Senigallia Atto

Regolamento sulla misurazione, valutazione e trasparenza della performance del personale del Comune

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2011/2458 del 27 dicembre 2011

Presentazione
Approvazione
27.12.2011

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 264
Seduta del 27/12/2011
OGGETTO:	ADEGUAMENTO AI PRINCIPI DI CUI AL TITOLO II DEL D.LGS.150/2009 (MISURAZIONE, VALUTAZIONE E TRASPARENZA DELLA PERFORMANCE) - APPROVAZIONE NORME REGOLAMENTARI

L’anno duemilaundici addì ventisette del mese di dicembre alle ore 9,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore-* Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore-* Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;
ATTESO che il Comune di Senigallia ha approvato il Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e Servizi con Deliberazione di Giunta Municipale n. 110 del 06.03.2001, sulla base dei criteri generali approvati dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 97 del 15/11/2000;
RILEVATO che la Giunta Comunale ha apportato, nel corso degli anni, varie modifiche ed integrazioni a tale Regolamento;
RICHIAMATO il D.Lgs. 27 ottobre 2009, n. 150 (cd. Decreto Brunetta), in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni;
ATTESO che gli artt.16 e 31 del suddetto Decreto, inseriti rispettivamente nel Titolo II (Misurazione, Valutazione e Trasparenza della Performance) e nel Titolo III (Merito e Premi), prevedono per Regioni ed enti locali l’adeguamento del proprio ordinamento ai principi contenuti in alcune norme  del Decreto stesso;
VISTO, inoltre, il D.Lgs. 1° agosto 2011, n.141, che ha modificato ed integrato il D.Lgs.150/2009;
RILEVATO che il Comune di Senigallia ha attivato il processo di adeguamento previsto dalle norme sopra richiamate adottando i seguenti atti:
-	deliberazione del Consiglio Comunale n. 125 del 24.11.2010, contenente i criteri generali per l’adeguamento dell’Ordinamento dell’Ente, adottata ai sensi dell’art. 48, comma 3, D.Lgs.267/2000;
-	deliberazione di Giunta Comunale n. 247 del 30.11.2010, come modificata dalla deliberazione n. 4 del 25.01.2011, con la quale si approvava la disciplina regolamentare relativa all’Organismo di Valutazione, con competenze nell’ambito della misurazione e valutazione della performance, in applicazione dei principi di cui all’art.7, lett. a) del D.Lgs.150/2009;
ATTESO, inoltre, che con decreto del Sindaco n. 68 del 25.02.2011 venivano nominati i componenti dll’Organismo di Valutazione;
RITENUTO di procedere ora all’adeguamento dell’Ordinamento dell’Ente ai principi contenuti nel Titolo II del D.Lgs. 150/2009 e, precisamente, ai principi contenuti negli artt. 3, 4, 5, comma 2, 7, 9 e 15, comma 1;
ATTESO che a tal fine si procederà approvando un apposito Regolamento nell’ambito della disciplina degli uffici e dei servizi, integrando il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi vigente e sopra richiamato, armonizzandosi con le disposizioni ivi contenute; 
DATO ATTO che si procederà con successivi e separati atti:
-	all’approvazione del Sistema di misurazione e valutazione della Performance, previsto all’art. 7, comma 2, del D.Lgs.150;
-	all’adeguamento dell’Ordinamento dell’Ente ai principi contenuti nelle norme del Titolo III del Decreto, richiamate dall’art. 31, fermo restando l’art. 6, comma 1 del citato D.Lgs.141/2011, che ha disposto la sospensione della differenziazione retributiva per fasce;
DATO ATTO che le Rappresentanze Sindacali sono state informate nell’incontro del 22/12/2011; 
RICHIAMATI:
-	l’art. 89 del D.Lgs. 267/2000, in forza del quale ciascun Ente disciplina, con propri regolamenti, in conformità allo Statuto, l’ordinamento generale degli uffici e dei servizi, in base a criteri di autonomia, funzionalità ed economicità di gestione e secondo principi di professionalità e responsabilità;
-	l’art. 48 comma 3, del decreto sopra citato, in virtù del quale compete alla Giunta Comunale l’adozione del Regolamento per l’ordinamento egli uffici e dei servizi, nel rispetto dei criteri generali stabiliti dal Consiglio;
PRESO ATTO del parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 sull’Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;

Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) DI APPROVARE, quale parte integrante e sostanziale del presente atto il Regolamento sulla misurazione, valutazione e trasparenza della performance, ai sensi dell’art. 16, comma 2, del D.Lgs. 150/2009, richiamato in premessa (ALLEGATO);
2°) DI DARE ATTO che tale Regolamento viene adottato nell'ambito della disciplina degli uffici e dei servizi, integrando il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi approvato con Deliberazione di Giunta Municipale n.110 del 06.03.2001 e successivamente integrato e modificato, nei limiti e criteri generali approvati con Deliberazione di Consiglio Comunale  n.125 del 30.11.2011;
3°) DI INTEGRARE il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, richiamato al punto 2, con l’introduzione dell’art.22 bis, di seguito riportato:
Art 22 bis Rinvio al regolamento sulla Misurazione, Valutazione e Trasparenza della Performance
1. Il Comune di Senigallia disciplina con separato e specifico Regolamento le modalità di realizzazione della misurazione, valutazione e trasparenza della performance organizzativa ed individuale ai sensi del D.Lgs.150/2009 (Attuazione della legge 4 marzo 2009, n.15, in materia di ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e di efficienza e trasparenza delle pubbliche amministrazioni) ed in particolare dell’art.16. 
2. Gli strumenti previsti dal Regolamento di cui al comma 1 si armonizzano con le disposizioni contenute nel presente Regolamento a costituire un sistema integrato di pianificazione e controllo.
4°) DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dell’art. 134 comma 4° del D.Lgs. n. 267/2000 mediante separata ed unanime votazione palese.-



Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 23 gennaio 2012 al 7 febbraio 2012  ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 febbraio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 3 febbraio 2012, essendo stata pubblicata il 23 gennaio 2012
Lì, 6 febbraio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,