Senigallia Atto

Ridefinizione dei servizi del settore disabilità

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-CU/2013/547 del 16 aprile 2013

Presentazione
Approvazione
16.4.2013

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 63
Seduta del 16/04/2013
OGGETTO:	CONTINUITA' SERVIZI ALLA PERSONA 2' E 3' BIMESTRE 2013 - ATTO DI INDIRIZZO - PRESA D'ATTO ESITO PERCORSO DI CONCERTAZIONE PER LA RIDEFINIZIONE DI SERVIZI DEL SETTORE DISABILITA'

L’anno duemilatredici addì sedici del mese di aprile alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Richiamati:
- la L. n. 381/91 (e successive modifiche ed integrazioni);
- la L. n. 328/00;
- il DPCM 30/3/2001 ad oggetto: Atto di indirizzo e coordinamento sui sistemi di affidamento dei Servizi alla Persona ai sensi dell’art. 5 della L. n. 328/00;
- la L.R. n. 18/96 e successive modifiche ed integrazioni;
- la L.R. n. 34/01;
- la L.R. n. 9/03 (e successive modifiche ed integrazioni);
- la deliberazione della Giunta Regionale delle Marche n. 343 del 19/3/2012, avente per oggetto:L.R. 18/12/2001 , n. 34 – art. 5. Approvazione dei criteri per l’affidamento dei servizi alle cooperative sociali e loro consorzi da parte degli Enti locali territoriali e degli altri Enti pubblici operanti nelle materie di competenza regionale;
-  la deliberazione del Consiglio Comunale n. 85 del 7/8/96 (e successive modifiche ed integrazioni), con la quale sono stati approvati i criteri per l’erogazione di contributi e servizi socio-assistenziali;
- la deliberazione del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale 8 n. 1 del 25/6/2008, avente per oggetto: Esternalizzazione di Servizi Sociali: procedure innovative di affidamento – Presa d’atto dello studio elaborato dal gruppo Tecnico Territoriale dell’Ambito Sociale 8;
- la delibera del Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale 8 n. 25 del 4/7/2011 con la quale è stata approvata la proposta di gestione associata del Servizio di assistenza domiciliare per anziani e disabili;
- la deliberazione dell’Assemblea Consortile del Co.ge.S.co. n. 4 del 29.02.2012, avente per oggetto: servizio di Assistenza Domiciliare  (SAD) – gara d’appalto e capitolato speciale, con la quale, tra l’altro, si demandava al Direttore, l’espletamento delle procedure necessarie all’effettuazione della gara d’appalto per la gestione associata del servizio (SAD) anziani e disabili;
- la determinazione del Co.ge.S.co n. 106 del 11.09.2012 di oggetto: Determinazione a contrarre ai fini dell’affidamento della gestione associata del Servizio di Assistenza Domiciliare Socio-Assistenziale Anziani e Disabili – periodo: 01.01.2013 – 30.06.2015;
- la determinazione del Co.ge.S.Co n. 146 del 21.12.2012 di oggetto: Determinazione aggiudicazione definitiva dell’appalto della gestione associata del servizio di Assistenza Domiciliare Socio-Assistenziale anziani e Disabili – periodo 01.01.2013 – 30.06.2015
- la deliberazione ella Giunta Municipale n. 242 del 28/12/2012, avente per oggetto: Atto di indirizzo - continuità Servizi alla Persona e pianificazione del percorso di concertazione per la ridefinizione degli interventi e l’adozione dei regolamenti d’accesso con il quale, tra l’altro, si provvedeva a:
- Assicurare, la continuità ai servizi sotto indicati confermando gli indirizzi, patti e condizioni già stabiliti nella deliberazione di Giunta Municipale n. 146 del 31.07.2012, per il periodo 01.01.2013 – 31.01.2013, fatto salvo il riconoscimento del tasso di inflazione programmata dell’1,5%:
Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa Minori e Interventi di integrazione scolastica, di promozione dell’agio e di prevenzione del disagio dei giovaniServizio di Assistenza Personale Educativa DisabiliServizio Segretariato non VedentiServizio Interpretariato non UdentiCentro diurno per portatori di HandicapCentro pomeridiano per minori Il GermoglioTrasporto socio-assistenziale DisabiliTrasporto socio –sanitario rivolto ad anziani con ridotta capacità motoriaProgetto Giocare con l’ArteComunità Alloggio Disabili- Dare atto che per il servizio di Assistenza Domiciliare Socio-Assistenziale Anziani e Disabili, il Co.Ge.S.Co, con proprio atto n. 146 del 21.12.2012, ha determinato l’aggiudicazione definitiva dell’appalto della gestione associata per il  periodo 01.01.2013 – 30.06.2015;
- Stabilire che il procedimento di ridefinizione dei servizi sopraindicati e la condivisione dei relativi regolamenti di accesso, deve necessariamente realizzarsi attraverso l’attuazione di un percorso politico concertativo, da realizzarsi nel mese di gennaio,  con i seguenti soggetti:
- organizzazioni Sindacali, Area Vasta n. 2, Cooperative Sociali, Consulta del Volontariato, Associazioni, Rappresentanti dei familiari, Forze dell’Ordine;
- Dare mandato al Dirigente del Servizio Area Persona di provvedere agli adempimenti occorrenti per dare continuità ai servizi nelle modalità e nei tempi stabiliti dalla deliberazione;
- la deliberazione di Giunta Municipale n. 5 dell’8/1/2013 avente ad oggetto:Esercizio provvisorio 2013. Determinazione delle direttive da assegnare ai dirigenti comunali per la gestione delle risorse finanziarie;
- Considerato che è stata data continuità ai Servizi alla Persona in ottemperanza agli indirizzi di cui alla deliberazione di Giunta Municipale n. 242 del 28/12/2012 e nei limiti di quanto stabilito dalla deliberazione di Giunta Municipale n. 5 dell’8/1/2013, in ordine al contenimento della spesa, nel corso del 1’ bimestre 2013;
- Dato atto che si è concluso il percorso di concertazione con gli attori sociali così come indicato con la deliberazione n. 242/2012 soprarichiamata, il cui esito è meglio descritto nel documento sottoscritto dalle cooperative sociali in qualità di enti gestori che, allegato al presente atto, ne forma parte integrante e sostanziale;
- Ritenuto opportuno e necessario:
- provvedere alla ridefinizione di alcuni interventi nel settore della disabilità, sperimentando modalità diversificate di attuazione dei Servizi alla Persona così come proposto nel documento di cui sopra, fino al 30/6/2013, dando mandato al Dirigente Area Persona di provvedere agli adempimenti necessari alla ridefinizione dei seguenti Servizi alla Persona, nonché ad adottare ulteriori modalità di erogazione dei servizi/interventi, anche avvalendosi della collaborazione dell’attività delle Associazioni aderenti alla Consulta comunale di volontariato, come meglio indicato nel documento di cui trattasi:
- Comunità Alloggio disabili
- Centro diurno socio educativo riabilitativo disabili
- Traporto socio assistenziale Disabili
- dare attuazione, per quanto attiene al servizio di Assistenza Domiciliare Educativa Disabili, alle azioni indicate nel report sopra richiamato, al termine dell’anno scolastico 2012-2013 e comunque dopo aver coinvolto nei processi decisionali le famiglie interessate ;
- dare continuità ai servizi/interventi di :
Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa Minori e Interventi di integrazione scolastica, di promozione dell’agio e di prevenzione del disagio dei giovaniServizio Segretariato non VedentiServizio Interpretariato non UdentiCentro pomeridiano per minori Il GermoglioTrasporto socio –sanitario rivolto ad anziani con ridotta capacità motoriaProgetto Giocare con l’Artecon le medesime modalità indicate nella deliberazione di Giunta municipale n. 242/2012;  
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Persona;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - ASSICURARE la continuità dei servizi/interventi di :
Servizio di Assistenza Domiciliare Educativa Minori e Interventi di integrazione scolastica, di promozione dell’agio e di prevenzione del disagio dei giovaniServizio Segretariato non VedentiServizio Interpretariato non UdentiCentro pomeridiano per minori Il GermoglioTrasporto socio –sanitario rivolto ad anziani con ridotta capacità motoriaProgetto Giocare con l’Artecon le medesime modalità indicate nella deliberazione di Giunta municipale n. 242/2012 e fino al 30/6/2013;  
2°) - PRENDERE ATTO dell’esito del percorso di concertazione concernente la ridefinizione di alcuni interventi del settore disabilità, sottoscritto dalle cooperative sociali in qualità di gestori, come meglio descritto nel documento  che, allegato alla presente deliberazione, ne forma parte integrante e sostanziale;
3°) - DARE MANDATO al Dirigente Area Persona di provvedere agli adempimenti necessari alla ridefinizione dei seguenti Servizi alla Persona, nonché ad adottare ulteriori modalità di erogazione dei servizi/interventi, fino al 30/6/2013, anche avvalendosi della collaborazione dell’attività delle Associazioni aderenti alla Consulta comunale di volontariato, come meglio indicato nel documento di cui trattasi:
- Comunità Alloggio disabili
- Centro diurno socio educativo riabilitativo disabili
- Traporto socio assistenziale Disabili
4°) - DARE ATTUAZIONE, per quanto attiene al servizio di Assistenza Domiciliare Educativa Disabili, alle azioni indicate nel report sopra richiamato, al termine dell’anno scolastico 2012-2013 e comunque dopo aver coinvolto nei processi decisionali le famiglie interessate ;
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 30 aprile 2013 al 15 maggio 2013 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 16 maggio 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 11 maggio 2013, essendo stata pubblicata il 30 aprile 2013
Lì, 13 maggio 2013	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,