Senigallia Atto

Problemi alla viabilità per Cannella Roncitelli causa maltempo

Interpellanza del Consiglio Comunale del 31 marzo 2015

Presentazione
Discussione
31.3.2015
  • 31.3.2015
  • risposta

Proponenti

Il Consigliere ROMANO (Vivi Senigallia): la mia interpellanza sarebbe rivolta all’Assessore ai Lavori Pubblici che però è assente per motivi istituzionali, quindi la rivolgo al Sindaco. Rispetto alle piogge degli ultimi giorni abbiamo potuto vedere che il terreno in alcune zone risulta ferito, parlo del territorio della strada Cannella Roncitelli nello specifico che negli ultimi giorni si è vista aumentare le problematiche con quella piccola voragine, ma è un termine sbagliato, una strada che comunque è in difficoltà da diverso tempo a causa dei movimenti franosi. Rispetto a questo vorrei sapere l’Amministrazione come intende muoversi e come seconda domanda conoscendo il fatto che la strada di Sant’Antonio adesso quella più percorsa e utilizzata dai mezzi, compresi gli autobus e le automobili, ed essendo molto sollecitata vorrei capire se l’Amministrazione anche da un punto di vista di interventi estemporanei può magari mettere a posto qualche criticità che si è creata per la grande mole di traffico.

Vedi i dettagli dell'intervento

Risposta

Il SINDACO: grazie Consigliere Romano, condivido intanto il tono dell’interrogazione, magari sulle precipitazioni potremmo essere un po’ più precisi, non sono le piogge degli ultimi giorni, sono le piogge che insistentemente cadono su questa parte di Regione,  non conosco le altre, dal novembre 2013, perché di questo si tratta e quindi purtroppo lo ha visto con gli eventi, non solo quelli straordinari del 3 di maggio, che ha visto con me dalle prime ore, con quello che poi aveva preceduto e quello che poi ne è seguito. Abbiamo avuto qualcosa come quarantacinque allerte meteo e allerte di dissesto idrogeologico in meno di un anno, poi ci accorgiamo quando il fiume va in piena, anche oggi c’è un’allerta meteo importante rispetto al vento, però comunque si somma alle quarantacinque. Si sta determinando un quadro in una parte di questa Regione di movimenti franosi importanti, perché sette strade chiuse nella Provincia di Pesaro, cinque sono nel fermano, la stessa cosa si può dire nell’ascolano, una situazione molto molto diffusa su tutta la Regione. Noi abbiamo queste situazioni: una quella di RonCitelli e l’altra quella della strada di Filetto che sono tra l’altro una ex provinciale e l’altra invece di proprietà comunale che ovviamente destano molta preoccupazione che abbiamo già affrontate, siccome l’intervento non è semplice, soprattutto su quello di Filetto, sta muovendo l’intero versante, quindi mezza collina, c’è un salto importante di oltre un metro, l’intera collina si sta staccando, non basterà la regimazione delle acque e interventi diversi saranno molto molto complicati, perché palificate, cestonate  su un versante così ampio non sarà di facile soluzione, e guardate non lo dico solo sul piano economico, per cui lo sapete oggi c’è zero, ma proprio sulla scelta tecnica che dobbiamo mettere in campo. Abbiamo fatto subito un sopralluogo immediatamente dopo l’evento ultimo, quindi con la verifica, la chiusura della strada, con la messa in sicurezza e la individuazione di percorsi alternativi. Su quella di Roncitelli la verifica tecnica fatta nelle ultime ore ci consentirà di riaprire un senso unico alternato sulla strada ovviamente continuando a gestire il percorso alternativo su via Sant’Antonio, questo è inevitabile. Ha ragione Consigliere Romano dobbiamo fare una verifica sullo stato della strada che è stata asfaltata qualche anno fa, era poco più che una strada vicinale, però oggi dobbiamo adattarla per quel tipo di circuito, nel frattempo però ci siamo già mossi con la dichiarazione dello stato d’emergenza che era legato all’intervento scorso, e quindi la scheda che abbiamo inserita dentro lo stato d’emergenza fa proprio riferimento a quelle due strade, quindi come nel caso dell’alluvione del 3 maggio stiamo seguendo con grande attenzione quel tipo di dichiarazione perché se ci fossero le stesse modalità si potrebbero reperire le risorse, quella di Roncitelli forse è anche più semplice perché già c’è uno studio, c’è un’indagine geologica, c’è una idea di come intervenire e quindi ci muoveremo in questi termini, oggi onestamente dobbiamo gestire questa situazione e dobbiamo anche sperare che ci sia un allentamento della pressione climatica in questa direzione perché i nostri terreni oggi non ricevono più niente, poi dopo si possono fare tutte le teorie che uno vuole, i tempi di corrivazione sono ridotti a zero, tutto quello che cade sul terreno nostro finisce nei fossi e nei fiumi, tutto quello che si ferma nei terreni determina movimenti franosi più o meno importanti, perché poi questi sono quelli evidenti, ma ne abbiamo avuti almeno altri trenta delle scarpate che si sono mosse e sulle quali siamo dovuti intervenire per ripristinare anche viabilità minore. Comunque la ringrazio per la sottolineatura su via Sant’Antonio, oggi daremo subito il servizio in modo che ci sia un’adeguata sistemazione del manto rendendo il transito più agevole possibile.

Si dà atto che entra il Consigliere Bucari: Presenti con diritto di voto n. 19.

Vedi i dettagli dell'intervento

Replica

Il Consigliere ROMANO (Vivi Senigallia): ringrazio il Sindaco, a dire il vero dopo tanti tuttologi che sto sentendo proporre le più svariate soluzioni per ogni tipo di tematica attenente i Lavori Pubblici finalmente un intervento puntuale che soprattutto non si inventa nulla e guarda la realtà dei fatti per quello che è.

Vedi i dettagli dell'intervento