Senigallia Atto

Rinegoziazione canoni concessione aree comunali in via Podesti per impianti di telefonia mobile Wind e Vodafone. Modifica e integrazione

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2012/1054 del 12 giugno 2012

Presentazione
Approvazione
12.6.2012

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 109
Seduta del 12/06/2012
OGGETTO:	RINEGOZIAZIONE CANONI CONCESSIONE DI PORZIONI DI AREE COMUNALI SITE IN SENIGALLIA, IN VIA PODESTI  – QUALI DELOCALIZZAZIONI DI IMPIANTI DI TELEFONIA MOBILE AN031. WIND TELECOMUNICAZIONE SPA E VODAFONE OMNITEL – MODIFICA INTEGRAZIONE DELIBERA G.M. 224/2011

L’anno duemiladodici addì dodici del mese di giugno alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore-* Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Paci Francesca Michela;

- Richiamata la delibera n. 224 del 8/11/2011, con la quale si è stabilito di risolvere il contratto di concessione rep. 20492 del 09/07/2008 con la Wind, relativo all’area di via Podesti.
- Preso atto che con la stessa delibera si è stabilito di stipulare un nuovo contratto di concessione, con la Soc. Wind Telecomunicazioni S.p.A per l’uso dell’area  distinta a Catasto al foglio n. 11, in via Podesti, per essere destinata al mantenimento di un impianto di telefonia mobile, costituito da un palo e dalle relative attrezzature  a terra, sia della stessa Wind che successivamente della Soc. Vodafone.
- Si è stabilito inoltre di approvare lo schema di contratto allegato quale parte integrante e sostanziale dell’atto stesso.
- Considerato che tale contratto, all’art. 7 recita: Si dà atto che a garanzia dell’adempimento  degli obblighi contrattuali assunti e del risarcimento dei danni conseguenti all’inadempimento degli obblighi medesimi, la Concessionaria ha prestato cauzione pari a due annualità del canone (euro 30.000,00 mediante versamento della somma alla Tesoreria Comunale Banca delle Marche giusta quietanza n. ……………….. del ………., o mediante polizza fideiussoria n………….. rilasciata in data ……….... dalla    ………………………………….………   Detta polizza fideiussoria verrà conservata agli atti del Servizio Patrimonio e sarà svincolata al termine della concessione, dietro richiesta scritta del concessionario solo dietro constatazione dell‘integrale adempimento di tutti gli obblighi contrattuali.
- Visto che la soc. Wind ha richiesto di prevedere una cauzione più bassa di quella prevista, in quanto per la precedente concessione , secondo quanto concordato con l’Amministrazione Comunale è stata stabilita una cauzione di Ђ 3.000,00.
- Preso atto della comunicazione del 21/03/2012, dell’Assessorato all’Urbanistica, con la quale, visto l’interesse pubblico volto a tutelare la salute pubblica, si ritiene proponibile una garanzia non superiore ad Ђ 9.000,00.
- Valutato opportuno modificare la dizione dell’art. 7 dello schema di contratto nel seguente : Si dà atto che a garanzia dell’adempimento  degli obblighi contrattuali assunti e del risarcimento dei danni conseguenti all’inadempimento degli obblighi medesimi, la Concessionaria ha prestato cauzione pari a euro 9..000,00 mediante versamento della somma alla Tesoreria Comunale Banca delle Marche giusta quietanza n. ……………….. del ………., o mediante polizza fideiussoria n………….. rilasciata in data ……….... dalla    ………………………………….………   Detta polizza fideiussoria verrà conservata agli atti del Servizio Patrimonio e sarà svincolata al termine della concessione, dietro richiesta scritta del concessionario solo dietro constatazione dell‘integrale adempimento di tutti gli obblighi contrattuali.
- Evidenziato che tutte le altre previsioni contenute nella propria delibera 224 del 8/11/2011 restano confermate.
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI PRENDERE E DARE ATTO di quanto in premessa;
2°) - DI MODIFICARE l’art. 7 del contratto allegato alla delibera 224/2011 che recita: Si dà atto che a garanzia dell’adempimento  degli obblighi contrattuali assunti e del risarcimento dei danni conseguenti all’inadempimento degli obblighi medesimi, la Concessionaria ha prestato cauzione pari a due annualità del canone (euro 30.000,00 mediante versamento della somma alla Tesoreria Comunale Banca delle Marche giusta quietanza n. ……………….. del ………., o mediante polizza fideiussoria n………….. rilasciata in data ……….... dalla    ………………………………….………   Detta polizza fideiussoria verrà conservata agli atti del Servizio Patrimonio e sarà svincolata al termine della concessione, dietro richiesta scritta del concessionario solo dietro constatazione dell‘integrale adempimento di tutti gli obblighi contrattuali.
3°) - DI DARE ATTO che la dizione dell’art. 7 dello schema di contratto sarà modificato nel seguente : Si dà atto che a garanzia dell’adempimento  degli obblighi contrattuali assunti e del risarcimento dei danni conseguenti all’inadempimento degli obblighi medesimi, la Concessionaria ha prestato cauzione pari a euro 9..000,00 mediante versamento della somma alla Tesoreria Comunale Banca delle Marche giusta quietanza n. ……………….. del ………., o mediante polizza fideiussoria n………….. rilasciata in data ……….... dalla    ………………………………….………   Detta polizza fideiussoria verrà conservata agli atti del Servizio Patrimonio e sarà svincolata al termine della concessione, dietro richiesta scritta del concessionario solo dietro constatazione dell‘integrale adempimento di tutti gli obblighi contrattuali.
4°) - DI DARE ATTO che tutte le altre previsioni contenute nelle propria delibera n. 224 del 8/11/2011 restano ferme;
5°) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 15 giugno 2012 al 30 giugno 2012 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 2 luglio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 26 giugno 2012, essendo stata pubblicata il 15 giugno 2012
Lì, 27 giugno 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,