Senigallia Atto

Rinegoziazione canoni concessione aree comunali in via Podesti per impianti di telefonia mobile Wind spa e Vodafone omnitel

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2011/2046 del 08 novembre 2011

Presentazione
Approvazione
8.11.2011

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 224
Seduta del 08/11/2011
OGGETTO:	RINEGOZIAZIONE CANONI CONCESSIONE DI PORZIONI DI AREE COMUNALI SITE IN SENIGALLIA, IN VIA PODESTI  – QUALE MANTENIMENTO E  DELOCALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE AN031. WIND TELECOMUNICAZIONE SPA E VODAFONE OMNITEL

L’anno duemilaundici addì otto del mese di novembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Colocci MassimoAssessore-* Curzi PaolaAssessore-* Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Paci Francesca Michela;

Premesso che:
- Con delibera del Consiglio Comunale n. 81 del 27/09/2004 il Comune di Senigallia è pervenuto all’adozione della Variante parziale al P.R.G. vigente per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile, ai sensi dell’art. 26 della L.R. 34/92.
- Dalla data di adozione della variante si è aperta tra l’Amministrazione Comunale ed i gestori di telefonia mobile ( TIM Italia S.p.a., Wind Telecomunicazioni S.p.A. Vodafon Omnitel N.V. ed H3G ) una fase negoziale che ha portato alla stipula di tre Protocolli d’Intesa.
- tra il Comune di Senigallia e  TIM Italia S.p.a stipulato in data 5/08/2005
- tra il Comune di Senigallia e  Wind Telecomunicazioni S.p.a stipulato in data 23/11/2005
- tra il Comune di Senigallia e  Vodafone Omnitel N.V. stipulato in data 13/12/2005
- Con delibera del Consiglio Comunale n. 107 del 15/11/2006 il Comune di Senigallia ha approvato ai sensi e per gli effetti delle Leggi regionali n. 25/2001 e 34/1992, la variante parziale per la localizzazione degli impianti  di telefonia mobile.
- Con delibera del Consiglio Comunale n. 148 del 20/12/2007 il Comune di Senigallia ha approvato ai sensi e per gli effetti delle Leggi regionali n. 25/2001 e 34/1992, la variante parziale relativa alle aree per nuovi impianti di telefonia mobile in zona Saline ed in zona Cesanella per la localizzazione degli impianti di telefonia mobile.
- Tale variante prevede la localizzazione o la delocalizzazione di tali impianti in nove siti di proprietà comunale, tra cui le aree in oggetto destinate, ai sensi dell’art. 11 bis delle N.T.A. alla localizzazione di nuovi impianti GSM e UMTS da parte dei gestori di telefonia mobile.
- Relativamente al sito AN031 Con determinazione Dirigenziale n. 687 del 17/06/2008 e successivo contratto rep. 20492 del 09/07/2008, veniva concessa quale delocalizzazione di un impianto già esistente alla Soc. Nokia Siemens Networks OY una porzione di area in via Podesti – Loc. Saline,  prevedendo una durata di anni 9 (nove) dal 01/08/2008 al 31/07/2017, ed un canone annuo di Ђ. 9.000,00, aggiornabile annualmente con riferimento alle variazioni accertate dall'ISTAT;
- La Soc. Wind Telecomunicazioni S.p.A. con nota pervenuta il 16/02/2009 prot. 8561, ha comunicato il proprio subentro nel contratto di concessione rep. 20492 del 09/07/2008, già a nome della Soc. Nokia Siemens Networks OY, recepito dal Comune con determinazione dirigenziale n. 101 del 18/02/2009
- La soc. Vodafone attualmente gestore dell’impianto di telefonia collocato presso l’Hotel Argentina, previsto in base al PRG in delocalizzazione presso il sito di via Podesti, già in data 3 gennaio 2006 pratica 06/4 aveva presentato istanza di realizzazione del nuovo impianto
- Con nota del 22/12/2009 la soc. Wind,  a seguito delle mutate condizioni  del mercato delle locazioni e con l’intento di razionalizzazione delle infrastrutture di telecomunicazioni, ha sottoscritto accordi di sharing e coubicazione delle antenne con altri gestori telefonici, con la riduzione dei siti e l’abbattimento dei costi.
- Con tale nota ha richiesto la riduzione del canone dei siti AN30 di via Abbagnano ed AN 31 di via Podesti.
- Con nota del 11/01/2010 il Comune ha risposto negativamente a tale richiesta. 
- Con nota del 28/03/2011 la soc. Wind confermando quanto già comunicato con la precedente nota del 22/12/2009 ha sollecitato la ricontrattazione dei canoni dei siti anzidetti, con la riduzione degli stessi di almeno il 50% ed il prolungamento della durata contrattuale, riservandosi di recedere dai predetti contratti e di delocalizzare i siti attuali.
- La stessa Vodafone, come la soc. Wind, con nota del 27/04/2011, per le medesime motivazioni circa il mutato scenario del mercato, aveva richiesto la ricontrattazione dei contratti vigenti.
- Con nota del 17/05/2011 il Comune ha risposto negativamente a tale richiesta. 
- A seguito di specifici incontri con i rappresentanti delle soc. Wind e Vodafone, con il competente assessorato all’Urbanistica, nell’ambito della razionalizzazione ed adeguamento delle strutture della telefonia mobile, e del mantenimento dei programmi approvati dall’amministrazione con la variante al PRG per la telefonia mobile, si è convenuto conveniente per il Comune ridefinire con le soc. Wind e Vodafone il contratto relativo all’area di via Podesti.
- In base a tale concertazione si è ritenuto opportune proporre per il sito di via Podesti un canone complessivo per i due gestori di Ђ 15.000,00 di cui 7.500,00 a carico di  Wind e 7.500,00 a carico di Vodafone, per una durata del nuovo contratto di anni nove. Con la stipula del relativo contratto con la sola Wind e la possibilità per la stessa del subaffitto alla Vodafone. Per un eventuale ulteriore gestore dovranno essere ridefinite le condizioni contrattuali.
- Ritenuto pertanto opportuno:
- Risolvere il contratto di concessione rep. 20492 del 09/07/2008 con la Wind, relativo all’area di via Podesti.
- Ritenuto altresì opportuno 
- Stipulare un nuovo contratto di concessione, con la Soc. Wind Telecomunicazioni S.p.A per l’uso dell’area della superficie di mq. 80 circa, distinta a Catasto al foglio n. 11, in via Podesti, per essere destinata al mantenimento di un impianto di telefonia mobile, costituito da un palo e dalle relative attrezzature  a terra, sia della stessa Wind che successivamente della Soc. Vodafone.
- Stabilire che la concessione avrà la durata di anni 9 (nove) con decorrenza dal primo giorno del mese successivo dalla data di sottoscrizione del relativo contratto, con la possibilità alla scadenza, in accordo fra le parti, che lo stesso possa essere rinnovato per ulteriori anni 9 (nove).
- Di stabilire che per tale contratto, in virtù di quanto indicato in premessa il canone annuo applicato sarà pari ad Ђ 15.000,00 + IVA, da aggiornarsi annualmente con riferimento alle variazioni accertate dall'ISTAT in ragione del 75%, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati verificatesi, nel periodo precedente.
- Ritenuto opportuno approvare l’allegato schema di contratto di concessione, parte integrante e sostanziale del presente atto;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI PRENDERE E DARE ATTO di quanto in premessa.
2°) - DI RISOLVERE il contratto di concessione rep. 20492 del 09/07/2008 con la Wind, relativo all’area di via Podesti.
3°) - DI STIPULARE un nuovo contratto di concessione, con la Soc. Wind Telecomunicazioni S.p.A per l’uso dell’area  distinta a Catasto al foglio n. 11, in via Podesti, per essere destinata al mantenimento di un impianto di telefonia mobile, costituito da un palo e dalle relative attrezzature  a terra, sia della stessa Wind che successivamente della Soc. Vodafone.
4°) - DI STABILIRE che la concessione avrà la durata di anni 9 (nove) con decorrenza dal primo giorno del mese successivo dalla data di sottoscrizione del relativo contratto, con la possibilità alla scadenza, in accordo fra le parti, che lo stesso possa essere rinnovato per ulteriori anni 9 (nove). Con la stipula del relativo contratto con la sola Wind e la possibilità per la stessa del subaffitto alla Vodafone. Per un eventuale ulteriore gestore dovranno essere ridefinite le condizioni contrattuali.
5°) - DI STABILIRE che per tale contratto, in virtù di quanto indicato in premessa il canone annuo applicato sarà pari ad Ђ 15.000,00 + IVA, da aggiornarsi annualmente con riferimento alle variazioni accertate dall'ISTAT in ragione del 75%, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati verificatesi, nel periodo precedente.
6°) - DI APPROVARE l’allegato schema di contratto parte integrante e sostanziale del presente atto.
7°) - DI DARE MANDATO al Dirigente Area Organizzazione  e Risorse Finanziarie, per dare concreta attuazione al presente deliberato,  di sottoscrivere i relativi atti, ai sensi dell’art. 107 comma 3 del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000. 
8°) - DI INTROITARE dalla soc. Wind Telecomunicazioni la cifra annua di Ђ 15.000,00 + iva , pari ad Ђ 18.150,00 al Cap. 351 Fitti reali di aree ed altro.
9°) - DI STABILIRE che tutte le spese contrattuali, dipendenti e conseguenti, relative allo stipulando atto saranno a carico del concessionario.
10°) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 24 novembre 2011 al 9 dicembre 2011 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 12 dicembre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 5 dicembre 2011, essendo stata pubblicata il  24 novembre 2011
Lì, 6 dicembre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,