Senigallia Atto

Contenzioso amm.vo con Sebastianelli C. e altri per comparto edilizio Cesanella. Nomina degli avv. Lucchetti e Lubrano

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2011/2349 del 06 dicembre 2011

Presentazione
Approvazione
6.12.2011

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 256
Seduta del 06/12/2011
OGGETTO:	AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PROPORRE RICORSO IN APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO AVVERSO L’ORDINANZA N. 593/11 PRONUNCIATA DAL TAR MARCHE NEL RICORSO PROMOSSO DA CLAUDIO SEBASTIANELLI E ALTRI - DESIGNAZIONE LEGALI

L’anno duemilaundici addì sei del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Premesso che i sigg.ri Sebastianelli Claudio, Sebastianelli Stefano, Pierpaoli Maria Pia e Pierpaoli Alberta hanno proposto ricorso dinanzi al Tar Marche (Ric. n. 640/11) contro il Comune di Senigallia e contro il Consorzio per l’urbanizzazione del comparto 1 in Senigallia , per l’annullamento/rettifica, con istanza cautelare, del seguente atto: deliberazione della Giunta Municipale n. 70 seduta del 5/4/2011 pubblicata all’albo pretorio dal 15/4/2011 al 30/4/2011 recante approvazione programma costruttivo e progetto definitivo opere urbanizzazione. Dichiarazione di pubblica utilità ex dpr 327/2001. comparto n. 1 – Zona B5 – Cesanella; di tutti gli atti ai predetti provvedimenti presupposti, preordinati, preparatori, connessi e conseguenti;
- Considerato che l’Amministrazione si è costituita in giudizio con DGM n. 120 del 17/6/2011 per contrastare la domanda avanzata dai sigg.ri Sebastianelli Claudio ed altri;
- Considerato che il TAR Marche con Ordinanza n. 593/11 del 13/10/2011 depositata/pubblicata il 14/11/2011 ha così deciso: accoglie la suindicata istanza cautelare e, per l’effetto, sospende l’esecuzione del provvedimento impugnato. Compensa le spese della presente fase cautelare. Fissa, per la trattazione di merito, l’udienza del giorno 22.11.2012;
- Considerato che questa Amministrazione ritiene di esperire avverso l’Ordinanza sopra citata la forma di tutela del ricorso in appello avanti al Consiglio di Stato;
- Considerato che per tale causa si rende necessario avvalersi di avvocati abilitati all’esercizio della professione forense presso le Magistrature Superiori, e che nel caso di specie si tratta di causa da proporre presso il Consiglio di Stato;
- Considerato che detta figura di professionista è individuabile da parte dell’Amministrazione, oltre che nella persona del legale interno dell’Ente Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura Comunale anche nella persona dell’Avv. Alessandro Lucchetti del Foro di Ancona, entrambi iscritti all’Albo dei Patrocinanti avanti alle Giurisdizioni superiori, i quali conoscono già gli elementi di fatto nonché gli argomenti di diritto che caratterizzano l’evoluzione della complessiva vicenda giuridica-amministrativa e processuale sin qui seguita;
- Considerato infine che l’Ufficio Legale interno è costituito da un solo Avvocato il quale è già impegnato in una quantità tale di controversie che non permette oggettivamente nei tempi brevi per la costituzione in giudizio di seguire tempestivamente l’evoluzione giurisprudenziale e dottrinale anche di singole materie specialistiche;
- Considerato che l’esigenza di proporre tale causa non è sopperibile con la struttura burocratica dell’Ente;
- Ritenuto pertanto di affidare la proposizione del ricorso in appello al Consiglio di Stato, proprio per la particolarità dell’oggetto della causa e per quanto già esposto, all’Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura Comunale e all’Avv. Alessandro Lucchetti del Foro di Ancona, eleggendo domicilio presso lo Studio del Prof. Avv. Filippo Lubrano, con studio in Roma, Via Flaminia, 79, Roma;
- Ritenuto di dover erogare all’Avv. Alessandro Lucchetti la somma di Ђ 2.496,00 inclusa IVA e CPA, quale anticipo sulle spese ed onorari;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - AUTORIZZARE il Sindaco a proporre ricorso in appello al Consiglio di Stato avverso l’Ordinanza n. 593/11 del 13.10.2011 pubblicata il 14.10.2011 pronunciata nel ricorso n. 640/11, così come esposto e precisato in premessa;
2°) - AFFIDARE l’incarico di rappresentare e difendere questo Ente nel presente giudizio all’Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura Comunale e all’Avv. Alessandro Lucchetti dinanzi al Consiglio di Stato conferendogli ogni più ampio potere e facoltà di legge, inclusa quella di farsi sostituire;
3°) - RILASCIARE procura speciale ai predetti legali eleggendo domicilio presso lo Studio del Prof. Avv. Filippo Lubrano, via Flaminia n. 79, Roma;
4°) - PREVEDERE la spesa di Ђ. 2.496,00 inclusa IVA e CPA a titolo di acconto sulle spese ed onorari per quanto indicato in premessa;
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 7 dicembre 2011 al 22 dicembre 2011 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 23 dicembre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 18 dicembre 2011, essendo stata pubblicata il 7 dicembre 2011
Lì, 19 dicembre 2011	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,