Senigallia Atto

Interventi edilizi nell'area del "Bastione via Rodi"

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2013/315 del 19 febbraio 2013

Presentazione
Approvazione
19.2.2013

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 29
Seduta del 19/02/2013
OGGETTO:	ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZI ED URBANISTICI RICOMPRESI NELL’AMBITO DI RIQUALIFICAZIONE URBANA DELL’AREA DEL BASTIONE VIA RODI IN VIA RODI, NEL CENTRO ANTICO DI SENIGALLIA – AGGIORNAMENTO TEMPISTICA - PROVVEDIMENTI

L’anno duemilatredici addì diciannove del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore-* Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore-* Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario del Comune Dott. Mirti Paolo  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Ceresoni Simone;

Premesso che:
- Con deliberazione del Consiglio Comunale n°89 del 14-15-21-27-28/10-4/11/2009 è stato approvato definitivamente il piano particolareggiato del centro storico della città di Senigallia ai sensi e per gli effetti dell’art.30 L.R. 34/92 e s.m.i;
- Il suddetto piano particolareggiato:
- All’art. 5.2 delle N.T.A., individua ambiti fuori e dentro le mura in stato di degrado, di rilevanza strategica per la funzionalità della città murata, per il reperimento di parcheggi o per la riqualificazione morfologica della zona sottoposta ad intervento unitario di riqualificazione urbana ed edilizia, oggetto di schede norma tra cui quella del Bastione di Via Rodi.
- All’art. 23.2 Ambiti di riqualificazione urbana sono individuate le seguenti prescrizioni di carattere generale:
Il piano individua con apposita simbologia gli ambiti fuori e dentro le mura in stato di degrado, di rilevanza strategica per la funzionalità della città murata, per il reperimento di parcheggi o per la riqualificazione morfologica della zona, sottoposte ad intervento unitario di riqualificazione urbana ed edilizia.
Per tali ambiti gli interventi sono disciplinati da apposite schede normative allegate alle presenti norme, che contengono le modalità d’intervento, destinazioni d’uso, prescrizioni edilizie e le opere di urbanizzazione da realizzare.
Per tali ambiti è ammesso intervento edilizio diretto previa stipula di apposita convenzione urbanistica a garanzia dell’attuazione delle opere di urbanizzazione previste.
Considerato il ruolo strategico affidato agli ambiti di riqualificazione per il conseguimento degli obiettivi del PPCS nonché la valorizzazione fondiaria conseguente alle previsioni del PPCS, in analogia a quanto disposto dalla L.R. 23.02.2005, n.16 e s.m.i. gli interventi debbono rispettare quanto segue:
- la realizzazione delle previsioni contenute nei programmi di riqualificazione urbana individuati nella Tav. 10P e nelle schede A, B, C, D, pena la decadenza delle previsioni stesse e conseguente assoggettamento degli interventi ammissibili per gli eventuali fabbricati esistenti alla massima categoria di intervento della manutenzione straordinaria cosi come definita dall’art. 8 delle presenti N.T.A., dovranno rispettare il seguente cronoprogramma a far data dall'approvazione del PPCS.:
- entro 3 anni - presentazione e approvazione del progetto relativo alle opere di urbanizzazione dell’ambito di riqualificazione, stipula della convenzione urbanistica e inizio dei lavori di tutti gli interventi previsti nel progetto di riqualificazione afferenti le opere di urbanizzazione;
- entro 6 anni - completa realizzazione di tutti gli interventi previsti nel progetto di riqualificazione;
- conseguimento dell'agibilità dell’intervento edilizio afferente la sfera privata nonché collaudo e prese in consegna di tutte le eventuali opere di urbanizzazione da parte del Comune.
La realizzazione delle previsioni contenute nei programmi di riqualificazione urbana individuati nella Tav. 10P e nelle schede A, B, C, D,- dovrà prevedere - conformemente alla L.R. 17.06.2008, n.14 - norme per l'edilizia sostenibile - il raggiungimento, senza benefici di carattere economico da parte del Comune, del punteggio della sostenibilità almeno pari a 1, definito secondo il sistema di valutazione delle prestazioni energetico - ambientali costituito dal protocollo ITACA MARCHE.
- Con Delibera Giunta Municipale n°215 del 25.10.2011 è stata modificata la tempistica prevista dall’art. 23.2 delle NTA del PPCS che nel caso specifico prevede che le opere di urbanizzazione potranno essere iniziate entro tre anni dall’approvazione del piano particolareggiato del centro storico della città di Senigallia ovvero il 03.11.2012;
- Con Deliberazione della Giunta Municipale n°197 del 05.10.2010 è stato approvato l’intervento di riqualificazione in argomento;
- In data 28.10.2010 è stata stipulata a rogito notaio Cozza di Senigallia la convenzione repertorio n°101724 registrata all’Agenzia delle Entrate di Senigallia in data 04.11.2010 al n°3.422 Serie 1T trascritta all’Agenzia del Territorio di Ancona in data 10.11.2010 al n°14.251 di formalità ed al n°2.4457 d’ordine per l’attuazione dell’intervento di riqualificazione;
- In data 14.12.2010 è stato rilasciato alla Società ALCA COSTRUZIONI S.R.L. il Permesso di Costruire n°10/234 per l’attuazione dell’intervento di riqualificazione;
- Con nota in data 10.05.2011 prot. n°23.149 la Società ALCA COSTRUZIONI S.R.L. ha comunicato l’inizio dei lavori dell’intervento edilizio;
- Con istanza del 01.07.2011, acquisita agli atti del Comune in data 01.07.2011, prot. n°34.334, pratica edilizia n°11/228 la Società ALCA COSTRUZIONI S.R.L. ha presentato la richiesta di variante al permesso di costruire già rilasciato per adeguarlo in base alla tutela dei contrafforti delle mura urbiche;
- Con Deliberazione della Giunta Municipale n°34 del 06.03.2012 è stata approvata la prima variante all’intervento di riqualificazione in argomento;
Considerato che:
- il grave stato di crisi in cui versa attualmente l’edilizia nel caso specifico non ha permesso anche l’inizio dei lavori delle opere di urbanizzazione;
Visto che:
- l’attuale stato di avanzamento dei lavori dell’intervento edilizio realizzato fino al grezzo per l’intero fabbricato;
- l’ambito di riqualificazione in argomento costituisce elemento strategico per l’attuazione delle previsioni del piano particolareggiato del centro storico della città di Senigallia
- Ritenuto di dover deliberare in merito per le motivazioni sopra esposte:
- Visto il PPCS approvato definitivamente con delibera C.C. n°89 del 14-15-21-27-28/10-4/11/2009 così come integrato con delibera Giunta Municipale n°215 del 25.10.2011;
- Vista la L. 17.08.1942 – n°1150 e s.m.i.;
- Vista la L.R. 05.08.1992 – n°34 e s.m.i.;
- Visto il D.P.R. 06.6.2001 n°380 e s.m.i;
- Vista la L.R. 17.06.2008 – n°14 e s.m.i.;
- Richiamato l'art. 48 del D.Lgs 18.08.2000, n°267 e s.m.i.;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI APPROVARE la modifica all’art. 23.2 delle NTA del piano particolareggiato del centro storico della città di Senigallia relativamente al solo progetto in argomento, prevedendo che le opere di urbanizzazione, fermo restando la data di ultimazione dei lavori, potranno essere iniziate entro quattro anni dall’approvazione del piano particolareggiato del centro storico della città di Senigallia ovvero entro il 03.11.2013;
2°) - DI APPROVARE la ulteriore modifica allo schema di convenzione stipulato in data 28.10.2010 a rogito notaio Cozza Rocco di Senigallia repertorio n°101724 registrata all’Agenzia delle Entrate di Senigallia in data 04.11.2010 al n°3.422 Serie 1T trascritta all’Agenzia del Territorio di Ancona in data 10.11.2010 al n°14.251 di formalità ed al n°2.4457 d’ordine, rispetto a quello già approvato con Deliberazione della Giunta Municipale n°34 del 06.03.2012 allegato A) alla presente deliberazione e facente parte integrante e sostanziale del presente atto;
3°) - DI AUTORIZZARE il Dirigente incaricato dell’Area Tecnica Territorio Ambiente a procedere alla firma della suddetta modifica alla convenzione, accordandogli la facoltà di inserire nella convenzione tutte le integrazioni o precisazioni, fatta salva la sostanza del negozio che si rendessero necessarie ed utili a definire in tutti i suoi aspetti il negozio stesso, con facoltà di provvedere pertanto in via esemplificativa ad una più completa ed esatta descrizione delle opere oggetto della convenzione, curando la rettifica di eventuali errori materiali intervenuti nella descrizione, nonché nell'individuazione dei nominativi dei soggetti costituenti controparte, precisare quantità, ed includere clausole di rito e di uso.
4°) - DI DARE ATTO che il responsabile del procedimento amministrativo è il responsabile dell’Ufficio Sviluppo Urbano Sostenibile – Arch. Stefano Ciacci.
5°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il Vice Sindaco	Il Vice Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 25 febbraio 2013 al 12 marzo 2013 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 13 marzo 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 8 marzo 2013, essendo stata pubblicata il 25 febbraio 2013
Lì, 11 marzo 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,