Senigallia Atto

Rinnovo consiglio di amministrazione della "Fondazione città di Senigallia”

Delibera del Consiglio Comunale N° CC/2017/19 del 01 marzo 2017

Presentazione
Approvazione
1.3.2017

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 19 
Seduta del 01/03/2017
OGGETTO:	RINNOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA "FONDAZIONE CITTA’ DI SENIGALLIA
L’anno duemiladiciassette addì uno del mese di marzo alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto*-2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan*-18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide*-19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio*-9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca*-10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio*-12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 25

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Bomprezzi Chantal, Bucari Simonetta, Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio, Monachesi Enzo, Ramazzotti Ilaria
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Profili Vilma; 2° Brucchini Adriano;  3° Rebecchini Luigi .


Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: RINNOVO CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA "FONDAZIONE CITTA’ DI SENIGALLIA.

……. ……. omissis ……. …….

Poiché non si registrano altre richieste di intervento, il Presidente del Consiglio apre la fase della votazione con la distribuzione delle schede, sulle quali dovranno essere indicati i nominativi, precisando che va scritto un solo nome.
Espletate le operazioni di voto, gli scrutatori procedono allo spoglio delle schede ed il Presidente del Consiglio proclama l’esito della votazione:
Presenti con diritto di voto	n. 25
Schede nell’urna	n. 25
Schede bianche	n. 3
Voti per:
Bacchiocchi Andrea	n. 5
Guzzonato Michelangelo	n. 5
Corinaldesi Daniele	n. 4
Savini Alessandro	n. 4
Mancini Francesco	n. 4

Il Presidente del Consiglio ROMANO: adesso dobbiamo votare la pratica nella sua interezza con i nominativi inclusi, quelli che ho dichiarato.

Il Consigliere PARADISI (Unione Civica): per dichiarazione di voto Presidente. Faccio gli auguri al Presidente Guzzonato e ai consiglieri Savini e Bacchiocchi, mi asterrò dal voto. Mi asterrò dal voto riguardante il consiglio di amministrazione sia perché come segnale del fatto che dicevo prima, ritengo non sufficientemente rappresentativa l’unico membro espresso dalla minoranza, è vero quello che dice il Sindaco Mangialardi secondo il quale poi all’interno dell’ente non ci dovrebbero essere le stesse dinamiche di maggioranza e opposizione ma se così è vero ci deve spiegare perché avete fatto quadrato per metterne quattro, Sindaco questo vale dall’una e dall’altra parte, ma credo soprattutto che un conto è chi esprime il proprio rappresentante altro conto quelle che sono le dinamiche all’interno dell’ente. Non voto poi per un altro motivo che ho già anticipato prima ma che voglio che resti a verbale, non voto perché non presterò il mio voto ad un agitatore di piazza quale Francesco Mancini e non presterò il mio voto a chi ha tradito il proprio mandato, i propri principi etici quale il consigliere Corinaldesi. Faccio gli auguri al consiglio di amministrazione affinché nonostante la presenza di Mancini e di Corinaldesi possa lavorare seriamente e serenamente.

Il SINDACO: per dichiarazione di voto e per augurare un buon lavoro al nuovo consiglio d’amministrazione e spero al futuro Presidente Michelangelo Guzzonato ringraziandolo già da subito per l’impegno che vorrà profondere insieme ai suoi collaboratori. Adesso è uscito un attimo il Consigliere Paradisi ma siccome votiamo un Consiglio che è composto da soggetti che sono stati votati dalla maggioranza rispetto ai quali io ovviamente leggo solo capacità, dedizione, passione e anche tanta professionalità, mi sento un po’ di replicare rispetto a quelle etichette di salta fosso perché Paradisi si è già pentito una volta di aver sostenuto il consigliere Corinaldesi anche sottolineando le sue capacità, questa sera sui salta fossi proposti e votati io che ho grande memoria ne potrei narrare del Consigliere che è stato indicato e votato perché uno può fare scelte e dare un contributo alla città, e penso che sia utile sempre guardando l’interesse della città, se poi uno potesse elencare nel curriculum l’opportunismo messo in campo mi devo fermare perché sennò rischierei di non votare la delibera, rischierei proprio e vi assicuro che non è semplicemente per il fatto che uno era del Rinnovamento italiano poi è stato del Partito Popolare, poi è stato del Partito Democratico e poi è stato con Partecipazione e poi è andato con 5 stelle e poi ha perso le stelle, rappresentante di lista dei 5 Stelle, garantisco io, quando dico le cose non le asserisco, le certifico, verificatele, vi dico pure anche qual era il seggio per il quale Bacchiocchi faceva il rappresentante di lista dei 5 stelle, poi non è mica finita, il problema mio non è su quello, io voglio sempre l’integrità morale e l’atteggiamento ortodosso, spero che i quattro componenti che la maggioranza ha votato ed espresso siano contaminanti perché se no il Sindaco esercita quel potere che gli viene conferito dalla delibera del Consiglio comunale. Buon lavoro a tutti.

Il Consigliere REBECCHINI (Unione Civica): i giudizi espressi adesso dal Sindaco sul consigliere votato dalla minoranza mi impongono un attimo di intervenire. Io credo che il consigliere Bacchiocchi, l’ha spiegato prima il consigliere Roberto Paradisi, abbia esercitato fino all’ultimo il suo ruolo e anche nell’ultima delibera che il Consiglio d’amministrazione ha fatto il suo apporto a che non ci fosse un esorbitante aumento per la retta dimostra il suo impegno. L’altra cosa che voglio dire sui salta fossi: una cosa è salire sempre sui carri dei vincitori, una cosa invece è scendere dal carro del vincitore.

Si dà atto che esce il Consigliere Palma: Presenti con diritto di voto n. 24.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: chiudiamo qui le dichiarazioni di voto e mettiamo in votazione la pratica con i nomi contenuti ed elencati.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, la proposta iscritta al punto 4 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvata con 17 voti favorevoli, 2 contrari (Mandolini, Martinangeli), 4 astenuti (Canestrari, Da Ros, Rebecchini, Sartini), 1 presente non votante (Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, l’immediata eseguibilità dell’atto deliberativo che viene approvata con 17 voti favorevoli, 2 contrari (Mandolini, Martinangeli), 4 astenuti (Canestrari, Da Ros, Rebecchini, Sartini), 1 presente non votante (Paradisi), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

Tutto ciò premesso

IL CONSIGLIO COMUNALE
- Visto l'argomento iscritto al punto 4 dei suoi lavori;
- Udita la relazione del Presidente del Consiglio;
- Richiamata la propria deliberazione n. 129 del 01/12/2010, con cui si è proceduto al rinnovo del Consiglio di Amministrazione della Casa Protetta per Anziani ex IRAB;
- Rilevato che, con Legge Regionale n. 5 del 26 febbraio 2008 e s.m.i. e con il successivo Regolamento di Attuazione n. 2 del 27 gennaio 2009, veniva normato il riordino delle Istituzioni Pubbliche di Assistenza e Beneficenza (I.P.A.B.), come da tempo previsto dal legislatore nazionale (art. 10 della Legge n. 328 del 2000 e D.Lgs. n. 207 del 2001);
- Preso atto che alla luce dei provvedimenti legislativi il Consiglio di Amministrazione della Casa Protetta per Anziani ex IRAB si trovava nella necessità di presentare entro il 30 giugno dell’anno 2011 (termine ultimo fissato dall’art. 2 della L.R. n. 10/2010), istanza alla Regione Marche per la trasformazione dell’I.P.A.B. Casa Protetta per Anziani in Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (A.S.P.) o in persona giuridica privata (nella forma giuridica della Fondazione);
- Considerato che in tale contesto il Consiglio di Amministrazione adottava la deliberazione n. 7 del 02.02.2010 con la quale, dopo un lungo periodo di approfondimento, di studio e di confronto con altre istituzioni assistenziali, decideva di optare per la trasformazione in persona giuridica privata;
- Tenuto conto che con successiva deliberazione n. 2 del 03.03.2011, il Consiglio di Amministrazione dell’allora Casa Protetta per Anziani confermava la scelta già operata da parte della precedente Amministrazione dell’Ente per la trasformazione dell’IPAB Casa Protetta per Anziani in persona giuridica privata nella fattispecie di Fondazione di partecipazione provvedendo altresì ad approvare una bozza di atto di intesa da sottoporre all’approvazione del Comune di Senigallia come prescritto dall’art. 4 comma 3 della L.R. n. 5 del 26 febbraio 2008 e deliberando, infine la bozza di statuto della Fondazione che conteneva gli accordi contenuti nell’atto di intesa con il Comune;
- Dato atto che dal 2012 l’Ente Pubblico Casa Protetta per anziani - ex-IRAB è stato trasformato in Fondazione Città di Senigallia ai sensi dell'art. 10 della Legge n. 328 del 2000;
- Richiamata la deliberazione n. 21 del 25/05/2015 adottata dal Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia avente per oggetto: Delibera in merito alla modifica dello statuto della Fondazione Città di Senigallia con la quale veniva approvato il nuovo Statuto della richiamata Fondazione e conferito al Presidente pieno mandato di attivare, in nome e per conto della Fondazione Città di Senigallia, tutti i percorsi necessari per dare piena efficacia e riconoscimento al nuovo testo dello statuto, deliberato;
- Dato atto che in data 12/04/2016 la Fondazione Città di Senigallia con nota prot. n. 543/2016 ha comunicato la valutazione positiva da parte della Regione Marche dello Statuto suddetto;
- Visto l’art. 9 dello Statuto della Fondazione Città di Senigallia il quale stabilisce che il Consiglio di Amministrazione è composto da cinque membri, è nominato dal Consiglio Comunale di Senigallia e rimane in carica per lo stesso periodo di cinque anni del Consiglio comunale che lo ha eletto;
- Dato atto che il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia è scaduto e quindi deve essere rinnovato in toto con la nomina di nuovi cinque componenti;
- Ritenuto quindi procedere al rinnovo dell’organismo suddetto;
- Dato atto che in corso di seduta sono stati eletti, con votazione segreta, i componenti del nuovo Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Cultura Comunicazione e Turismo;
- Con votazioni segreta e palese che hanno dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) - COSTITUIRE come segue il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Città di Senigallia:
- Guzzonato Michelangelo nato a Desio (MI) l’11/04/1955 e residente a Senigallia in Viale IV Novembre n. 42
- Corinaldesi Daniele nato a Senigallia il 06/01/1963 e residente a Senigallia in Via G. Brodolini n. 19;
- Mancini Francesco nato a Senigallia il 04/11/1950 e residente a Senigallia in Via dei Tigli n. 16;
- Savini Alessandro nato a Senigallia il 27/04/1971 e residente a Senigallia in Via degli Oleandri n. 38;
- Bacchiocchi Andrea nato a Senigallia il 07/04/1967 e residente a Senigallia in Via Corinaldese n. 80/b;
2°) - DARE di quanto sopra comunicazione alla Segreteria della Fondazione Città di Senigallia per tutti i conseguenti adempimenti di sua competenza.
3°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato.-
      



Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dall’8 marzo 2017 al 23 marzo 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 24 marzo 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 19 marzo 2017, essendo stata pubblicata l’8 marzo 2017
Lì, 20 marzo 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,