Senigallia Atto

Alcune problematiche nella frazione Vallone

Interrogazione del Consiglio Comunale del 19 dicembre 2016

Presentazione
Discussione
19.12.2016
  • 13.2.2017
  • risposta
    (in 56 giorni)

Proponenti

 

Egregio Assessore,

il sottoscritto Mandolini Riccardo, Consigliere Comunale MoVimento 5 Stelle, con la presente è a chiedere:

A seguito di una interpellanza da parte del sottoscritto, a Lei rivolta, durante lo scorso Consiglio Comunale del 30/11/2016, nello specifico in merito alla chiusura con effetto immediato, in attesa di verifiche, dell'ambulatorio medico di Vallone dopo le scosse degli ultimi mesi, nonostante il suo impegno preso in questa sede di inviarmi notizie scritte nel giro di 24/48 ore, ad oggi nulla mi è pervenuto. Dunque il Sottoscritto chiede, in che tempi Codesta Amministrazione svolgerà tali opportune verifiche al fine di Valutare l'agibilità della struttura.

A seguito del sopralluogo effettuato con Lei ed il Geom. Piccinini lo scorso 13/10/2016, svoltosi dopo una interpellanza del sottoscritto durante il Consiglio Comunale del 02/09/2016, in merito alla pericolosità dell'incrocio tra la Strada Provinciale Arceviese e via Chiusa, sempre in frazione Vallone, si era stabilito che il Suo ufficio avrebbe scritto alla Provincia per sollecitare un incontro o un tavolo tecnico congiuntamente al Comune di Senigallia, al fine di valutare e studiare Soluzioni atte a mettere in sicurezza tale incrocio e nell'immediato a ripristinare la segnaletica orizzontale. Mentre il ripristino della segnaletica è avvenuto dopo pochi giorni dall'incontro, nessun riscontro il sottoscritto ha avuto in merito alla lettera inviata da Lei alla Provincia. Dunque il Sottoscritto chiede se la Sopra citata lettera sia stata poi effettivamente inviata o meno. In caso di mancato invio, il sottoscritto chiede di conoscerne il motivo e Se c'è l'intenzione di fissare in tempi rapidi l'incontro auspicato da Lei.

In ultimo, a seguito della Commissione Consiliare urbanistica del 7/11/2016 nella quale, su richiesta del sottoscritto, venne fatto un resoconto delle verifiche effettuate negli edifici Scolastici, il Sottoscritto, per l'ennesima volta sollevò la questione dell'edificio di proprietà Comunale ed ex sede del circolo Arci Vallone e ex sede del CAI. Come già detto in Commissione, l'uscita della scuola si trova proprio a ridosso del vecchio circolo a brevissima distanza. In caso di emergenza ed eventuale evacuazione della scuola, la gran parte degli alunni, docenti e personale scolastico si riverserebbe dunque a ridosso proprio di quella vecchia e fatiscente struttura la cui stabilità (come emerso durante la Commissione stessa) non è stata verificata. Si fa inoltre presente che la sede del CAI fu spostata nell'odierna struttura del Centro Civico di Vallone, proprio per motivi di sicurezza. Dunque il Sottoscritto richiede, Se possibile, almeno una verifica statica per valutare il grado di sicurezza dell'ex Sede del circolo, nell'attesa e nella Speranza che il Suo assessorato riesca a reperire le risorse necessarie per la demolizione di tale struttura fatiscente in favore della realizzazione un parcheggio pubblico che metterebbe fine ai problemi di sicurezza Sopra descritti e di mobilità all'interno della frazione.

Risposta

  • Enzo Monachesi
    Assessore alla manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione
    Monitorato da 26 cittadini

 

Faccio seguito alla Sua interrogazione relativa all'oggetto per comunicarLe quanto Segue.

Ambulatorio medico. La temporanea chiusura della struttura non è riconducibile a danni causati dagli eventi sismici degli ultimi mesi, quanto dalla necessità di programmare ed eseguire interventi di manutenzione dell'edificio e di attrezzarlo per l'utilizzo che se ne fa. Occorre precisare che l'edificio è ricompreso tra quelli che si intendono alienare e ciononostante è intenzione di questa Amministrazione far eseguire i lavori di manutenzione accennati in precedenza.

Incrocio tra la strada Provinciale Arceviese e Via della Chiusa. In considerazione dei diversi Soggetti cui afferiscono le due strade, risulta indispensabile concertare gli eventuali interventi che si ritenessero utili eseguire. Prima di formalizzare una qualsivoglia proposta abbiamo cercato e trovato una intesa con i tecnici di quell'Ente e condiviso la seguente proposta. Nel merito la questione potrà trovare un concreto intervento con l'istallazione di un semaforo a chiamata, provvisto di apposito impianto che illumini l'area, e con caratteristiche simili a quello recentemente posizionato in prossimità della caserma dei Vigili di Fuoco.

Edificio ex circolo ARCI. Si tratta di un immobile vetusto, non più utilizzato e per il quale si intende procedere alla sua demolizione. Il personale dell'ufficio tecnico ha avviato la stesura del progetto preliminare, avendo ben presente che l'aspetto più delicato e oneroso riguarda la rimozione e Smaltimento della copertura realizzata in cemento amianto.