Senigallia Atto

Adesione alla rete internazionale dei Sindaci per la pace "Mayor for peace"

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2011/1568 del 09 agosto 2011

Presentazione
Approvazione
9.8.2011

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 168
Seduta del 09/08/2011
OGGETTO:	ADESIONE ALLA RETE INTERNAZIONALE DEI SINDACI PER LA PACE "MAYOR FOR PEACE"

L’anno duemilaundici addì nove del mese di agosto alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Colocci MassimoAssessore-* Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario del Comune Dott. Mirti Paolo  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

PREMESSO:
- che Mayors for Peace è una organizzazione non governativa dell’ONU, presieduta dal Sindaco di Hiroshima MATSUI Kazumi e coinvolge circa 5000 città di 144 Paesi nel mondo collegando in una rete tutti i Sindaci aderenti;
- che lo scopo primario di Mayors for Peace è sviluppare l’impegno nel mondo di città e popolazioni contro gli armamenti nucleari e, più in generale, per attività in favore della pace con l'obiettivo dell’eliminazione delle armi nucleari dal pianeta;
- che la campagna nazionale ed il relativo sito tematico Senzatomica-Trasformare lo spirito umano per un mondo libero dalle armi nucleari, promossa dall’Istituto Buddista SGI,  sviluppa in Italia la campagna internazionale ICAN (International Campaign to Abolish Nuclear Weapons) di IPPNW (Internazionale Medici per la Prevenzione della Guerra Nucleare), organizzazione Premio Nobel per la pace 1985, a cui aderiscono moltissime NGO nel mondo, ed è collegata al sito mondiale di Mayors for Peace, per promuoverne lo sviluppo;
- che nel documento finale della Conferenza di Revisione del Trattato di Non Proliferazione Nucleare presso le Nazioni Unite nel 2010 è stata presa in considerazione per la prima volta la possibilità concreta del disarmo totale proposta già da molti governi del mondo, da associazioni, gruppi e NGO, tra cui Mayors for Peace, che sostengono la campagna internazionale ICAN e il suo obiettivo, comune a quello di Mayors for Peace, di arrivare entro il 2020 ad una Convenzione tra gli Stati, sotto l’egida dell’ONU, per l’abolizione della produzione, dell’uso e del possesso di armi nucleari (Nuclear Weapons Convention);
- che il 6 agosto 2011 ricorre il 66° anniversario del primo olocausto atomico della città giapponese di Hiroshima, che ha distrutto la popolazione di una intera città e del suo territorio;
- che lo stesso Presidente del Consiglio Nazionale dell’ANCI, Associazione Nazionale Comuni d'Italia, il Sindaco di Roma, ha recentemente sensibilizzato i Sindaci Italiani alla adesione e promozione dell’iniziativa;
CONSIDERATO:
- che l’aspirazione alla pace è un’esigenza che emerge con forza da ogni parte del mondo e che trova nel nostro paese una particolare sensibilità ed impegno e che di questa sensibilità i cittadini e la gente in generale sono particolarmente convinti interpreti per tradizione, cultura e storia;
- che per dare fondamento a tali orientamenti è necessario incoraggiare e sostenere le iniziative più significative del movimento per la pace, attraverso i suoi organismi più efficaci e rappresentativi, soprattutto in direzione della formazione e della educazione alla pace;
- che per la costruzione della pace è indispensabile il contributo di ogni persona, organismo sociale e istituzionale e che i problemi della pace e della guerra del nostro tempo hanno ormai assunto una dimensione tale da investire direttamente le comunità locali a cui compete il ruolo di rappresentanza generale degli interessi della Società Civile e di prospettazione delle esigenze e delle aspettative che promanano da tale sfera comunitaria;
DATO ATTO :
- che all’iniziativa Mayors for Peace hanno già aderito 144 Paesi di tutto il mondo e che anche nel territorio regionale altri Sindaci, di qualsiasi orientamento politico, hanno già accolto la campagna promuovendone l’importanza;
- che lo scopo di tale campagna è quello di, entro il 2020, arrivare alla abolizione delle armi nucleari;
- che Mayors for Peace è impegnata sia sul territorio regionale, nazionale che internazionale a facilitare la collaborazione ed il coordinamento fra le città che sostengono il progetto dell’abolizione totale degli armamenti nucleari;
- che Mayors for Peace è impegnata nel perseguire la pace mondiale con un’opera di denuncia e di intervento in caso di carestie, povertà, accoglienza di rifugiati, abusi nei Diritti Umani, crimini ecologici e in ogni altro caso che metta in crisi la pacifica coesistenza tra i popoli.
PRECISATO CHE:
- è intenzione di questa Amministrazione sostenere iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica al rispetto del valore della vita umana ed al rifiuto di ogni forma di violenza;
- per l’adesione alla rete internazionale di Sindaci per la pace Mayors for Peace non è prevista alcuna quota associativa, pertanto non comporta alcun onere per l’Amministrazione Comunale;
DATO ATTO: 
- che dal presente provvedimento non discende alcun impegno di spesa o diminuzione di entrata;
- Visto il D.Lgs. 267/2000;
- Visto lo Statuto Comunale;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - L’ADESIONE del Sindaco di Senigallia alla rete internazionale di Sindaci per la Pace Mayors for Peace per stabilire con gli altri popoli e nazioni relazioni improntate alla ricerca del bene comune, alla cooperazione solidale, al riconoscimento reciproco e al rispetto delle diverse culture e identità;
2°) - DI PUBBLICIZZARE  tale decisione nelle forme più opportune ed idonee, al fine di sensibilizzare e coinvolgere la nostra comunità locale promuovendo, con espressioni più significative del movimento per la pace nella nostra città, iniziative di formazione e di educazione alla pace;
3°) - DI DARE ATTO che l’adesione a Mayors for Peace non comporta alcun onere finanziario a carico dell’Amministrazione Comunale;
4°) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Vice Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 17 agosto 2011 al 1 settembre 2011 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 2 settembre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 28 agosto 2011, essendo stata pubblicata il 17 agosto 2011
Lì, 29 agosto 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,