Senigallia Atto

Regolamentazione dell'utilizzo di prodotti fitosanitari nel territorio comunale

Mozione del Consiglio Comunale N° S-SG/2017/1458 del 27 giugno 2017

Presentazione
Approvazione
27.6.2017

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N° 54 
Seduta del 27/06/2017
OGGETTO:	MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MARTINANGELI E PALMA PER LA REGOLAMENTAZIONE DELL'UTILIZZO DI PRODOTTI FITOSANITARI NEL TERRITORIO COMUNALE
L’anno duemiladiciassette addì ventisette del mese di giugno alle ore 15:30  nel Palazzo Municipale di Senigallia e nella solita sala delle adunanze consiliari.
Previa convocazione nei modi di rito, si è oggi riunito, in seduta straordinaria il Consiglio Comunale.
Fatto l’appello nominale risultano:
ConsiglierePres.Ass.ConsiglierePres.Ass.1 Angeletti Margherita*-14 Paradisi Roberto-*2 Beccaceci Lorenzo *-15 Pedroni Luana*-3 Bedini Mauro*-16 Perini Maurizio*-4 Brucchini Adriano*-17 Pierfederici Mauro*-5 Canestrari Alan-*18 Profili Vilma*-6 Da Ros Davide*-19 Rebecchini Luigi*-7 Fileri Nausicaa*-20 Romano Dario*-8 Giuliani Ludovica*-21 Salustri Maurizio-*9 Gregorini Mauro*-22 Santarelli Luca-*10 Mandolini Riccardo*-23 Sardella Simeone*-11 Mangialardi Maurizio*-24 Sartini Giorgio-*12 Martinangeli Stefania*-25 Urbinati Sandro*-13 Palma Elisabetta*-T O T A L E     P R E S E N T I    N° 20

 Alam Mohammad ShafiualConsigliere Straniero Aggiunto*- Becka MaksimConsigliere Straniero Aggiunto*-
Sono altresì presenti gli assessori: Campanile Gennaro, Girolametti Carlo, Memè Maurizio
Essendo legale l’adunanza per il numero degli intervenuti, il Sig. Romano Dario nella qualità di Presidente dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario Comunale Dott. Morganti Stefano 
Chiama a fungere da scrutatori i Consiglieri Signori: 1°  Brucchini Adriano; 2° Fileri Nausicaa;  3° Palma Elisabetta .

Il Presidente del Consiglio ROMANO enuncia l’argomento iscritto al punto 7 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari relativo a: MOZIONE PRESENTATA DAI CONSIGLIERI MARTINANGELI E PALMA PER LA REGOLAMENTAZIONE DELL'UTILIZZO DI PRODOTTI FITOSANITARI NEL TERRITORIO COMUNALE e concede la parola al Consigliere Martinangeli per l’illustrazione dello stesso.

 Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): la materia della polizia rurale è in capo ai Comuni che faticano a redigere strumenti aggiornati con la conseguente criticità di avere dei regolamenti a volte anche obsoleti e c’è anche il rischio spesso di avere regolamenti diversi tra Comune e Comune. La provincia di Pesaro Urbino si è dotata di un regolamento tipo di polizia rurale quale atto di indirizzo e di semplice consultazione per rispondere innanzitutto ad una corretta gestione del suolo e delle acque e anche a un triplice ordine di esigenze per ovviare ai danni alla viabilità provinciale dei Comuni del territorio causati da trasporto solido di materiale proveniente da terreni sovrastanti le strade soprattutto negli inverni passati e la limitazione dell’applicazione delle prescrizioni di massima e Polizia forestale alle sole aree coltivate sottoposte a vincolo idrogeologico e inoltre in particolare la necessità di creare uno strumento che fosse uniforme su tutto il territorio provinciale. A Senigallia c’è un regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario però all’interno del suddetto regolamento si tratta della polizia rurale senza però trattare dei pesticidi e dei prodotti fitosanitari. Un gruppo, i cosiddetti GAS, cioè i cosiddetti gruppi di acquisto solidale di Arcevia, Montecarotto e Serra de’ Conti hanno inviato a tutti i Sindaci della vallata e a molte altre istituzioni, una lettera con la richiesta di intervento sull’utilizzo illegale di agrofarmaci e hanno allegato anche una proposta di regolamento comunale per l’utilizzo di prodotti fitosanitari che è stata realizzata insieme ad una serie di associazioni ambientaliste. Alcuni punti riguardano i divieti di utilizzo di agrofarmaci previsti dalla normativa nazionale che sono spesso violati e che abbiamo appunto enunciati nella mozione ma che sono esplicitamente indicati nel regolamento che eventualmente l’Amministrazione andrà ad esaminare. Sono proprio degli accorgimenti tecnici come ad esempio il fatto che l’utilizzatore di agro farmaci non può giungere sul luogo da irrorare con la botte dell’atomizzatore già piena ma deve arrivare con i contenitori sigillati e riempire la botte sul posto per quanto è necessario, ad esempio il divieto di effettuare la distribuzione della miscela con l’irroratrice ferma, il divieto di utilizzo quando tira vento, il divieto di utilizzo in pre-raccolta insomma tutta una serie di accorgimenti tecnici che vanno a regolarizzare proprio l’utilizzo dei fitofarmaci e che questo gruppo di acquisto solidale ha cristallizzato in questa proposta di regolamento. C’è da tenere conto anche che il 29 luglio del 2015 questa stessa Assemblea, questo Consiglio comunale ha approvato all’unanimità una mozione che è stata presentata dal nostro Gruppo consiliare e che riguardava appunto l’uso nel territorio comunale, la salvaguardia nel territorio comunale dall’uso dei diserbanti chimici in particolare la sostanza glifosato, attraverso questa decisione il Comune di Senigallia si impegnava quindi a non utilizzare il glifosato in nessuna parte del territorio comunale nemmeno sui marciapiedi, sui giardini e via dicendo. Ultimamente abbiamo avuto diverse segnalazioni sia sulla stampa sia sui social che denunciano l’utilizzo di sostanze erbicide tipo il glifosato in varie zone della città, quindi diciamo che questo atto di indirizzo non è stato proprio seguito da tutti, non so se non è conosciuto da tutti o non è stato abbastanza pubblicizzato. Comunque per ritornare all’oggetto della mozione che è quello appunto della regolamentazione dell’utilizzo dei prodotti fitosanitari in agricoltura chiediamo al Sindaco e alla Giunta di attivarsi con l’ente provincia affinché, come ha già fatto la provincia di Pesaro-Urbino, stili un regolamento tipo che funga da Atto di indirizzo per i Comuni, quindi diciamo sollecitare la provincia ad intervenire per un regolamento tipo e inoltre sollecitiamo l’Amministrazione ad esaminare le istanze dei gruppi di ascolto solidale i quali hanno esplicitamente inviato alle autorità della vallata una PEC con le loro richieste e con il Regolamento da esaminare e un’ulteriore richiesta al Sindaco e Giunta è quella di rivedere il regolamento per la tutela e la valorizzazione del paesaggio agrario per dare maggiore importanza al Regolamento di Polizia rurale ad oggi ricompreso nel documento.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: apriamo la discussione generale.

Il Consigliere PEDRONI (PD): valutati gli argomenti trattati dalla mozione che ha appena relazionato la consigliera Martinangeli direi che sicuramente questa è una mozione che tocca diversi argomenti, qui parliamo del Regolamento dell’uso dei fitofarmaci che oggi è regolamentata innanzitutto da una normativa europea, questo sicuramente non ha avuto riscontro sul regolamento della tutela e la valorizzazione del paesaggio perché comunque è stato redatto due anni prima, quindi data l’importanza degli argomenti e data secondo me la necessità di approfondire io chiedo il rinvio in Commissione e valuterei la possibilità magari anche di mettere insieme la prima e la terza Commissione per accelerare i lavori e perché no magari invitare le Associazioni di categoria che ci possono illustrare la normativa vigente. Mi permetto soltanto una cosa, dubito sul fatto che a livello comunale ci possa essere stato l’utilizzo dei fitofarmaci perché serve un patentino, è obbligatorio per l’utilizzo, quindi probabilmente o si tratta di strade provinciali o statali, su questo ho il mio dubbio ma per il resto approfondisco molto volentieri in Commissione se siete d’accordo.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: abbiamo una richiesta del consigliere PeDdroni di rinvio della pratica in Commissione un intervento a favore e uno contro.

Il Consigliere MARTINANGELI (Movimento 5 Stelle): per l’intervento a favore. Ritengo anch’io che simili problematiche vadano comunque consapevolmente condivise con tutti i commissari in particolare della prima e della terza in Commissione e che tutti possono portare il loro contributo compresi appunto sia gli istanti, cioè i gruppi di ascolto solidale che mi auguro che vengano comunque invitati e sia insomma gli operatori del settore anche perché è una cosa questa importantissima perché volevo segnalarlo, noi facciamo parte di un consorzio per la gestione dei servizi comunali, Co.Ge.S.Co. al quale ha aderito anche il Comune di Senigallia che annovera tra i suoi progetti la proposta di avvio di un distretto agroalimentare di qualità Valli Misa e Nevola che è incardinato su diverse voci produttive però la voce che a noi interessa in questa sede è quella della bio agricoltura oltre ai prodotti a chilometro zero, quindi è molto importante seguire questa linea al fine di agevolare la realizzazione di questo che è ancora un progetto ma che mi sembra che a livello locale sia un obiettivo in senso trasversale, quindi non solo seguito da una parte politica ma proprio in senso trasversale interessi tutti i cittadini, quindi sono favorevole.

Il Presidente del Consiglio ROMANO: votiamo quindi per il rinvio della pratica alla Commissione consiliare competente. Se il rinvio sarà approvato ovviamente coinvolgeremo sia la Commissione Terza che la Commissione prima in quanto si andrà a toccare un regolamento e quindi penso che sia più corretto fare una riunione congiunta. 

Il Presidente del Consiglio ROMANO pone in votazione, palese con modalità elettronica, il rinvio della mozione iscritta al punto 7 dell’ordine del giorno dei lavori consiliari che viene approvato con 19 voti favorevoli, nessuno contrario, nessuno astenuto, 1 presente non votante (Pierfederici), come proclama il Presidente ai sensi di legge.

      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il Presidente	Il  Segretario Comunale
	F/to Romano Dario	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 31 luglio 2017 al 15 agosto 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 16 agosto 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 11 agosto 1017, essendo stata pubblicata il 31 luglio 2017
Lì, 14 agosto 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,