Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 20 del 30 novembre 2016

Precedente | Successiva

INTERROGAZIONI ED INTERPELLANZE

  • Memè, Maurizio
    Vice sindaco, Assessore alle pianificazioni urbanistiche, gestione e manutenzione del litorale, Suap
    Monitorato da 19 cittadini

Il Vice Sindaco MEMÈ: innanzitutto non interveniamo con misure calate dall’alto, le misure calate dall’alto, come ha ricordato l’Assessore Monachesi, sono dettate da situazioni puntuali e davanti a situazioni puntuali dobbiamo avere la capacità di rigovernare e quindi risistemare la viabilità tenendo conto dei provvedimenti che si prendono. Più in generale rispetto alla sua interrogazione l’Amministrazione si fa carico costantemente sia nel metodo che nel contenuto, e mi spiego. Nel metodo avendo un tavolo quasi sempre aperto con le Associazioni di categoria per quanto riguarda la concertazione proprio di tutte le situazioni che in divenire si modificano, questo l’assessore alle attività produttive insieme al Sindaco sta facendo un lavoro mirato e serve proprio ad acquisire nuovi bisogni e nuove necessità e cercare in tutti i modi di far sì che i commercianti non subiscano gli effetti di situazioni particolari dettate dalla viabilità. Ricordo comunque che i posti auto, partendo da piazza Roma e facendo una verifica, in un raggio di un chilometro ci sono circa 2800 posti auto di cui in un raggio sempre partendo da piazza Roma di 700 metri ce ne sono circa 780 a pagamento, quindi con un alto tasso di turnover e di rotazione degli stessi, rispetto alle ore quotidiane del giorno. Inoltre dico anche che la distanza che c’è tra i parcheggi soprattutto in inverno vuoti al lungomare, e mi riferisco al tratto di lungomare Marconi, e il centro città, ovverosia a piazza del Duca, distano in linea d’aria e quindi con un percorso pedonale in sicurezza in quanto ci sono tre sottopassi pedonali circa 500 metri, quindi rispetto ai parcheggi, tenendo conto dell’altro parcheggio in via Mamiani ovverosia quello che si adopera anche d’estate per quanto riguarda la sosta alla ex Italcementi, quindi anche quello misure alla mano rientrano in 500 metri, quindi da parte dell’Amministrazione c’è un’attenta analisi della gestione della sosta e soprattutto dei bisogni dei commercianti, laddove si verificano situazioni nuove o dove ci sono ulteriori bisogni e se di questi si tratta occorre formalizzare una richiesta, non è che nell’interrogazione si scrive se partecipiamo o meno alla riunione del primo dicembre alla Chiesa del Porto, ci sono i canali ufficiali, chi indice la riunione se pensa di coinvolgere l’amministrazione o ha bisogno che l’Amministrazione vada a rispondere si fa una richiesta formale al Sindaco come sempre e il Sindaco verrà o lui o un suo delegato a spiegare le motivazioni dei commercianti o del gruppo politico o di chi ne fa richiesta in modo chiaro e trasparente perché poi la forma e le modalità per interloquire con l’amministrazione sono sempre presenti e da parte dell’Amministrazione c’è la massima disponibilità ad ascoltare tutti, figuriamoci se non c’è la disponibilità proprio ad andare ad approfondire temi che hanno riguardato magari quel quartiere in virtù della chiusura del Ponte 2 Giugno, quindi da parte dell’Amministrazione c’è la piena disponibilità utilizzando i canali formali che servono e rispetto all’interrogazione più in generale non è che l’amministrazione non ha fatto, l’Amministrazione ha monitorato, l’Amministrazione ha fatto anche un depliant informativo proprio sulla disponibilità dei parcheggi e del raggio dei parcheggi che è disponibile da tutte le parti e quindi non è che non si fa carico del centro storico o pensa in qualche modo che questa tipologia deprime il mercato del centro storico a favore dei centri commerciali, non è assolutamente vero, il nostro centro storico è un supermercato diffuso invece dove ci sono tanti negozi con grandi peculiarità e grande qualità e i cittadini sanno bene come raggiungerli anche perché viste le disposizioni di Senigallia e se il tempo non è inclemente si può utilizzare anche la cosiddetta viabilità dolce proprio per raggiungere il centro storico dove gli interventi che abbiamo fatto invece hanno ripristinato grande qualità e oggi sono anche oggetto, soprattutto nei fine settimana, di visite proprio perché è molto accogliente, quindi questo è il quadro che l’amministrazione sta verificando non dico quotidianamente ma settimanalmente proprio per garantire agli operatori la massima adeguatezza nel proporre le proprie offerte economiche.