Senigallia Atto

Richiesta di adesione all'associazione “Cittaslow - rete internazionale delle città del buon vivere"

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2012/1036 del 12 giugno 2012

Presentazione
Approvazione
12.6.2012

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 104
Seduta del 12/06/2012
OGGETTO:	RICHIESTA DI ADESIONE ALL'ASSOCIAZIONE CITTASLOW - RETE INTERNAZIONALE DELLE CITTA' DEL BUON VIVERE"

L’anno duemiladodici addì dodici del mese di giugno alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore-* Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Premesso che nel 1998 per iniziativa di alcuni Comuni italiani si è costituita l’associazione Città Slow con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei residenti e degli ospiti trasferendo al governo degli enti locali le esperienze maturate nel mondo enogastronomico, promuovendo una filosofia di vita all’insegna dei ritmi più umani ed ecosostenibili e infine diffondendo la cultura del buon vivere attraverso la ricerca, la sperimentazione, l’applicazione di soluzioni per l’organizzazione della città;
- Considerato che il Regolamento per l’adesione prevede una dichiarazione di accoglimento dei principi del Manifesto di Cittaslow parte integrante dello Statuto e l’accoglimento delle norme statutarie dell’Associazione medesima;
- Preso atto che le Cittaslow sono quelle nelle quali:
• si attua una politica ambientale tendente a mantenere e sviluppare le caratteristiche del territorio e del tessuto urbano, valorizzando in primo luogo le tecniche del recupero e del riuso;
• si attua una politica delle infrastrutture che sia funzionale alla valorizzazione del territorio, e non alla sua occupazione;
• si promuove un uso delle tecnologie orientato a migliorare la qualità dell’ambiente e del tessuto urbano;
• si incentivano la produzione e l’uso di prodotti alimentari ottenuti con tecniche naturali e compatibili con l’ambiente, con l’esclusione dei prodotti transgenici, provvedendo, ove sia necessario, alla istituzione di presidi per la salvaguardia e lo sviluppo delle produzioni tipiche in difficoltà;
• si salvaguardano le produzioni autoctone che hanno radici nella cultura e nelle tradizioni e che contribuiscano alla tipizzazione del territorio, mantenendone i luoghi e i modi, promuovendo occasioni e spazi privilegiati per il contatto diretto tra consumatori e produttori di qualità;
• si promuove la qualità della ospitalità come momento di reale collegamento con la comunità e con le sue specificità, rimuovendo gli ostacoli fisici e culturali che possono pregiudicare l’utilizzazione piena e diffusa delle risorse della città;
• si promuove tra tutti i cittadini, e non solo tra gli operatori, la consapevolezza di vivere in una Cittaslow, con una particolare attenzione al mondo dei giovani e della scuola, attraverso l’introduzione sistematica della educazione al gusto.
-Dato atto che questa Amministrazione Comunale negli anni ha dimostrato di perseguire le finalità e gli obiettivi che si propone l’Associazione in parola, avendo operato politiche ambientali volte al recupero e al riuso, scelte indirizzate verso l’utilizzo di prodotti biologici, contrastato gli organismi geneticamente modificati, promosso la cultura dell’ospitalità rimuovendo gli ostacoli materiali e immateriali;
- Visto l’articolo 8 Adesioni – Impegni – Facoltà dello Statuto di Cittaslow;
- Visto l’Allegato A allo Statuto;
- Visto l’articolo 4 Richiesta di adesione del Regolamento per l’adesione, allegato B allo Statuto;
- Visto l’allegato documento nel quale si presenta la città di Senigallia, vengono illustrate le ragioni della scelta di aderire a Cittaslow, i requisiti soddisfatti e i progetti in corso per soddisfarli e, infine, i referenti istituzionali e tecnici per i rapporti con l’Associazione;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione;
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI PRESENTARE la richiesta di adesione all’Associazione Cittaslow – Rete Internazionale delle città del buon vivere secondo quanto previsto dall’articolo 4 del Regolamento per l’adesione, allegato B allo Statuto;
2°) - DI PRENDERE ATTO dell’allegato documento, con il quale si presenta la città di Senigallia, vengono illustrate le ragioni della scelta di aderire a Cittaslow, i requisiti soddisfatti e i progetti in corso per soddisfarli e, infine, i referenti istituzionali e tecnici per i rapporti con l’Associazione;
3°) - DI TRASMETTERE copia della presente deliberazione all’Associazione Cittaslow – Rete Internazionale delle città del buon vivere;
4) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
     


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 15 giugno 2012 al 30 giugno 2012 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 2 luglio 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 26 giugno 2012, essendo stata pubblicata il 15 giugno 2012
Lì, 27 giugno 2012	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,