Senigallia Atto

Condizioni per l'utilizzo da parte di terzi della Chiesa dei Cancelli

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2013/147 del 05 febbraio 2013

Presentazione
Approvazione
5.2.2013

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 19
Seduta del 05/02/2013
OGGETTO:	MODALITA’ E CONDIZIONI PER L’UTILIZZO DA PARTE DI TERZI DELLA CHIESA DI SANTA MARIA ASSUNTA DETTA DEI CANCELLI - DETERMINAZIONI

L’anno duemilatredici addì cinque del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore-* Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Richiamata le deliberazione della Giunta Municipale n. 15 del 22 gennaio 2013 ad oggetto: Convenzione con la Diocesi di Senigallia per utilizzo chiesa di Santa Maria Assunta detta dei Cancelli in virtù della quale la Diocesi di Senigallia affida al Comune di Senigallia l’uso e la gestione della Chiesa dei Cancelli, concedendo altresì, a questo Ente, la facoltà di autorizzare, a sua volta, l’uso dei locali concessi ad associazioni o altri soggetti interessati; 
- Rilevato che sempre più spesso pervengono al Comune richieste da parte di soggetti pubblici e privati per l’utilizzo della ex chiesa Santa Maria Assunta detta dei Cancelli per lo svolgimento di attività culturali, attività di tipo musicale e teatrale, nonché convegni, congressi, meeting, conferenze, mostre, incontri e laboratori didattici;
- Ritenuto di concedere a terzi l’utilizzo di detto spazio per lo svolgimento delle attività indicate nel precedente capoverso e comunque consone e rispettose del luogo di culto nonché del valore architettonico, storico e religioso che l’edifico rappresenta e della proprietà;
- Considerato che la concessione a terzi potrà avvenire compatibilmente con la programmazione istituzionale predisposta dall’Amministrazione Comunale, previo pagamento delle tariffe stabilite nel presente atto;
- Viste le seguenti tariffe proposte dall’Ufficio Cultura in misura differenziata a seconda della differente natura giuridica dei soggetti richiedenti:
Soggetti Organizzatori	tariffa Ђ	
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Aziende, ditte, associazioni equiparabili a soggetti privati	140,00 Iva inclusa
tempo concesso 3 ore
- per ogni ulteriore ora	35,00 Iva inclusa
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Associazioni di categoria, associazioni sindacali, ordini professionali	120,00 Iva inclusa
tempo concesso 3 ore
- per ogni ulteriore ora	30,00 Iva inclusa
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
Enti pubblici (Regione, Provincia, ecc.), istituti scolastici, associazioni iscritte alle Consulte Comunali alla Cultura, del Volontariato, dello Sport, dei Giovani 	100,00 Iva inclusa
tempo concesso 3 ore
- per ogni ulteriore ora	30,00 Iva inclusa
----------------------------------------------------------------------------------------------------------
- Considerato che le tariffe indicate comprendono:
- l’uso dei locali, la fornitura delle attrezzature e utenze in dotazione alle rispettive strutture (illuminazione, riscaldamento, acqua, ecc.);
- un addetto responsabile dell’apertura e della chiusura delle strutture;
- Richiamata la deliberazione consiliare n. 126 del 10 novembre 1999 ad oggetto: Approvazione regolamento per l’uso da parte dei gruppi consiliari presenti nel Comune di Senigallia delle sale di proprietà comunale;
- Richiamata inoltre la deliberazione consiliare n. 146 del 20 dicembre 2007 ad  oggetto: Proposta di iniziativa del consigliere Roberto Mancini Presidente V Commissione Consiliare - Istituzione della consulta comunale della cultura - Approvazione regolamento;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI APPROVARE le modalità e condizioni per l’utilizzo da parte di terzi della ex chiesa Santa Maria Assunta detta dei Cancelli, con le relative tariffe, così come meglio specificate nella parte narrativa del presente atto e che ne forma parte integrante e sostanziale;
2°) - DI APPLICARE alla ex chiesa Santa Maria Assunta detta dei Cancelli le norme e le condizioni stabilite per i gruppi consiliari con la deliberazione consiliare 126 del 10 novembre 1999; 
3°) - DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 14 febbraio 2013 al 1 marzo 2013 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 4 marzo 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 25 febbraio 2013, essendo stata pubblicata il 14 febbraio 2013
Lì, 26 febbraio 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,