Senigallia Consiglio

Seduta del Consiglio Comunale num. 90 del 19 marzo 2015

Precedente | Successiva

Interrogazioni ed interpellanze. Seduta del 19 marzo 2015

L’Assessore CERESONI: intanto Consigliere reputo corretta l’impostazione che ha dato alla sua interpellanza nel senso che questa Amministrazione comunale e il Presidente dell’ANCI Marche, quindi il Sindaco di Senigallia Maurizio Mangialardi, hanno a più riprese e nelle diverse sedi esposto una posizione di assoluta contrarietà a questo progetto, quindi stoccaggio geologico di CO2 nella zona del mare prospiciente la costa marchigiana, ma io devo aggiungere a tutti quei progetti che fanno riferimento ad un approvvigionamento energetico che ovviamente fuoriescono da un atto di pianificazione regionale quali il PEAR, ma che soprattutto potrebbero mettere in precario equilibrio l’assetto ecologico del nostro mare, del nostro territorio e quindi anche pesantemente incidere su uno dei tasselli più importanti dell’economia di questa Regione che è appunto l’economia fondata sul turismo che è anche turismo balneare ma che è anche il turismo della qualità del paesaggio, della qualità dell’ambiente. Ovviamente ha fatto bene lei consigliere Rebecchini appunto a definire che l’interlocutore principale di questa cosa oggi è il Governo, il Ministero, ovviamente non abbiamo ancora una notizia ufficiale o meglio al momento in cui vi sto parlando non ho notizia ufficiale della conclusione del procedimento di valutazione di impatto ambientale e quindi della definizione conclusiva dell’approvazione del progetto e dell’affidamento della concessione, certo è che continueremo la manifestazione della nostra posizione contraria come già fatto appunto in passato per progetti simili e ovviamente la nostra forza, il nostro peso specifico è anche dato dal fatto che su questa base il Presidente dell’ANCI Maurizio Mangialardi ha portato i Comuni della nostra Regione. Ovviamente la popolazione ha già avuto modo in alcuni diversi dibattiti pubblici promossi anche da diverse formazioni politiche di potersi confrontare, di essere messa a conoscenza, l’impegno che posso prendere è quello di continuare in questa opera di sensibilizzazione anche da parte dell’ente che ovviamente, lo dico sempre in tutte le occasioni e lo ripeto anche in questa, non può essere pensato come la panacea di tutti i mali, occorre una collaborazione con associazioni, partiti politici, comitati di base, singoli cittadini, in modo tale che la sensibilizzazione sia forte, tale il peso specifico di questo movimento contrario ad un’opera che non appartiene alla cultura di questo territorio, non appartiene ai progetti di approvvigionamento energetico di questa Regione, debba essere respinta, quindi su questo credo di aver nuovamente palesato una posizione chiara e ovviamente sottolineo come non è attuale, quotidiano, il fatto che un Sindaco e un Consigliere comunale vadano a Roma a discutere di questa cosa. Il Sindaco Mangialardi con il consigliere Dario Romano lo hanno fatto e questo certifica una presa di posizione chiara e assolutamente cristallina. Possiamo fare di più, lo facciamo anche credo con una alleanza positiva fra diverse sensibilità, diverse posizioni, facendo ognuno del proprio meglio e attendendosi dagli altri quanto necessario fare.

Si dà atto che entrano l’Assessore Memè ed il Consigliere Bucci: Presenti con diritto di voto n. 14.