrazione e la popolazione che ne viene coinvolta, tenendo anche conto che la suddetta perimetrazione comprende anche tutti gli alberghi del lungomare di levante che in estate aumentano in maniera significativa il carico della popolazione.
6°) - DI RICHIEDERE alla Regione Marche di predisporre una o più successive modifiche alla nuova perimetrazione PAI in relazione ai progressivi concreti interventi di riduzione del rischio idro-geologico nelle aree dalla stessa interessate. 
7°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 26 ottobre 2016 al 10 novembre 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 novembre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 novembre 2016, essendo stata pubblicata il 26 ottobre 2016
Lì, 7 novembre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,