Senigallia Atto

Opposizione alla cancellazione delle festività laiche del 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno

Mozione del Consiglio Comunale N° S-SG/2011/1803 del 14 settembre 2011

Presentazione
Approvazione
14.9.2011
  • 14.9.2011
  • approvato

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 83 
Seduta del 14/09/2011
OGGETTO:	MOZIONE PRESENTATA DAI GRUPPI CONSILIARI DI PARTECIPAZIONE E RIFONDAZIONE COMUNISTA CONTRO LA CANCELLAZIONE DELLE FESTIVITA' LAICHE DEL 25 APRILE, 1° MAGGIO E 2 GIUGNO
L’anno duemilaundici addì quattordici del mese di settembre alle ore 16:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-17 Marcantoni Fabrizio-*2 Battisti Paolo *-18 Marcellini Massimo-*3 Brucchini Adriano*-19 Mazzarini Alessandro*-4 Bucari Simonetta*-20 Monachesi Enzo*-5 Bucci Vania*-21 Paradisi Roberto*-6 Cameruccio Gabriele*-22 Pazzani Tiziano*-7 Cicconi Massi Alessandro*-23 Pergolesi Enrico-*8 Donatiello Giulio*-24 Quagliarini Luciano*-9 Fiore Mario*-25 Ramazzotti Ilaria*-10 Giacchella Massimiliano*-26 Rebecchini Luigi C.D.*-11 Girolametti Carlo*-27 Rimini Enrico*-12 Girolimetti Gabriele*-28 Romano Dario*-13 Gregorini Mauro-*29 Salustri Maurizio*-14 Magi Galluzzi Lorenzo*-30 Sardella Simeone*-15 Mancini Roberto*-31 Sartini Oliviano*-16 Mangialardi Maurizio*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 27

 Shamsuddin BhuiyanConsigliere Straniero Aggiunto-* Md Abdur KaiumConsigliere Straniero Aggiunto-*
Sono altresì presenti gli assessori: Campanile Gennaro, Ceresoni Simone, Curzi Paola, Meme' Maurizio, Paci Francesca Michela, Schiavoni Stefano.
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Enzo Monachesi nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Bucci Vania; 2° Donatiello Giulio;  3° Mazzarini Alessandro .

Il Presidente del Consiglio MONACHESI enuncia l’argomento iscritto al punto 3 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: MOZIONE PRESENTATA DAI GRUPPI CONSILIARI DI PARTECIPAZIONE E RIFONDAZIONE COMUNISTA CONTRO LA CANCELLAZIONE DELLE FESTIVITA' LAICHE DEL 25 APRILE, 1° MAGGIO E 2 GIUGNO.

Il Consigliere REBECCHINI (RC): Essendo cambiata la manovra economica e avendo il Governo ritirato questa proposta anche io ritiro questa mozione in quanto è una mozione nemmeno modificabile perchè l’unica modifica sarebbe quella di una voce forte contro questo provvedimento economico e contro i provvedimenti che auspicano anche alcuni partiti di opposizione tra cui la proposta che va a fare il PD.
Ma una riflessione è d’obbligo. Penso che il Governo abbia ritirato questa proposta di annullare le feste del 1° maggio, 25 aprile e 2 giugno per la rivolta che c’è stata nel Paese. Una rivolta massiccia da parte di partiti, cittadini, sindacati anche consigli comunali, una rivolta che ha inciso e che ha convinto il Governo a ritirare quel provvedimento.
Resta comunque il biasimo verso coloro che hanno pensato a quel provvedimento. Mi chiedo come abbiano potuto pensare di annullare il 25 aprile che è il giorno della Liberazione dal nazi-fascismo, rappresenta il giorno più sacro per la Repubblica perché ricorda i caduti per la libertà, l’orrore della guerra, la memoria degli eccidi e dello sterminio, nonché il valore fondante del patto democratico che ha consentito la costruzione di una delle Costituzioni democratiche più avanzate al mondo. Come abbiano pensato ad annullare la festa del 1° maggio che è un giorno che si festeggia in tutto il mondo che vuole significare l’enorme contributo dato dai lavoratori e dalle lavoratrici allo sviluppo economico, sociale e culturale dell’umanità e come abbiano pensato infine ad abolire la stessa festa del 2 giugno che è la stessa festa della Repubblica in cui si ricorda la libera scelta con cui il popolo italiano e per la prima volta con la partecipazione al voto delle donne, decise di porre fine alla monarchia dei Savoia. Devo dire che hanno portato anche qualche danno e morte nel paese e nessuno lo dice ma anche nel momento dell’unità d’Italia il sud ha pagato in termine di sangue un enorme sacrificio, da qui poi è nato il brigantaggionel mezzogiorno.
Questa mozione non essendoci più nel provvedimento che il Governo si appresta a varare proprio oggi la ritiro, ma dobbiamo restare, come consiglio comunale, in allerta perché questo non accada più e qualora dovesse avvenire esprimere un forte dissenso verso questo tipo di proposte.

Il Presidente del Consiglio MONACHESI: Consideriamo così come annunciato a microfono la mozione ritirata.

Il Consigliere MAGI GALLUZZI (PD): In merito alla mozione ritirata volevo ricordare che il nostro sindaco è stato tra i primi a opposri a questa sciagurata idea di eliminare queste festività. Volevo dire che c’è stata l’azione anche di alcuni primi cittadini che sono i sindaci tra cui il nostro è stato uno dei primi.

Il Consigliere PARADISI (Coordinamento Civico): Volevo solo confermare, aderendo al dibattito che Magi Galluzzi ha aperto irregolarmente quindi anche io mi precipito nell’irregolarità e avendo conoscenze nel Governo mi hanno detto che quando Mangialardi ha tuonato dalle colonne dei giornali locali Berlusconi ha detto forse è meglio ripensarci. Volevo confermare quanto detto Magi Galluzzi perché ha colto un punto fondamentale della scelta governativa di ritirare quel provvedimento. Grazie al Sindaco Mangialardi.

    

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Enzo Monachesi	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 6 ottobre 2011 al 21 ottobre 2011 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 24 ottobre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 17 ottobre 2011, essendo stata pubblicata il 6 ottobre 2011
Lì, 18 ottobre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,