Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 22 del 30 gennaio 2017

Precedente | Successiva

DISCUSSIONE GENERALE SUL BILANCIO E ORDINI DEL GIORNO

  • Campanile, Gennaro
    Assessore al bilancio e patrimonio, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: il bilancio credo che sia un momento di fondamentale importanza segnalato dai Consiglieri comunali, chiedono sempre approfondimenti, finalmente non ci arriviamo in via d’urgenza ma ci arriviamo con dei tempi anche di legge adeguati, credo che possiamo anche dire ai cittadini che ci sono tante azioni che si portano avanti credo che sia un aspetto positivo, ci saranno anche i miei colleghi che integreranno le relazioni, sul welfare, sul turismo, sulla cultura, poi ci sarà il Sindaco, ma mi in dovere di presentarvi questi aspetti credo anche interessanti della nostra città che magari non si conoscono perché poi i bilanci e i numeri sono una cosa ma invece le missioni, i programmi e le strategie dell’ente che vuole portare avanti sono fondamentali. La sezione strategica prevede il contestualizzare il Comune di Senigallia all’interno di una riforma della contabilità pubblica e dell’armonizzazione contabile, della revisione della spesa pubblica e dell’attualizzazione dei costi e dei fabbisogni standard perché come sapete la grande novità rispetto anche ai bilanci di contabilità armonizzata è proprio quello di non guardare più la spesa storica dei Comuni ma seguire, se volete approfondire il sito è Open Civitas, potrete verificare appunto i fabbisogni standard di ogni costo per ogni settore e credo che questo sia un elemento di novità ma molto importante, abbiamo sentito proprio ieri la possibilità in tutta Italia, in tutte le regioni, l’acquisto della siringa per tutte le regioni, la stessa cosa dovrebbe accadere in tutti i comuni rispetto alla presentazione appunto di questi bilanci e alla revisione della spesa pubblica. Dentro questo contesto ci sono gli indirizzi generali e le condizioni esterne che seguono, quindi della spending review che continua con delle azioni di contenimento delle spese del personale, quella dell’inserimento delle analisi anche delle condizioni esterne delle nostre società partecipate, la situazione economica del territorio legata appunto al territorio e alla popolazione e alle infrastrutture e poi agli investimenti e agli equilibri di bilancio che devono rispettare i vincoli di finanza pubblica. Potete vedere appunto la presentazione dell’Amministrazione che conoscete, il primo elemento è la presentazione dell’Amministrazione che anche per il 2017 sarà quella che conoscete, poi come vi dicevo fino al 2015 c’era la relazione previsionale programmatica, la programmazione triennale delle opere pubbliche, la programmazione triennale del fabbisogno del personale, il piano delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio immobiliare ora invece c’è la presentazione di questo documento che oggi vi sto presentando e che abbiamo già presentato nelle Commissioni consiliari permanenti. Poi nella sezione strategica trovate quelle riforme che vi evito perché sono riforme legate al Governo nazionale e anche rispetto alle direttive europee e anche al concorso delle autonomie locali agli obiettivi di governo ma qui si cominciano a vedere degli elementi interessanti rispetto alle misure di contenimento che ogni Comune deve avere e deve portare avanti proprio rispettando questo patto di stabilità che ora è diventato pareggio di bilancio, queste sono le società partecipate della nostra città, l’ATO Marche Centro Ancona, l’ATO 2, il Co.Ge.S.Co., la Zipa, il Consorzio di Gorgovivo, l’Agenzia per il risparmio energetico, l’ASA, la Gestiport, l’Immobiliare Bic, la Multiservizi spa e poi abbiamo gli organismi che rientrano nei parametri di consolidamento del Comune di Senigallia al fine di predisporre quel bilancio consolidato 2016, quindi abbiamo l’ATO 2, il Co.Ge.S.Co, il Consorzio di Gorgovivo, l’Azienda Servizi Ambientali società a responsabilità limitata e la Multiservizi. La situazione socio economica del nostro territorio, qua ci sono degli elementi molto importanti da conoscere, abbiamo 14 frazioni, abbiamo due fiumi, ci sono 14 chilometri di autostrade, 13 chilometri di strada statale, 46 chilometri di strade provinciali, 354 chilometri di strade comunali poi abbiamo come potete vedere 9.194 punti luce e poi abbiamo sei asili, 15 scuole materne statali, una scuola materna paritaria, 12 scuole elementari, 4 scuole medie, 7 scuole superiori, 2 biblioteche, 2 centri ricreativi, 35 impianti sportivi e 3 cimiteri. Questi sono i dati, ecco che arriva l’elemento interessante legato alla popolazione, nel 2016 al 30 di novembre siamo 45.273 abitanti, abbiamo un saldo naturale di meno 60, con un saldo migratorio di meno 33, con 20.117 famiglie e 3.375 famiglie straniere, questi sono elementi aggiornati legati all’Istat al 30/11/2016. Poi chiaramente c’è la composizione della popolazione per fasce di età, abbiamo 2434 bambini fino a sei anni, ne abbiamo 3109 dai 7 ai 14, abbiamo dai 15 ai 29 anni 6059 ragazzi e dai 30 ai 64 22.142 e 11.523 over 65. La composizione dei nuclei familiari li vedete qui e non li ripeto e poi abbiamo chiaramente le modalità di gestione dei servizi pubblici della nostra città, abbiamo in economia, quindi in gestione diretta, i servizi connessi agli organismi istituzionali, abbiamo in economia l’Amministrazione generale compreso del servizio elettorale, abbiamo in economia la polizia locale ed amministrativa, abbiamo la nettezza urbana in appalto per la RIECO, abbiamo la viabilità in economia, abbiamo dato come sapete da qualche mese la pubblica illuminazione in appalto ad un’impresa privata tramite convenzione CONSIP, l’Atlantico S.r.l. e Exiton S.r.l. Abbiamo gli asili in gestione diretta e abbiamo gli impianti sportivi quasi tutti gestiti chiaramente dalle nostre associazioni sportive e questo è un elemento che va messo nei bilanci per capire e abbiamo le mense scolastiche gestite in economia dal Comune di Senigallia. Qua ci sono gli investimenti in corso, come vedete Palazzetto Baviera, poi abbiamo anche altre opere che vi ho accennato e che chiaramente dovranno essere inserite magari in questa sede con emendamenti o anche con articolazioni che potranno arrivare appunto dai consiglieri comunali, ci sono le spese correnti per l’esercizio delle funzioni fondamentali legate agli organismi istituzionali, alla gestione in economia, alla Segreteria generale e poi abbiamo anche l’indebitamento, come vedete ci sono 32.532.000 euro di mutui accesi al 31/12/2016, 29 milioni presso la Cassa depositi e crediti, 25.000 euro con il Credito Sportivo, 2 milioni e 3 con il Monte dei Paschi e 971.000 euro con la Banca delle Marche, quindi abbiamo un’incidenza sulle entrate correnti del 59%. Poi abbiamo anche gli equilibri di bilancio che sono stati rispettati, vi dicevo che sono arrivate le relazioni dai nostri revisori dei conti che sono stati favorevoli quindi su tutte le pratiche che sono state presentate e quindi credo che questo bilancio sia un bilancio che possa offrire a questa città molte occasioni importanti. Ho terminato come presentazione dei vari prospetti, dei vari modelli e anche con una relazione diciamo così completa ma che si completerà con il contributo dei miei colleghi di Giunta che potranno in qualche modo offrire ognuno per la loro parte tutto quello che sarà previsto per il 2017, credo che ci sarà un’occasione anche per rispondere magari agli elementi che i Consiglieri comunali vorranno avere per chiarire alcune situazioni e ringrazio il Sindaco perché credo che sia il primo bilancio dove è stato sempre presente nelle Commissioni consiliari, ha interloquito, ha offerto anche degli elementi come Presidente dell’ANCI regionale, degli elementi di aggiornamento, di novità legislative ma anche di finanziamenti che questa città potrebbe avere per progettualità che stiamo portando avanti su molti tavoli ma soprattutto ci saranno nei prossimi giorni. Si dà atto che entra il Consigliere Fileri: Presenti con diritto di voto n. 24.