Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 22 del 30 gennaio 2017

Precedente | Successiva

DISCUSSIONE GENERALE SUL BILANCIO E ORDINI DEL GIORNO

  • Campanile, Gennaro
    Assessore al bilancio e patrimonio, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: Buonasera grazie al presidente del consiglio al sindaco di senigallia Mangialardi i colleghi di giunta tutti i consiglieri comunali presenti i cittadini e gli imprenditori che oggi sono presenti in consiglio comunale in questa sala consiliare i cittadini che ci stanno ascoltando o ci stanno vedendo dalla webtv del sito del comune di senigallia. Io intanto colgo l'occasione per ringraziare..un percorso quello del bilancio che dura 365 giorni e c mi vede nella fase sia di previsione che nella fase costruttiva e di variazione un po' come assessore che fa da cabina di regia del bilancio. Il bilancio è un momento molto importante e volevo ringraziare appunto tutti quelli che hanno partecipato a questo percorso, percorso molto approfondito che ha dato a tutti l'opportunità di apprendere un po' di più delle linee strategiche di questa amministrazione delle politiche che si stanno portando avanti non solo del comune di senigallia ma anche del governo nazionale della CE, tutti i grandi progetti la grande progettualità, ma anche tutte quelle azioni operative importanti e fondamentali che adesso vedremo perchè voi sapete che adesso dal 2015 il bilancio è diventato è chiamato bilancio di compatibilità armonizzato perchè' si sono modificati alcuni principi e alcuni aspetti e oggi vedremo vedrete insieme a me che non c'è più la relazione illustrativa come avveniva in passato ma c'è un documento si chiama documento unico di programmazione che tutti i comuni sono obbligati a presentare dove all'interno di questo documento di programmazione 2017/19 perchè la prima novità è stata quella di far diventare i bilanci triennali non più annuali quidni devono essere dal punto di vista anche temporale visti da questo punto di vista da tre anni per la sezione operativa e 5 anni per la sezione strategica ma prima di partire per questo percorso così bello e così interessante che vede appunto tutte quelle azioni che si vogliono mettere in campo per rendere questa città sempre più attraente ed anche sempre più coesa, volevo ringraziare il presidente della commissione al bilancio Santarelli e volevo ringraziare tutti i presidenti delle commissioni volevo ringraziare gli assessori che hanno relazionato alle commissioni consiliari in base alle loro competenze così come i dirigenti e anche il contributo dei commissari che hanno dato in commissione per migliorarle le proposte o modificarle. Un percorso che è partito dopo la legge di stabilità che è stata votata a dicembre dal governo e che vede come primo elemento di novità anche per il bilancio di Senigallia e che un bilancio di previsione approvato in un tempo consono e giusto. Fino a qualche anno fa il bilancio di previsione si votava a novembre l'ultimo che abbiamo votato era maggio quindi veniva votata una ratifica quindi le scelte erano già diciamo strutturate, decise e non c’erano margini per modificarle mentre in questo bilancio che approviamo a gennaio, dovrebbe essere approvato il 31 dicembre di ogni anno, ma siamo quasi in quel tempo che normalizza i bilanci, quindi questo è il primo elemento sicuramente importante. Viene subito dopo una legge di stabilità e quindi può cogliere anche quelle novità del sistema finanziario che potrebbero essere inserite e qui si può anche capire, attraverso la legge finanziaria che ogni anno il Governo approva, se ci sono dei benefici anche per questa città e per tutti i Comuni d’Italia, quindi la normalizzazione del sistema tempistico del bilancio mi sembra un primo elemento di discontinuità del passato. Secondo elemento è sicuramente quello legato ad una struttura più solida del bilancio grazie appunto a questo cambiamento che c’è stato, vi dicevo dal 2015 c’è questa novità, questo passaggio, l’abolizione del patto di stabilità e dal Patto di stabilità al pareggio di bilancio. Questo è un altro elemento che viene messo a regime, un altro elemento molto positivo per i Comuni, sapete che l’anno scorso grazie a questo sblocco, a questa abolizione del patto di stabilità abbiamo potuto riprendere gli investimenti nella nostra città dopo cinque anni che non avevamo la possibilità, non solo Senigallia, tutti gli 8000 comuni d’Italia, di poter chiudere anche le buche, nel 2016 abbiamo sbloccato grazie a un avanzo di amministrazione e grazie ad un Comune virtuoso 2 milioni e mezzo e abbiamo, in questi giorni stanno terminando le asfaltature, abbiamo asfaltato molte strade. Senigallia ha 300 chilometri di strade ma intanto sono stati fatti i primi interventi: via Tintoretto, via Botticelli, lungofiume, via Zara, la rotatoria della rotonda, è stata consegnata la complanare, 8 chilometri e mezzo di circonvallazione, un’opera strategica della città con due boschi urbani …………