Senigallia Atto

Commissione Temporanea per affrontare la situazione attuale e futura del polo Ospedaliero e Sanitario di Senigallia

Delibera del Consiglio Comunale N° S-SG/2017/1862 del 05 settembre 2017

Presentazione
Approvazione
5.9.2017

Firmatari

Testo

        
proposta n°2017/1862CONSIGLIO
COMUNE DI SENIGALLIAAREA ATTIVITA' ISTITUZIONALIPROVINCIA DI ANCONAUfficio   ATTIVITA ISTITUZIONALIPROPOSTA di DELIBERAZIONE del Consiglio Comunale
OGGETTO: ISTITUZIONE COMMISSIONE TEMPORANEA - PROPOSTA PRESENTATA DAL CONSIGLIERE SARTINI GIORGIO
Il RESPONSABILE del PROCEDIMENTO
	FIRMA
data, 27/07/2017IL CONSIGLIERE PROPONENTE
Sartini Giorgio


Trasmessa per l’istruttoria ai seguenti Uffici:
in data
 Finanze Bilancio	___________
 Segreteria A.I.	___________
 Esaminata dalla Giunta.	___________
 Al Presidente del Consiglio Comunale	___________
 Alla Segreteria della _____ª C.C.P.	___________
 Pronta per O.d.G.	___________
	___________


Il Consiglio comunale di Senigallia
PREMESSO CHE 
- nella seduta del 27/07/2011, il Consiglio comunale approvava la Mozione per il Dipartimento e Accettazione di Primo Livello presso l’Ospedale di Senigallia presentata dai consiglieri Mancini, Girolametti, Cameruccio e Quagliarini con 26 voti favorevoli, 0 contrari od astenuti e 1 presente non votante (Paradisi), il tutto con la D.C.C. n. 72/2011 (Allegati 1 e 2); 
-  nella seduta del 24/07/2013, il Consiglio comunale approvava l’Ordine del Giorno relativo alla Riorganizzazione del Sistema Socio Sanitario Marche" presentato dai consiglieri Perini, Monachesi, Sardella, Brucchini e Girolametti con 15 voti favorevoli, 2 contrari (Mancini, Rebecchini), 1 astenuto (Mangialardi), 4 presenti non votanti (Cameruccio, Cicconi Massi, Mazzarini, Rimini), il tutto con la D.C.C. n. 68/2013 (Allegati 3 e 4); 
- è notizia di questi giorni della chiusura dell’U.T.I.C. dell'Ospedale di Senigallia e dell’apertura dell’U.T.I.C. a Fabriano, pur essendo quest'ultima struttura sanitaria sprovvista di U.O. di Cardiologia, a differenza del nosocomio senigalliese; 
-  il laboratorio analisi di Senigallia, pur avendo una potenzialità strumentale e di operatori per 300 utenti al giorno, è stato gradualmente depotenziato passando dapprima a 100 e poi a 40 – 60 utenti al giorno; 
-  la U.O. Chirurgia Breve è stata chiusa da tre anni mettendo in crisi ed ingolfando l’U.O.C. di Chirurgia; 
-  il personale del Servizio Tecnico è passato da 30 dipendenti a 3 e, per tale motivo, le manutenzioni e gli interventi vengono effettuati con personale esterno o che arriva da Jesi; 
-  la Tomografia Assiale della Mammella non può essere eseguita perché la macchina è arrivata da anni senza il software per il suo funzionamento e nessuno se ne preoccupa; 
-  la nuova Risonanza Magnetica è stata ferma 18 mesi e nel frattempo abbiamo pagato il fermo macchina lasciandola invecchiare tecnicamente; 
- lo stanziamento previsto, di oltre 1 milione di euro, dall’ASUR per la sistemazione della Rianimazione istituito dopo il controllo dei NAS del 2008 è stato mantenuto fino al 2015 e cancellato nel 2016 dalle spese di previsione; 
CONSIDERATO CHE 
- le due deliberazioni del Consiglio Comunale nei fatti non hanno ottenuto quanto era richiesto in esse; 
- l’U.T.I.C. di Senigallia attualmente ha 4 posti riservati alla Rianimazione per i motivi in premessa; 
- le U.O. di Chirurgia, Cardiologia, Ostetricia e Ginecologia, Ortopedia non possono rimanere aperte senza un reparto di Rianimazione; 
- la situazione dell’Ospedale di Senigallia è sempre più a rischio chiusura per il continuo smantellamento delle U.O. Semplici e Complesse; 
- le scelte operate dalla D.G.R. Marche n. 1696/2012 non sono politiche, ma solo partitiche ed economiche, in quanto non tengono conto delle persone che gravitano obbiettivamente nei poli Ospedalieri dell’AREA VASTA 2, della loro età e soprattutto non tengono in considerazione che Senigallia con il raddoppio delle persone presenti durante il periodo estivo ha da sola lo stesso numero di persone di Jesi, Fabriano e Osimo; 
- Tanto premesso e considerato, 
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese che ha dato il risultato sopra riportato;
D E L I B E R A
1°) – ISTITUIRE, come stabilito dall’art. 29 comma 1 del Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari, una Commissione Temporanea denominata Commissione ASUR Senigallia, composta da tutti i Capogruppo, per affrontare la situazione attuale e futura del polo Ospedaliero e Sanitario di Senigallia e con l’obbiettivo di discutere con la direzione ASUR e la Regione Marche delle problematiche esistenti nel nostro polo Ospedaliero e Sanitario fino alla loro risoluzione, avendo come fine primario la tutela della salute dei cittadini di Senigallia.