Senigallia Atto

Nomina del Segretario comunale tra quelli iscritti alla fascia professionale superiore alla fascia demografica di appartenenza

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° OM/10_106_GM del 25 maggio 2010

Presentazione
Approvazione
25.5.2010

Firmatari

Testo

COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N°     106
Seduta del 25/05/2010
OGGETTO:	RICLASSIFICAZIONE DEL COMUNE DI SENIGALLIA AI SENSI DELL'ART. 11 DEL D.P.R. N. 465/1997 - PROVVEDIMENTI CONSEGUENTI 

L’anno DUEMILADIECI addì VENTICINQUE del mese di MAGGIO alle ore 13,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di  Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il  Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi, Sindaco;
- Premesso che con atto G.M. n. 433 del 05/05/1998, avvalendosi della facoltà di cui all’art. 11, comma 10, del D.P.R. n. 465 del 4/12/1997, si era proceduto a nominare il Segretario Comunale tra i segretari iscritti nella fascia professionale corrispondente alla fascia demografica di appartenenza dell’Ente (comune da10.000 a 65.000 abitanti), pur essendo stato il Comune di Senigallia, ai fini dell’assegnazione del segretario, riclassificato nella fascia 1ª B, di cui alla tabella A allegata al D.P.R. n. 749/1972 (confronta Decreto Ministero dell’Interno del 07/08/1981);
- Visto la deliberazione del Consiglio Nazionale di Amministrazione dell’Agenzia Autonoma per la Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali n. 171 del 21/03/2002 con la quale si chiarisce che la rinuncia alla riclassificazione va riferita alla sola amministrazione che l’ha richiesta e non a quella che si insedia a seguito di nuove elezioni, in quanto “la scelta operata dal Sindaco ...... ai sensi dell’art. 11, comma 10, del D.P.R. n. 465/1997, trae origine da valutazioni di carattere discrezionale e contingente che inevitabilmente non possono vincolare le amministrazioni future”;
- Che pertanto l’Amministrazione che si insedia a seguito di elezioni per l’attuazione di un nuovo mandato politico-amministrativo può esercitare, previa deliberazione della Giunta, ilpotere di nomina del nuovo segretario, scegliendolo tra quelli iscritti alla fascia professionale superiore a quella demografica di appartenenza;
- Dato atto che nel mese di marzo 2010 si sono tenute le elezioni amministrative per l’elezione del Sindaco e del Consiglio Comunale di Senigallia;
- Che, al fine sopra indicato, va richiesto, da parte del Sindaco, all’Agenzia nazionale di avviare il procedimento per la scelta del Segretario Generale, da individuare tra i soggetti iscritti nella fascia A del C.C.N.L. dei Segretari Comunali;
- Visto l’art. 15 del D.P.R. n. 465 del 4/12/1997;
- Vista la deliberazione n. 150 del 15/07/1999 con la quale il Consiglio Nazionale di Amministrazione dell’Agenzia Autonoma Nazionale per la gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali ha disciplinato le procedure per la nomina dei segretari dei Comuni e delle Province;
- Dato atto che il primo capoverso del punto 3 della predetta deliberazione è stato sostituito integralmente dalla successiva deliberazione del medesimo Consiglio Nazionale di Amministrazione dell’Agenzia Autonoma per la gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali, n. 171 del 21/03/2002, nel senso descritto al secondo e terzo capoverso di queste premesse;
- Rilevato che questo Comune intende utilizzare la facoltà concessa dall’ordinamento di nominare il segretario generale tra quelli iscritti alla fascia professionale superiore alla fascia demografica di appartenenza, come espressamente previsto dal punto 3 della citata deliberazione dell’Agenzia Nazionale per la gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali n. 171 del 23/03/2002;
- Visto l’art. 99 del T.U.E.L. n. 267/2000;
- Visto il D.P.R. n. 465/1997;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile del Servizio Servizi Generali
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI AVVALERSI della possibilità di nominare il Segretario Generale tra quelli iscritti nella fascia professionale superiore alla fascia demografica di appartenenza, ai sensi dell’art. 11, comma 10, del D.P.R. 4/12/1997 n. 465 e come espressamente previsto dal punto 3 della deliberazione del Consiglio Nazionale di Amministrazione dell’Agenzia Autonoma per la Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali n. 171 del 21/03/2002;
2°) - DI DARE ATTO che il Sindaco avvierà presso l’Agenzia Nazionale Autonoma per la Gestione dell’Albo dei Segretari Comunali e Provinciali il procedimento per la nomina del Segretario Generale titolare della Segreteria del Comune di Senigallia, classe 1ª B da scegliere tra gli iscritti alla fascia professionale superiore a quella demografica di appartenenza (fascia A) corrispondente a quella assegnata dal Ministero ai sensi del D.P.R. 22/06/1972, n. 749;
3°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-