Senigallia Atto

Progetto per l’attuazione degli interventi urbanistico edilizi inerenti il fabbricato sito in via Fratti a Scapezzano. Provvedimenti

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2017/1590 del 04 luglio 2017

Presentazione
Approvazione
4.7.2017

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore alle pianificazioni urbanistiche, gestione e manutenzione del litorale, Suap
    Monitorato da 19 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 148
Seduta del 04/07/2017
OGGETTO:	APPROVAZIONE DEL PROGETTO PER L’ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI URBANISTICO EDILIZI INERENTI il FABBRICATO SITO IN VIA FRATTI A SCAPEZZANO - PROVVEDIMENTI

L’anno duemiladiciassette addì quattro del mese di luglio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario del Comune Dott. Mirti Paolo  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;
Premesso che:
- Con deliberazione del Consiglio Comunale n° 5 del 16/01/2013 è stato approvata definitivamente Variante relativa al centro frazionale di Scapezzano;
- L’art. 5.3, l’art. 21.c delle NTA, della suddetta variante dettano norme specifiche circa l’intervento di riqualificazione in argomento;
- L’area oggetto di intervento è altresì oggetto di scheda progettuale 3.3.b - 4.1b – gradonata di collegamento della balconata al percorso pedonale del parco pubblico.
- Con istanza del 23/03/2017 acquisita agli atti del Comune in data 23/03/2017, prot. 20762 – pratica edilizia n. 17/38;
Con note trasmesse a mezzo PEC del 09.06.2017 prot. 41816 – del 12.06.2017 prot. 42348 – del 13.06.2017 prot. 42649 e da ultimo del 15.06.2017 prot. 43336 è stato trasmesso il progetto definitivo dell’intervento di riqualificazione in argomento, redatto dal professionista incaricato, Geom. Simoncelli Mirco di Senigallia, è composto dai documenti ed elaborati indicati nell’allegato alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale - allegato A – ELENCO DEI DOCUMENTI E DEGLI ELABORATI;
Gli elementi tecnico-amministrativi afferenti il progetto dell’intervento di riqualificazione in argomento sono dettagliatamente e univocamente individuati nell’allegato alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale - allegato B – RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA;
I pareri e nulla osta conseguiti e da conseguire afferenti l’intervento di riqualificazione in argomento contenenti le prescrizioni alle quali il soggetto attuatore dovrà uniformarsi sono dettagliatamente e univocamente individuati nell’allegato alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale - allegato C – DOCUMENTO ISTRUTTORIO;
Di seguito si riassumono i principali elementi tecnico - amministrativi inerenti l’intervento di riqualificazione in argomento:
L’area oggetto dell’intervento è ubicata in Via Fratti ed è occupata da un fabbricato e alcuni accessori realizzati nel secondo dopoguerra destinati a falegnameria, oggetto di condoni edilizi e tutt’oggi abbandonati.
L’intervento in oggetto consiste nella realizzazione di un’abitazione di tipo loft nella porzione di fabbricato occupata dalla falegnameria, con ampliamento nella corte antistante come consentito dall’art. 5.3 delle N.t.a. della Variante relativa al centro frazionale di Scapezzano. Nell’ideazione del progetto, si è tenuto conto dei temi già trattati dalla Variante, condividendone soprattutto gli obiettivi della valorizzazione e tutela delle mura e delle visuali paesaggistiche, di conservazione dell’identità del territorio, di incoraggiamento della realizzazione di itinerari pedonali e di conservazione dei caratteri tipologici e morfologici delle preesistenze del posto. Dato che l’area oggetto di intervento è adiacente alle volte di sostegno della balconata, realizzate in mattoni secondo uno schema di tipo classico, che ben si adatta al paesaggio circostante, si è scelto di utilizzare lo stesso linguaggio anche per lo studio del prospetto del loft. A completamento dell’intervento è inoltre prevista la sistemazione dell’area di proprietà confinante, ed ubicata in zona agricola, con la ricomposizione volumetrica di due annessi, la realizzazione di impianto fotovoltaico e nuove recinzione in rete metallica.
Relativamente al progetto delle OO.UU. primarie e secondarie:
Le opere di urbanizzazione primaria previste consistono nella riqualificazione della piazzetta di Via Fratti. Detta area sarà ceduta al Comune ma rimarrà a carico del soggetto attuatore l’onere perpetuo della manutenzione ordinaria e straordinaria.
Stante le caratteristiche dell’intervento che non presenta particolari problemi realizzativi di carattere tecnico e o impiantistico l’importo dei lavori in questa fase ammonta a Ђ. 32.164 circa al netto di IVA e somme a disposizione.
Le suddette opere saranno realizzate direttamente dal soggetto attuatore conformemente a quanto disposto dall’art. 16, comma 2bis del DPR del 06.06.2001, n. 380 e s.m.i. a scomputo del contributo di costruzione commisurato alle opere di urbanizzazione primaria.
I pareri in merito al progetto delle OO.UU., sono assorbiti dalla RELAZIONE TECNICO AMMINISTRATIVA ASSEVERATA del 15.06.2017, prot. 43336.
Comunque prima della realizzazione delle stesse dovrà essere redatto il progetto esecutivo che dovrà conseguire il parere favorevole con o senza prescrizioni delle società erogatrici dei servizi a rete – ( TELECOM, ENEL , MULTISERVIZI, ecc.) e del Gruppo di verifica.
Gli elementi economici relativi agli interventi afferenti la sfera privata e pubblica, così come desunti dalla RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA sono i seguenti:
INTERVENTI EDILIZI AFFERENTI LE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA
QUADRO ECONOMICO PROGETTO - ESECUTIVO
RIEPILOGO GENERALE DEGLI INTERVENTI - QUADRO ECONOMICO PROGETTO - ESECUTIVODESCRIZIONE%  su A% su Dtotali parziali - Ђ.totali - Ђ.A - IMPORTO LAVORI A BASE D'APPALTO (a+b+c)32.164ainterventi edilizi afferenti il promotorebinterventi per OO.UU. primarie32.164cinterventi per OO.UU. secondarieB - IMPORTO interventi edilizi afferenti il promotoreC - IMPORTO interventi per OO.UU. primarie32.164D - IMPORTO interventi per OO.UU. secondarieE - TOTALE IMPORTO INTERVENTO – (A + B)32.164F1 – incidenza delle OO.UU. al m2 di Superficie Utile Lorda – (SUL)141F2 – incidenza delle OO.UU. al m3 di Volume (V)44Le aree afferenti alle opere di urbanizzazione primaria e l’A.U.S. previste nell’ambito di riqualificazione in da cedere al Comune e asservire all’uso pubblico ammontano a:
INDIVIDUAZIONE DELLE AREE DA CEDERE AL COMUNE – cfr all. Ba) – AREE DA CEDEREDitta catastaleTitolof.m.Sub.intero – I– parte Psuperficie
m2Minardi Miria
Minardi MarziaProprietà57298/P70b) – ONERE PERPETUO A CARICO DEL PROMOTORE DELLA MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA DEL LASTRICO SOLARE COSTITUITO DALLA PIAZZA PUBBLICA SOVRASTANTE IL FABBRICATOMinardi Miria
Minardi Marzia57298/P160C) (a + b) - TOTALE AREE DA CEDERE O ASSERVIRE ALL’USO PUBBLICO PERPETUO PER AUS230D) – incidenza delle aree per AUS al m2 di Superficie Utile Lorda complessiva (SUL)/Considerazioni in ordine al contributo di costruzione e monetizzazioni
Il promotore corrisponderà all’atto del ritiro del permesso di costruire dell’intervento edilizio afferente la sfera privata l’importo del contributo di costruzione e di tutti gli altri oneri e monetizzazioni, nei termini, per gli importi con le garanzie e le modalità vigenti al momento del rilascio permesso di costruire stesso.
Gli importi, così come desunti dalla RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA a tutt’oggi ammontano a:
DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONEoggettoImporto in Ђ.Da scomputare / versareContributo di costruzione commisurato alle OO.UU. primarie5.221,79Da scomputareContributo di costruzione commisurato alle OO.UU secondarie5.294,995.294,99Contributo di costruzione commisurato al costo di costruzione3.062,623.062,62TOTALE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE13.579,408.357,61in ordine all’interesse pubblico conseguito
Con la realizzazione dell’intervento si realizzerà una importante riqualificazione di un’area degradata del centro antico di Scapezzano.
Considerazioni in ordine alla sostenibilità energetico – ambientale dell’intervento edilizio
L’intervento di riqualificazione, ai sensi del DPR 06.06.2001, n. 380, artt. Da 122 a 135 e s.m.i. e del D. Lgs 19.08.2005, n. 192 e s.m.i. comporta l’installazione di un nuovo impianto termico e di opere sull’involucro edilizio;
Considerazioni in ordine al piano di classificazione acustica
Il Consiglio comunale, in attuazione della Legge 26.10.1995 n°447 e s.m.i. - Legge quadro sull'inquinamento acustico e suoi decreti attuativi, ha adottato con atto n°50 del 06.07.2004  e ss.mm.ii. la Classificazione acustica del territorio comunale ai sensi dell’art.4 della L.R. del 14.11.2001, n°28; tale provvedimento classifica le aree oggetto del presente intervento di riqualificazione tra quelle in classe III - aree di tipo misto.
Ai sensi dell’art. 8 comma 3 della L. 26.10.1995, n°447 e s.m.i., l’intervento di riqualificazione è corredato dalla relazione sulla sostenibilità ambientale redatta dal professionista incaricato – Ing. Curzi Angelo di Senigallia - che sarà oggetto di verifica in sede di agibilità previa presentazione del certificato di conformità ai requisiti acustici passivi precisando che quest’ultimo sia redatto completo delle prove di collaudo in opera.
Considerazioni in ordine alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica, vincoli di carattere storico ambientale, espropriazioni
Il progetto di riqualificazione in argomento:
- E’ interessato da vincoli di cui al D.Lgs 42/2004 e s.m.i. in merito al quale è stato richiesto il prescritto parere in data 15.11.2015, prot. n. 72373, e successiva acquisizione del parere positivo della Soprintendenza alle Belle Arti e Paesaggio delle Marche in data 10/02/2016, prot. 8938.
- Non prevede espropri e/o asservimenti di aree di altre proprietà.
Considerazioni in ordine alla procedura amministrativa
La procedura di approvazione del progetto di riqualificazione in argomento ai sensi .dell’art. 16 del DPR 380/2001 e s.m.i. prevede il rilascio del permesso di costruire convenzionato.
Il cronoprogramma per l’attuazione dell’intervento a far data dalla stipula della convenzione è individuato come segue:
CRONOPROGRAMMA PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO
A FAR DATA DALLA STIPULA DELLA CONVENZIONEoggettoin mesi0 – PREDISPOSIZIONE DELLE AREE E UTILIZZO TEMPORANEO01Esecuzione dell’indagine preliminare volta alla verifica della qualità dei suoli e dei sottosuoli, pulizia, disinfestazione, derattizzazione delle aree e degli immobili.Non previstaA - ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZIA1Predisposizione di tutti gli elaborati tecnico-amministrativi per conseguire il rilascio del titolo abilitativo sia per gli interventi edilizi afferenti la sfera privata che le opere di urbanizzazioneMax 3A2Inizio dei lavori di costruzione dei nuovi fabbricatiMax 12A3Efficacia dell’agibilità degli interventi ediliziMax 36B - OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMIRIA E SECONDARIAB1Inizio dei lavori delle OO.UU.Max 12B2Cessione delle aree delle OO.UU.Max 24
comunque prima di A3B3Certificato positivo di Collaudo delle OO.UU.Max 26
comunque prima di A3Ritenuto di approvare il progetto di riqualificazione in argomento in conformità alle previsioni contenute nella Variante relativa al centro frazionale di Scapezzano approvata con delibera del Consiglio Comunale n° 5 del 16/01/2013 per le motivazioni sopra indicate;
Vista la L. 17.08.1942 – n°1150 e s.m.i.;
Vista la L.R. 05.08.1992 – n°34 e s.m.i.;
Visto il D.P.R. 06.6.2001 n°380 e s.m.i;
Vista la L.R. 17.06.2008 – n°14 e s.m.i.;
Richiamato l'art. 48 del D.Lgs 18.08.2000, n°267 e s.m.i.;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI APPROVARE, tenuto conto delle considerazioni esposte in premessa, il progetto relativo al PERMESSO DI COSTRUIRE CONVENZIONATO PER L’ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI URBANISTICO EDILIZI INERENTI IL FABBRICATO SITO IN VIA FRATTI A SCAPEZZANO, su istanza del 23/03/2017 acquisita agli atti del Comune in data 23/03/2017, prot. 20762 – pratica edilizia n. 17/38 delle Sigg.re. Minardi Miria e Minardi Marzia in qualità di proprietarie e redatto dal professionista incaricato Geom. Simoncelli Mirco di Senigallia composto dai documenti ed elaborati indicati nell’allegato alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale - allegato A – ELENCO DEI DOCUMENTI E DEGLI ELABORATI);
2°) - DI PRENDERE ATTO degli elementi tecnico-amministrativi afferenti il progetto dell’intervento di riqualificazione in argomento i quali sono dettagliatamente e univocamente individuati negli allegati alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale:
 - allegato B – RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA;
 - allegato C – DOCUMENTO ISTRUTTORIO;
3°) - DI APPROVARE lo schema di convenzione allegato alla presente deliberazione per farne parte integrate e sostanziale - allegato D) –  SCHEMA DI CONVENZIONE;
4°) - DI AUTORIZZARE il Dirigente incaricato dell’Area Tecnica Territorio Ambiente a procedere alla firma della suddetta convenzione, una volta intervenuta l'esecutività del presente atto deliberativo, accordandogli la facoltà di inserire nella convenzione tutte le integrazioni o precisazioni, fatta salva la sostanza del negozio che si rendessero necessarie ed utili a definire in tutti i suoi aspetti il negozio stesso, con facoltà di provvedere pertanto in via esemplificativa ad una più completa ed esatta descrizione delle opere oggetto della convenzione, curando la rettifica di eventuali errori materiali intervenuti nella descrizione, nonché nell'individuazione dei nominativi dei soggetti costituenti controparte, precisare quantità, ed includere clausole di rito e di uso;
5°) - DI DARE ATTO che il responsabile del procedimento amministrativo è l’Arch. Stefano Ciacci,
6°) - DI DARE ATTO che l’intervento di riqualificazione non prevede espropri e/o asservimenti di aree di altre proprietà;
7) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Vice Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dall’11 luglio 2017 al 26 luglio 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 27 luglio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 22 luglio 2017, essendo stata pubblicata l’11 luglio 2017
Lì, 24 luglio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,