Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 21 del 20 dicembre 2016

Precedente | Successiva

MOZIONE PRESENTATA DAL GRUPPO CONSILIARE SENIGALLIA BENE COMUNE AD OGGETTO: "PREVENTIVI PONTI A CAMPATA UNICA"

Il Consigliere SARTINI (Senigallia Bene Comune): guardando l’assetto di progetto i ponti della città di Senigallia sono stati inseriti alla penultima voce della terza fase, quindi a circa 150 milioni di euro di finanziamenti che dovrebbero arrivare, pur essendo considerato di primaria importanza nell’assetto di progetto la messa in salvaguardia della città di Senigallia i ponti che sono una delle cause di eventuali allagamenti del centro cittadino sono stati messi tra le ultime opere da realizzare, quindi già qualcosa che non quadra sull’assetto di progetto lo abbiamo, non l’ha fatto lei Sindaco, chiaramente l’assetto di progetto non l’ha fatto però non sono giunte osservazioni da parte di questa Amministrazione sul fatto che siano in ultima posizione, almeno non ci è dato sapere perché al tavolo durante il contratto di fiume che affronta questi problemi non sono giunte osservazioni. Poi uno studio di fattibilità va fatto in ogni caso sia che deve ristrutturare il ponte sia che lo deve rifare nuovo a campata unica. Io non ho chiesto di fare uno studio di fattibilità dettagliato al 100% ma di massima, cioè individuando dei costi presunti in base all’opera da realizzare, non da commissionare, perché la differenza è sostanziale, però avere un metro di misurazione per poter capire quale sia il costo per rifarlo che garantisce il passaggio dell’acqua in transito sugli argini che abbiamo in città senza fare ostruzione a materiale trasportato. Per poter fare questo chiaramente bisognava avere ben chiaro che noi dobbiamo rifarli per garantire alla città la sicurezza. Che poi adesso ci siano in via 20 Settembre le mura alte due metri e ci sono già, non è che andiamo ad alzare gli argini, gli argini rimangono quelli. Ci sono tante considerazioni che dovrei fare ma quando lei mi dice noi non abbiamo i soldi per fare il progetto e quindi per sentire quanto viene a stare fare un ponte a campata unica però abbiamo i soldi per rifare il progetto per risistemare questi ponti, non li abbiamo adesso si però dovremmo trovarli e ritrovarli per fare un lavoro come l’altra volta che non ha risolto il problema del tappo e abbiamo mantenuto le pile al centro è contro l’assetto di progetto ed è contro il suo programma elettorale, quindi quando lei mi viene a dire noi non riusciamo a farlo, non penso, perché visto che l’altro progetto è stato sviluppato dall’Ufficio strade di Senigallia per rifare il ponte, l’ingegnere Ortolani si è occupato solo esclusivamente di vedere com’era lo stato dei ponti al progetto, quindi l’appalto, quello che doveva fare la Edra costruzioni a cui è stato dato, è stato fatto dal nostro Ufficio strade, penso che sia in grado di fare un progetto di massima o sennò chiedere tranquillamente dei costi facendo una sezione di deflusso di 33 metri, quindi con l’ancoraggio nuovo tutto quanto, un ponte a campata unica, ma a ditte che fanno quotidianamente questi lavori, ditte esperte e specializzate, perché le soluzioni che ha detto lei prima probabilmente possono essere reali mentre possiamo trovarci di fronte a soluzioni come mi ha prospettato un’azienda che fa in tutto il mondo i ponti e che quindi di conseguenza non coincide minimamente con quell’ipotesi che ha lei di costi, sono di gran lunga inferiori, sono a livello del rifacimento del ponte che lei ha fatto sulla statale Ponte Perilli, quindi perché rifare un lavoro storpio senza garantire alla città il massimo della sicurezza possibile, poi chiaro se arriva una bomba d’acqua come a Genova che piove un metro d’acqua è chiaro, ma far transitare il 7 – 10 - 15 centimetri che può arrivare tranquillamente anche tre volte all’anno quello bisogna che lo mettiamo in conto, non ci sono le risorse cominciamo a chiederle come cominciamo intanto a far variare l’assetto di progetto e rimettere i ponti cittadini nella prima fase non nell’ultima fase per garantire che la città non si affoghi più, quindi io convengo su tutto quello che lei dice, che è difficile, però partire no facciamo subito la ristrutturazione perché questo è il discorso che emerge da quello che lei ha detto per me è folle, il termine è questo, cioè senza sapere quello che andiamo incontro come costo di massima ho detto poi nel dettaglio ci andremo, se il costo è perseguibile e penso che qualunque impresa, viste anche le condizioni che ci sono sapendo che ci sono due o anche tre ponti da rifare a Senigallia sicuramente un preventivo di massima glielo fa con un’indicazione sommaria di quelli che sono i costi per farlo a campata unica a via inferiore in modo che non ci sia intralcio dentro l’alveo del fiume. Poi se ho detto una corbelleria, ho scritto una corbelleria, l’ho scritto ma io mi assumo sempre la responsabilità di quello che scrivo ma non penso che non ci siano ditte disposte a fare un preventivo indicando la sezione, la larghezza, l’altezza, quello che deve fare per poter fare un ponte a campata unica perché è il loro lavoro, non dobbiamo fare una gara d’appalto, quella la faremo dopo però per poter capire quant’è il costo presunto di un ponte a campata unica non c’è bisogno di fare uno studio con tutti i calcoli strutturali, no, chiediamo solo quanto costa fare un ponte a campata unica in via inferiore con un’apertura di 33 metri e una larghezza x che chiaramente definiremo in base a quello che si vuole realizzare. Questo mi sembra doveroso prima di fare qualsiasi iniziativa e dare qualsiasi incarico a studi esterni per fare un progetto per ristrutturare questi due ponti che devono essere rimossi e sostituiti con ponti a campata unica. Questo è anche nel piano di assetto nello studio di fattibilità fatto dall’Autorità di bacino, quindi io penso che gli accordi devono andare in quella direzione, dopo come fare, come non fare, però bisogna avere le idee chiare su quello che costano e sul voler fare dei ponti che mettono in sicurezza la città. Questa per me deve essere la base da cui partire poi non volete approvare la mozione perché non è votabile secondo lei, secondo me sì, perché non ho detto che lei deve fare una gara d’appalto, le ho detto di fare dei preventivi di massima con dei capitolati individuati dal nostro ufficio, senza grosse spese e realizzare un costo che potrebbe oscillare di un 10 – 20%, 30%, questo è chiaro, ma che è abbastanza reale a quello che dovrebbe essere il costo finale per fare il ponte. Non andiamo nei costi dei ponti realizzati perché il ponte portone non è certamente un’opera di alta ingegneria perché le pile sono state tolte dal centro ma la sezione è stata abbassata quindi probabilmente la sezione è rimasta quella con le pile di prima e non mi sembra che sia un gran lavoro visto che poi è stato fatto un impalcato che ha ristretto la sezione tra quella d’arrivo e quella successiva e quindi dico solo che gli errori si fanno però rifarli è diabolico.