Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 22 del 30 gennaio 2017

Precedente | Successiva

DISCUSSIONE GENERALE SUL BILANCIO E ORDINI DEL GIORNO

  • Campanile, Gennaro
    Assessore al bilancio e patrimonio, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini
L’Assessore CAMPANILE: questo aspetto importante di questo nuovo bilancio armonizzato ci ha dato la possibilità di ridare un impulso anche legato agli investimenti in questa città. Ultima è stata la scuola Puccini che è stata consegnata proprio in questi giorni, un milione e mezzo di intervento, e continueremo anche nel 2017 con degli interventi molto interessanti rispetto proprio agli investimenti di questa città. Poi abbiamo degli elementi anche interessanti legati a quelle leve fiscali che lo Stato e tutti i Comuni potevano aumentare, in particolar modo è stata tolta questa autonomia finanziaria impositiva quindi anche per questo anno come l’anno scorso i cittadini di Senigallia, 12.700 famiglie non pagheranno più l’IMU e la TASI sulla prima casa, quindi su tre tasse, la famosa IUC, IMU, TASI e TARI l’IMU e la TASI anche nel 2017 non sarà pagata dalle famiglie senigalliesi come da tutte le famiglie in Italia e questo credo che sarà un elemento comunque importante anche per il 2017 che è stato confermato. Il ristoro IMU-TASI di un milione e mezzo di euro è stato non più pagato dai cittadini come dicevo ma è stato l’anno scorso ristorato dallo Stato, è notizia di tre giorni fa che questo ristoro è stato confermato anche per il 2017 e nei prossimi giorni avremo 880.000 euro proprio di ristoro IMU-TASI proprio per l’impegno che il Governo si era preso di ripristinare questo ristoro nei Comuni che avevano avuto queste aliquote dell’IMU TASI per la prima casa, quindi avremo questo beneficio che utilizzeremo poi, come ormai credo tutti conoscete, per cercare di ammortizzare quella terza tassa maledetta che purtroppo non viene aumentata in base alla necessità del Comune ma la TARI è una tassa che va costruita in base al costo dell’appalto del servizio e del conferimento in discarica dei rifiuti, quindi è una tassa che va da sola, che deve essere coperta totalmente dalle utenze domestiche e dalle utenze non domestiche. Questo altro elemento del blocco della leva fiscale è un elemento interessante, quest’anno è stata bloccata anche per esempio l’imposta di soggiorno, quest’anno tra l’altro per la prima volta a Senigallia ha superato i 400.000 euro, nel 2016 abbiamo avuto 1.200.000 presenze turistiche e abbiamo l’imposta di soggiorno grazie anche al rapporto con gli albergatori con molte esenzioni e molte agevolazioni, è un’imposta rispetto alle altre più bassa che poteva essere magari anche rivista ma lo Stato non prevede aumenti rispetto alle aliquote e quindi non potrà essere alzata l’imposta di soggiorno e rimarrà così come nel 2012. Poi abbiamo un’assenza di ulteriori tagli, quindi sono stati confermati tutti i finanziamenti in particolar modo per il sociale come vedrete, i due filoni fondamentali che l’Amministrazione comunale sta portando avanti sono il sociale, welfare, e anche il turismo e quindi in questi settori nel 2017 non troverete tagli ma continueranno a essere garantiti tutti quei servizi che avete ascoltato in Commissione consiliare dai miei colleghi di Giunta e che renderanno ancora una volta una città inclusiva, una città sostenibile e una città anche smart perché io credo che tante azioni sono state fatte anche per dematerializzare e rendere sempre più vicino il rapporto tra cittadino ed ente locale. Dicevo che rispetto al bilancio 2016 sono state confermate le risorse per il sociale che si assestano anche nel 2017 intorno ai 9 milioni, con interventi per gli anziani, con interventi per le disabilità, interventi per l’infanzia e minori, per l’asilo nido, le cooperazioni e per l’associazionismo così come gli interventi in favore del diritto alla casa, nei prossimi giorni finalmente l’Amministrazione comunale consegnerà i nuovi 42 alloggi di edilizia residenziale pubblica agevolata e sovvenzionata a Cesanella, un intervento che sono anni che doveva essere completato ma avremo finalmente l’onore di consegnare questi 42 alloggi, 20 di agevolata e 22 sovvenzionata, che insieme a degli interventi di auto costruzione ma anche insieme a interventi che sono stati fatti di riqualificazione, penso a Villa Aosta due anni fa, possiamo dire di avere un parco anche importante di edilizia pubblica per aiutare quelle famiglie più disagiate che sicuramente offriranno delle importanti risposte soprattutto alle nuove povertà che è un tema che abbiamo voluto inserire anche all’interno del Documento unico di programmazione e anche grazie a questo rapporto e questi stanziamenti che continuiamo a mettere nel sociale per questi interventi per i soggetti a rischio anche di esclusione sociale, proprio oggi abbiamo definito un accordo con il mio collega Girolametti e il Sindaco, un accordo con i sindacati per questo percorso che continua, anche positivo rispetto al bilancio previsionale 2017, c’è stato un accordo una firma anche dei sindacati riguardo a questo bilancio 2017. Questo non è accaduto con le categorie economiche perché la richiesta giustissima era quella di poter eliminare dei costi all’interno della TARI per ridurre questo adeguamento, purtroppo non è permessa una riduzione se non vengono eliminati dei costi dal piano finanziario strutturato e quindi abbiamo contro proposto di inserire una parte importante rispetto a questo fondo di ristoro IMU-TASI, quindi abbiamo proposto una disponibilità di 470.000 euro per questo aumento ma la richiesta era maggiore e quindi adesso vedremo se in Consiglio comunale ci saranno degli emendamenti o ci saranno dei contributi questo ristoro come potrà essere rivisto. Un bilancio che vede come vi dicevo una Senigallia che deve confermare una leadership come regina dell’Adriatico nel turismo, nel 2017 abbiamo confermato tutti i grandi eventi, ma non solo li abbiamo confermati, li abbiamo potenziati, faccio l’esempio del Summer Jamboree che da nove giorni passa a dodici giorni, possiamo dire che Pane Nostrum che quest’anno sarà dal 21 al 24 di settembre accoglierà in quell’occasione il trofeo CONI, verranno per quattro giorni nella nostra città 5000 atleti, è il secondo evento più importante del CONI. L’anno scorso è stato fatto in Sardegna, un evento importantissimo, è il secondo come vi dicevo dopo le Olimpiadi, il CONI investe 800.000 euro su questo evento, ci saranno 3000 atleti che soggiorneranno nella nostra città più 1500 accompagnatori e poi siccome è un torneo di giovani che va dai 10 ai 15 anni sicuramente ci saranno tantissime presenze anche di accompagnatori e di familiari. Così come avremo una grande stagione teatrale 2016 record con 17.000 presenze e anche per il 2017 continuerà la collaborazione con la Compagnia della Rancia e con tanti eventi che saranno proposti, siamo già al 60% di abbonati in un teatro e credo che sia un risultato molto importante ma sarà anche questo confermato e potenziato grazie anche al lavoro, io ringrazio i rappresentanti delle categorie economiche della città che ogni giorno ci danno la possibilità e ci danno quegli input per rendere questa città sempre più animata, sempre più viva e soprattutto con questi eventi noi riusciamo ad agevolare e portare quella ricchezza che per la nostra città è fondamentale perché noi abbiamo scelto di essere una città turistica a tutto tondo e quindi vogliamo con il turismo offrire una città che possa avere quella immagine anche di sogno perché poi chi viene in vacanza a Senigallia, mi piace ricordare anche a quelle recensioni che vengono soprattutto dai turisti stranieri che definiscono Senigallia come una piccola parte del Paradiso, quindi all’interno di questi eventi cercheremo anche per il 2017 continueremo a potenziare quei segmenti fondamentali che sono tanti, dal turismo sportivo al turismo legato al mare, ma anche all’entroterra, alla fotografia, all’enogastronomia, ormai siamo diventati un riferimento importante, abbiamo due chef stellati, ma non solo due perché stanno sempre aumentando, abbiamo anche delle eccellenze nel gelato ma anche con i prodotti tipici e quindi le nostre aziende insieme ad un centro storico unico che continua ogni anno ad avere dei pezzi nuovi di riqualificazione, dei tasselli che eliminano il degrado e rendono questa città una città ed un centro storico unico perché dopo piazza Ottorino Manni, dopo i macelli, dopo Piazza Saffi, dopo piazza Garibaldi, e dopo via Carducci abbiamo investito più …………… [si registra un contraddittorio fuori microfono]