Senigallia Atto

Comitato dei Garanti per il giudizio di ammissibilità delle proposte di referendum comunali 2015-2020 - Rinvio

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2016/43 del 28 aprile 2016

Presentazione
Approvazione
28.4.2016

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 43 
Seduta del 28/04/2016
OGGETTO:	COMITATO DEI GARANTI PER IL GIUDIZIO DI AMMISSIBILITA' DELLE PROPOSTE DI REFERENDUM COMUNALI 2015-2020 - RINVIO
L’anno duemilasedici addì ventotto del mese di aprile alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta ordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio-*4 Bozzi Marco-*17 Pierfederici Mauro*-5 Brucchini Adriano*-18 Profili Vilma*-6 Canestrari Alan-*19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa-*20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio-*24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Messersì Daniele-*T O T A L E     P R E S E N T I    N° 19

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bucari Simonetta, Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Rebecchini Luigi; 2° Brucchini Adriano;  3° Gregorini Mauro .

Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 8 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: COMITATO DEI GARANTI PER IL GIUDIZIO DI AMMISSIBILITA' DELLE PROPOSTE DI REFERENDUM COMUNALI 2015-2020.
Questa pratica la conosciamo bene perché è relativa all’elezione dei componenti del Comitato dei garanti rispetto all’articolo 66 dello Statuto. La proposta contiene tre nominativi: uno della maggioranza, uno della minoranza e uno designato dall’Ordine degli avvocati che è l’avvocato Michele Saccinto, rispetto al trattamento economico dei garanti nella mia proposta ho inserito di non prevedere alcun compenso, di provvedere unicamente al rimborso delle spese di viaggio che i garantì debbono assolvere per sostenere l’assolvimento delle funzioni, su questo non c’è stato un accordo unanime, ringrazio comunque il consigliere Rebecchini, presidente della 1ª commissione perché ha provato a trovare un accordo tra i vari Consiglieri ma non c’è stato modo di trovare una sintesi.

Il Consigliere GREGORINI (PD): le chiedo, visto che questa elezione del componente del Comitato dei garanti che è stata approfondita in 1ª Commissione, è la prima volta che la facciamo questa nomina e viste le disponibilità che ci sono pervenute chiedo, come gruppo di maggioranza, per una valutazione maggiore, se possiamo rinviare la pratica al prossimo Consiglio comunale.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: c’è una richiesta del Consigliere Gregorini quindi un intervento a favore e uno contro. 

Il Consigliere PARADISI (Unione Civica): rispetto alla richiesta favorevole a patto che inseriamo in questa richiesta anche un’ulteriore passaggio in Commissione Presidente ma per un semplice motivo, le chiedo questo, se poi lei questo lo sa oppure non lo sa. È stato nominato l’avvocato Saccinto, c’è stata una accettazione dall’avvocato Saccinto formale o non c’è stata innanzitutto, questa è la prima domanda. 

Il Presidente del Consiglio ROMANO: c’è stata una comunicazione da parte dell’Ordine degli avvocati che si è riunito e ci ha designato l’avvocato Saccinto.

Il Consigliere PARADISI (Unione Civica): e non funziona mica così, allora io vi chiedo il passaggio ulteriore in Commissione anche per approfondire questo elemento e magari convocare in Commissione l’avvocato Saccinto perché ritengo che noi andiamo a nominare un organismo in cui diciamo all’avvocato Saccinto o chi per lui, in questo caso l’avvocato Saccinto, che è stato nominato, non percepisce niente perché qui noi i soldi li diamo a chi perde due milioni e mezzo, li diamo a chi vuole 71.000 euro per la bandiera, ma a te che fai un lavoro serio non te li diamo perché devi farlo per il popolo, gli avvocati non si pagano, il popolo, chi ha detto questo in Commissione? qualcuno lo ha detto, però a quelli che lavorano seriamente non glieli diamo. E allora io credo che l’avvocato Saccinto e questo sarà il motivo per cui lo dico fin da subito se non si arriverà ad una modifica sul punto saremo contrari, voteremo contrario ovviamente a questa pratica perché sul punto non è accettabile che il Presidente che fa un lavoro tecnico non venga retribuito, perché questo può significare anche, un domani, che il Presidente può essere condizionabile chiunque esso sia, un professionista viene pagato ed essere condizionato solo al suo mandato professionale che viene retribuito secondo i parametri forensi, magari al minimo, come dovrebbero essere tutti quelli che lavorano per il comune di Senigallia, ma deve essere pagato secondo quei parametri, quindi sono favorevole alla proposta del consigliere Gregorini, ma chiedo che venga inserita anche la convocazione dell’avvocato Saccinto per una ulteriore discussione sul punto che ho appena sollevato.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: su questo punto valuteremo la sua richiesta Paradisi senza alcun problema però non mi prendo l’impegno adesso, voglio prima approfondire le carte. [si registra un contraddittorio fuori microfono] magari torniamo direttamente in Consiglio dopo aver approfondito con l’avvocato Saccinto se è disponibile subito. È una richiesta di rinvio in Commissione? Chiarisca Consigliere Paradisi. 

Il Consigliere PARADISI (Unione Civica): giusto, giusto. Chiedo formalmente al consigliere Gregorini, sulla base di quello che ho appena detto, se è disponibile a trasformare, se no la farò dopo io però così è più semplice, la sua proposta anche in un ulteriore passaggio in Commissione quantomeno per ascoltare l’avvocato Saccinto, questo è il punto, quindi se la richiesta di Gregorini è questa sono favorevole, se associa alla sua richiesta anche la mia.

Il Consigliere GREGORINI (PD): mi scuso con Paradisi, sto parlando con i componenti della prima Commissione per capire cosa si era discusso in Commissione. Come da invito anche del Consigliere Paradisi cambio la formula del rinvio dal prossimo Consiglio comunale a un passaggio di approfondimento anche avendo ascoltato i componenti della prima Commissione di maggioranza, una rinvio in prima Commissione per l’approfondimento.

Si dà atto che esce il Consigliere Sardella: Presenti con diritto di voto n. 18.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica,  la proposta di rinvio in commissione che viene approvata con 17 voti favorevoli, nessuno contrario, 1 astenuto (Romano), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 6 giugno 2016 al 21 giugno 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 22 giugno 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 17 giugno 2016, essendo stata pubblicata il 6 giugno 2016
Lì, 20 giugno 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,