Senigallia Atto

Protocollo d’intesa per piano di gestione e raccolta rifiuti area porto

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2012/116 del 07 febbraio 2012

Presentazione
Approvazione
7.2.2012

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore ai Lavori Pubblici
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 21
Seduta del 07/02/2012
OGGETTO:	PIANO GESTIONE  E RACCOLTA RIFIUTI  PRODOTTI DALLE IMBARCAZIONI NEL PORTO DI SENIGALLIA. APPROVAZIONE SCHEMA PROTOCOLLO D’INTESA DA STIPULARE CON L’UFFICIO LOCALE MARITTIMO PER DISCIPLINARE I RAPPORTI DI AVVIAMENTO E DI GESTIONE DEL SERVIZIO.

L’anno duemiladodici addì sette del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Mangialardi Maurizio;

Premesso :
- Che il D. Lgs. n. 182/2003 Attuazione della direttiva 2000/59/CE relativa agli impianti portuali di raccolta per i rifiuti prodotti dalle navi ed i residui del carico, disciplina la normativa e delega le competenze in ambito portuale per la gestione e la raccolta dei rifiuti prodotti dalle imbarcazioni ;
- Che per quanto riguarda i porti di interesse regionale la Regione Marche con L.R. n. 16 del 15/11/2010 ha delegato agli Enti Locali le competenze per affidare la gestione del Piano in oggetto ;
- Che l’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia con nota prot. n. 06.03/6.507 del 17/02/2011 ha provveduto ad inviare alla Regione Marche il Piano in oggetto ; 
- Che la Regione Marche, in attuazione del D. Lgs. N. 182/2003, con D.G.R. n. 503 dell’11/04/2011, ha espresso l’intesa sul  Piano di gestione rifiuti del porto di Senigallia, predisposto dall’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia;
- Che l’Ufficio Locale Marittimo con propria nota prot. n. 06.03/16.283 del 27 aprile 2011 ha trasmesso il Piano di gestione rifiuti del porto di Senigallia, unitamente a copia della D.G.R. n. 503 sopra richiamata ;
- Che la Capitaneria di Porto di Ancona ha approvato e reso esecutivo il Piano in oggetto con Ordinanza 75/2011 del 24/06/2011 ;
- Visto il Piano dei gestione rifiuti del porto di Senigallia, predisposto dall’Ufficio Locale Marittimo di Senigallia, d’intesa con la  Regione Marche di cui alla richiamata D.G.R. 503/2011 ;
- Che con nota prot. n. 16.720 dell’8 aprile 2011 questa Amministrazione ha proceduto ad effettuare una indagine conoscitiva di mercato, invitando tre soggetti idonei allo svolgimento del servizio di cui al Piano in oggetto a presentare la loro migliore offerta economica, al fine di affidare il servizio stesso mediante procedura negoziata ;
- Che all’indagine conoscitiva ha partecipato una sola Ditta con cui è stata successivamente negoziata una riduzione del canone annuale per la gestione del servizio rispetto all’offerta economica iniziale, pari a netti Ђ 32.210,00= + I.V.A., di cui Ђ 590,00= + I.V.A. per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso ;
- Che l’indagine di cui sopra è stata indispensabile per giungere a stabilire le tariffe da applicare alle diverse tipologie di imbarcazioni per garantire il pareggio dei costi del servizio ;
- Richiamata la nota prot. n. 0474134 del Servizio Territorio Energia della Regione Marche del 27 luglio scorso, pervenuta all’Ufficio preposto il 3 agosto u.s., con cui comunica che con sentenza della Corte Costituzionale n. 187 del 15/06/2011 è stata dichiarata l’illegittimità dell’art. 42 commi 7 e 9 della L.R. 15/11/2010 n. 16 (Assestamento di Bilancio) con il quale veniva assegnato ai Comuni l’incarico di affidare la gestione del servizio in oggetto, trattandosi di compito spettante alle Regioni secondo le disposizioni dell’art. 5, comma 4 del D.Lgs 182/2003 ;
- Che questa A.C. nel frattempo ha predisposto una serie di atti finalizzati all’approvazione del Piano ed al successivo collocamento in appalto del servizio stesso ;
- Che in particolare si era ritenuto di :
a) procedere ad affidare il servizio in oggetto, riservandosi di stipulare direttamente il contratto d’appalto , in luogo dell’Ufficio Locale Marittimo come invece prevedeva la normativa;
b) dare seguito ad una gestione più snella ed efficace, in quanto il servizio stesso sarebbe stato gestito da un unico soggetto ;
c) ritenere per ovvie ragioni pratiche che i pagamenti alla Ditta affidataria del servizio fossero effettuati dalla stazione appaltante, anziché dai singoli soggetti che usufruiscono del servizio stesso ;
d) prendere atto del Piano in oggetto e di procedere ad approvare un Protocollo d’Intesa con i soggetti interessati per regolare i rapporti economici tra le parti interessate per la gestione del servizio in oggetto ;
e) predisporre un Protocollo d’Intesa preventivamente concordato e sottoscritto dalle parti interessate, unitamente alla tabella riepilogativa delle tariffe da applicare alle varie tipologie di imbarcazioni ; 
f) predisporre un Capitolato Speciale d’Appalto per la gestione del servizio in oggetto sulla base di quanto previsto dal Piano in oggetto ;
g) predisporre uno schema di contratto d’appalto con cui regolare i rapporti con la Ditta affidataria del servizio stesso :
- Che in relazione a quanto sopra con D.G.M. n. 164 del 02/08/2011 veniva preso atto del Piano in oggetto e veniva approvato il Protocollo d’Intesa stipulato con i soggetti interessati comprendente il piano tariffario, il Capitolato Speciale d’Appalto e lo schema di Contratto d’Appalto ;
- Che con lo stesso si incaricava il Dirigente dell’Area Territorio Ambiente a procedere ad affidare il servizio in oggetto con successivo atto mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara, sulla base dell’indagine conoscitiva di mercato precedentemente effettuata ;
- Che con D.G.M. n. 183 del 13/09/2011 veniva approvato un atto ricognitorio a seguito della Sentenza della Corte Costituzionale n. 187 del 15/06/2011, provvedendo di conseguenza provveduto a trasmettere alla Regione Marche gli atti amministrativi predisposti da questo Ente per l’affidamento del servizio in oggetto ;
- Che a seguito di quanto sopra la Regione Marche si è impegnata a ratificare l’attività amministrativa svolta dal Comune di Senigallia per la cura delle procedure relative all’affidamento del servizio in oggetto, provvedendo all’aggiudicazione definitiva del servizio stesso ;
- Che si reputa opportuno procedere direttamente alla stipula del contratto d’appalto in luogo dell’Ufficio Locale Marittimo ; 
- Che di conseguenza e per ovvie ragioni pratiche i pagamenti alla Ditta affidataria del servizio verranno effettuati da questa A.C., anziché dai singoli soggetti che usufruiranno del servizio stesso ;
- Che per quanto sopra risulta necessario dare seguito ad una gestione più snella ed efficace, in quanto il servizio stesso verrebbe ad essere gestito da un unico soggetto ;
- Che occorre regolare i rapporti con l’Ufficio Locale Marittimo per l’avviamento e la gestione del servizio in oggetto, mediante stipula di apposito protocollo d’intesa ;
- Visto l’allegato schema del protocollo d’intesa ;
- Visto il vigente Statuto Comunale;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI CONSIDERARE, la narrativa esposta in premessa parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DI APPROVARE il testo dell’allegato schema del Protocollo d’Intesa stipulare con l’Ufficio Locale Marittimo, per disciplinare i rapporti per l’avviamento e la successiva gestione del servizio in oggetto ;
3°) - DI DARE MANDATO al Dott. Ing. Roccato Gianni - Dirigente dell’Area Tecnica Territorio Ambiente - di firmare il protocollo d’intesa di cui sopra ;
4°) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 febbraio 2012 al 25 febbraio 2012  ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 27 febbraio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 febbraio 2012, essendo stata pubblicata il 10 febbraio 2012
Lì, 22 febbraio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,