Senigallia Atto

Cartello necrologi in via Perilli

Interpellanza del Consiglio Comunale del 18 dicembre 2014

Presentazione
Discussione
18.12.2014
  • 18.12.2014
  • risposta

Proponenti

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: grazie, intanto proseguiamo i lavori, passiamo alle interpellanze. abbiamo due interpellanze in coda dal Consiglio passato, Dario Romano e la consigliera Bucci.

Il Consigliere ROMANO (Vivi Senigallia): la mia interpellanza è rivolta all’Assessore Memè che però non so se è presente.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: l’Assessore Memè oggi è giustificato, arriva in ritardo e quindi in questo momento non c’è per problemi di lavoro.

Il Consigliere ROMANO (Vivi Senigallia): la rivolgo al Sindaco allora. Sindaco non è un’interpellanza diciamo importante da un punto di vista della tematica, ma è sentita, i problemi meno importanti forse sono quelli più sentiti, quindi riassumendo in breve. Alla fine dei Portici Ercolani prima del sottopassaggio per andare al lungomare c’è un cartello con i necrologi, ora sono quattro anni che cercando di segnalare all’assessore Memè che è molto rischioso vedere i cartelli dei morti su una pista ciclabile per le persone anziane, forse quel cartello dovrebbe essere messo da qualche altra parte. Non so se questa cosa è possibile, ma il tema mi è stato posto da diverse persone, non vorrei che quel cartello venga poi riempito da altri nominativi per motivi di pericolo. Detto questo Sindaco, a parte gli scherzi, quel cartello secondo me è in una posizione non molto consona, se è possibile se si può valutare la sostituzione o la rimozione per metterlo appunto in una postazione più consona.

Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

Il SINDACO: grazie consigliere Romano. Mutare le consuetudini è sempre molto complicato, soprattutto sulla rete ha aperto un grande dibattito la sistemazione del marciapiede lungo il fiume, fatto tra l’altro prima di maggio, mi sono anche molto incuriosito come spesso mi capita quando vedo i dibattiti sui network, lascio fare senza mai dare quelle adeguate spiegazioni, mi permette di avere lo scorcio delle valutazioni che spesso sono competenti ma qualche volta sono assolutamente banali. Ricordo che nel 2011 su quel marciapiede che era una cosa assolutamente inguardabile sul piano estetico ma anche funzionale, durante la piena del fiume ci fu un sifonamento su un punto che era ritenuto pericoloso perché in curva verso il Foro e quindi grazie alla disponibilità di una ditta che ringrazio formalmente qui dentro, a proprie cure e spese, ci ha permesso di risistemare in maniera dignitosa quel marciapiede senza spendere un euro, proprio una cosa che in questo periodo male non fa, e d’altra parte sistemare quella questione rispetto al fiume che oggi ci sono tutte le tensioni adeguate, ma che pur non essendo di competenza del Comune, perché il Comune non fa nemmeno le piccole manutenzioni come qualcuno dice, nemmeno le piccole manutenzioni del fiume, quello è sulla strada, abbiamo provveduto a fare quell’intervento e abbiamo riposizionato il tabellone che lei dice nella stessa identica posizione, che è quella secolare. Sempre è stato, oggi se lo dobbiamo riposizionare da un’altra parte p toglierlo non penso che sia un problema ma è un fatto di omettere un luogo dove siamo abituati e ogni volta che rimuoviamo toccando quelle sensibilità diventa sempre molto molto complicato, quindi una questione di rispetto, tutti sanno che ci sono tre punti nella città, uno è quello, e quindi va riposizionato però bisogna trovare subito un’alternativa e dentro il centro storico tolto quello è complicato perché poi sono sulle pareti private, provi a fare un volo rapido, dentro il Foro non si può mettere, sulla parete del Foro sono edifici vincolati, dobbiamo andare su via Carducci, ma via Carducci già ce l’ha, dobbiamo rimanere dentro il centro storico non sarà facile. Però se insieme riusciamo ad individuare un’altra soluzione. Adesso io non la ritengo così particolarmente pericolosa, perché si legge dall’altra parte della strada, biciclette che investono, però ponete il tema e proviamo a trovare la soluzione insieme. È stato riposizionato lì perché ci hanno chiesto tutte le persone anziane di rimetterlo dov’era e quindi così è stato fatto, però come ho già detto disponibile a trovare una possibile altra soluzione compresa quella dell’eliminazione.

Si dà atto che entrano gli assessori Schiavoni e Ceresoni.

Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere ROMANO (Vivi Senigallia): intanto ringrazio il Sindaco per la risposta e per la disponibilità a cercare una soluzione alternativa, adesso stiamo a vedere dove potremmo posizionarlo. Un inciso sui lavori del lungofiume. A me personalmente piace molto quella soluzione che abbiamo trovato, c’è chi lo ha definito addirittura uno scempio, forse l’italiano bisognerebbe studiarlo prima di dare certe definizioni.

Vedi i dettagli dell'intervento