Senigallia Atto

Politiche europee: Partecipazione al 1° bando del programma di cooperazione interreg Italia Croazia 2014/2020 con “ Common good for a common basin”

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-AE/2017/1489 del 27 giugno 2017

Presentazione
Approvazione
27.6.2017

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 125
Seduta del 27/06/2017
OGGETTO:	POLITICHE EUROPEE: PARTECIPAZIONE IN QUALITA' DI PARTNER AL 1° BANDO DEL PROGRAMMA DI COOPERAZIONE INTERREG ITALIA CROAZIA 2014/2020 CON IL PROGETTO COMMON GOOD FOR A COMMON BASIN

L’anno duemiladiciassette addì ventisette del mese di giugno alle ore 7,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;
Premesso che 
- Con D.G.M. n° 23 del 02/02/2016 l’amministrazione comunale ha deliberato di individuare progetti, partenarizzazioni  e più in generale opportunità connesse al ciclo di programmazione 2014-2020 finalizzate all’accrescimento delle possibilità attuative dell’ente in merito ai temi progettuali oggetto del programma amministrativo;
Visto che 
- La programmazione europea 2014/2020 ha tra i principali elementi di novità il programma di Cooperazione transfrontaliera INTERREG "ITALIA - CROAZIA", istituito a seguito dell’ingresso della Croazia nell’Unione nel 2013.
- I territori eleggibili al Programma sono:
- CROAZIA: le contee (županija) Primorsko-goranska, Lièko-senjska, Zadarska, Šibensko-kninska, Splitsko-dalmatinska, Istarska, Dubrovaèko-neretvanska e Karlovaèka.
- ITALIA: le province di  Teramo, Pescara, Chieti, Campobasso, Brindisi, Lecce, Foggia, Bari, Barletta-Andria-Trani, Pordenone, Udine, Gorizia, Trieste, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini, Pesaro e Urbino, Ancona, Macerata, Ascoli, Piceno, Fermo, Venezia, Padova e Rovigo.
- L’obiettivo generale di INTERREG ITALIA - CROAZIA è di accrescere la prosperità dell’area e sostenere le prospettive di crescita blu, stimolando i partenariati transfrontalieri a produrre cambiamenti tangibili. 
Gli assi prioritari su cui si articola il Programma sono quattro:
1. Innovazione blu;
2. Sicurezza e resilienza;
3. Ambiente e patrimonio culturale;
4. Trasporto marittimo.
Preso atto che
- Il  21 aprile 2016  si sono aperte ufficialmente le candidature al 1° bando per progetti Standard di Italia-Croazia. Il bando resterà aperto fino al 4 luglio 2017.
- Il bando verte su tutti gli assi del programma, la durata massima dei progetti sarà di 30 mesi.
- I progetti proposti potranno beneficiare di un contributo FESR fino all’85% dei loro costi ammissibili per un ammontare compreso tra 500.000 euro e 3.000.000 euro (con un minimo di 50.000 euro per ciascun partner). 
- Va specificato che per quanto riguarda l’Italia, il cofinanziamento del 15% è coperto con fondi nazionali, quindi il finanziamento complessivo dei progetti è del 100%.
 Dato atto che
- La città di Senigallia ha ricevuto una proposta di partecipazione, in qualità di partner, al progetto Common Good for a Common Basin  Relativo all’asse 3, obiettivo specifico 3.1. Fare del patrimonio naturale e culturale una leva per uno sviluppo territoriale sostenibile e più equilibrato;
- Il progetto, la cui scheda sintetica si allega alla presente, è relativo all’individuazione e alla sperimentazione di indicatori legati al turismo sostenibile, e nel caso della città di Senigallia, che funge da capofila per l’ambito territoriale di sperimentazione Senigallia-Fano-Mondolfo, avrà un focus operativo sulla  mobilità sostenibile, tema sul quale i territori coinvolti stanno sperimentando un percorso di governance legato alla comune attività di progettazione e di partecipazione ai bandi europei, nazionali e regionali.
Ritenuto che 
- Tale proposta progettuale si pone in linea con le priorità politiche di questa amministrazione in ambito di turismo sostenibile;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Cultura, Comunicazione e Turismo;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI ADERIRE in qualità di partner alla proposta progettuale Common Good for a Common Basin  sintetizzata nella scheda allegata alla presente, nell’ambito del primo bando per progetti Standard di Italia-Croazia. 
2°) - DI DARE ATTO che la proposta non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economica-finanziaria o sul patrimonio dell’Ente;
3°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 20 luglio 2017 al 4 agosto 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 7 agosto 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 1 agosto 2017, essendo stata pubblicata il 20 luglio 2017
Lì, 2 agosto 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,