Senigallia Atto

Sistemazione e messa in sicurezza dell'area ex Sacelit - Italcementi

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2014/294 del 25 febbraio 2014

Presentazione
Approvazione
25.2.2014

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore ai Lavori Pubblici
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 24
Seduta del 25/02/2014
OGGETTO:	SISTEMAZIONE E MESSA IN SICUREZZA DELL'AREA EX ITALCEMENTI - APPROVAZIONE PROGETTO PRELIMINARE

L’anno duemilaquattordici addì venticinque del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Meme'  Maurizio;

Premesso
- Con atto a rogito notaio G. Recchia di Senigallia, Repertorio n.13421, Raccolta n.4789 del 4 ottobre 2010  è stata stipulata la convenzione tra la Soc. La Fortezza srl e questo Comune, a disciplina del comparto urbanistico Aree ex Sacelit-Italcementi poi denominato Polo Turistico Sacelit-Italcementi;
- tra gli impegni di convenzione, oltre alle urbanizzazioni primarie e secondarie, figura il restauro della ciminiera ex cementificio Italcementi per una spesa preliminarmente stimata in Ђ 300.000;
- Il programma delle attività, per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, compreso il restauro della ciminiera, vede la medesima società La Fortezza srl nel ruolo di stazione appaltante, lo stesso è stato avviato dal servizio Area Tecnica Territorio & Ambiente  di questo Comune attraverso l’emissione del bando di gara (così come convenuto tramite accordi preliminari) per essere poi immediatamente sospeso dalla società nella sua qualità di stazione appaltante;
- la suddetta sospensione del programma di urbanizzazione ha determinato, ovviamente anche la sospensione delle valutazioni esecutive connesse con la gara di appalto (appalto integrato con offerta per l’esecuzione e la progettazione definitiva/esecutiva ivi compreso il restauro della ciminiera ex cementificio);
- A fronte di questo quadro operativo si è sviluppata una parallela azione di accertamento delle condizioni statiche della ciminiera attivata dal Comando N.O.E. di Ancona che ha portato alla redazione di una verifica statica della Ciminiera, prodotta dall’Ing. Massimo Bernardini di Ancona ( a tale fine incaricato dalla soc. La Fortezza srl) in ordine alle condizioni strutturali del manufatto, la quale dopo ampia rendicontazione tecnica conclude:
per quello che attiene la situazione statica attuale si consiglia comunque di procedere celermente  sul da farsi, evitando allarmismi, considerando però che un evento sismico o meteorologico di particolare intensità creerebbero problemi di pubblica incolumità data la inadeguatezza della struttura a far fronte alle sollecitazioni indotte da tali fenomeni sulla struttura attuale del manufatto.
- in seguito alla verifica tecnica dell’ing. Massimo Bernardini, è stata emessa l’ordinanza n. 157 del 17 maggio 2013 con la quale veniva intimato alla società  La Fortezza S.r.l., corrente in via Podgora, 47/a - Ancona, nella persona del rappresentante legale dott. Lanari Pietro, di provvedere, entro e non oltre il giorno 20 luglio 20123 a quanto necessario per la messa in sicurezza della ciminiera esistente nell’area ex Italcementi di Senigallia e, inoltre,  avvertando che ove la presente ordinanza non fosse ottemperata l’Amministrazione potrà provvedere d'ufficio a spese degli interessati, senza pregiudizio dell'azione penale per i reati in cui fossero incorsi.
- a tutt’oggi, disattendendo l’ordinanza, si deve registrare l’assenza di qualsiasi tipo di intervento, e quindi esistono le condizioni perché l’Amministrazione comunale si sostituisca al soggetto attuatore nella realizzazione del programma di urbanizzazione limitatamente all’intervento sulla ciminiera ex cementificio;
- questa amministrazione con proprio atto n. 143 del 30/07/2013, attestava: che, a fronte della complessità/onerosità per l’adeguamento sismico ( il solo intervento in grado di  garantire idonei livelli di sicurezza per l’intero ambito interessato - la ciminiera misura una altezza di circa 62 m.), dei tempi necessari per allestire e realizzare tale intervento e non ultimo lo snaturamento del manufatto che già oggi risulta isolato dal suo contesto originario e privato quindi di quelle connessioni -anche simboliche- in grado di  garantire la sua riconoscibilità quale bene di valore storico-testimoniale, si afferma - come maggiormente razionale e utile riguardo alla sicurezza- la soluzione delle demolizione del manufatto
- questa amministrazione con proprio atto n. 152 del 13/08/2013, approvava un progetto preliminare di demolizione della ciminiera, rinviando ad una progettazione più approfondita sulle modalità di demolizione, previa una pre-caratterizzazione del rifiuto, stabilendo che le relative spese afferiscono agli obblighi convenzionali assunti dalla soc. La Fortezza srl con la convezione urbanistica sopra citata.
- a fronte di questo quadro è intercorsa una notevole corrispondenza tra l’Amministrazione Comunale, la soc. La Fortezza srl, che ha portato all’incameramento della cauzione presentata dalla soc. La Fortezza srl a garanzia degli obblighi convenzionali assunti con il rogito sopra citato.
- l’amministrazione parallelamente ha provveduto ad affidare un incarico alla soc, Ingenia s.r.l. per eseguire una pre-caratterizzazione dei materiali costituenti la ciminiera in modo da valutare eventuali costi di smaltimento del rifiuto.
- successivamente in data 3 febbraio u.s. la soc. La Fortezza srl cedeva in comodato d’uso tutta l’area dell’ex Italcementi.
In questo quadro operativo, l’Amministrazione Comunale ha incaricato all’Area Tecnica di redigere un progetto preliminare per la messa in sicurezza di tutta l’area ex Italcementi, riguardante la demolizione della ciminiera, la sistemazione dell’area Italcementi, e il completamento del sottopasso pedonale e ciclabile di Via Mamiani.
Il progetto preliminare, allegato al presente atto è stato redatto dall’Ing. Gianni Roccato, per un costo complessivo di Ђ 910.000,00, così ripartito:
Lavori			Ђ	669.758,38
Somme a disposizione dell’A.C.
Lavori in economia	Ђ	10699,61
Allacci pubblici servizi	Ђ	2.500,00
Imprevisti	Ђ	35.000,00
Spese tecniche	Ђ	14.695,17
Iva sui lavori	Ђ	147.346,84
Messa a dimora di alberature	Ђ	20.000,00
Segnaletica orizzontale e verticale	Ђ	5.000,00
Resinatura	Ђ	5.000,00
SOMMANO	Ђ	240.241,62	Ђ	240.241,62
TOTALE			Ђ	910.000,00
- Ritenuto deliberare in merito;
- Per quanto premesso ed illustrato,
- Richiamato l'art. 42 del D. Lgs 18 agosto 2000, n° 267;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - APPROVARE le premesse del presente atto come parte integrante e sostanziale del deliberato;
2°) - APPROVARE l’Atto di comodato d’uso, sottoscritto dalla proprietà La Fortezza srl e il Dirigente dell’area tecnica ing. Gianni Roccato, con cui si cede in uso al Comune di Senigallia tutta l’area dell’ex Italcementi, per procedere alla sua messa in sicurezza;
3°) - APPROVARE il progetto preliminare redatto dall’Ing. Gianni Roccato, per la messa in sicurezza dell’area Ex Italcementi, riguardante l’abbattimento della ciminiera, la sistemazione del piazzale e il completamento del sottopasso pedonale, per un costo complessivo di Ђ 910.000,00= così ripartito:
Lavori			Ђ	669.758,38
Somme a disposizione dell’A.C.
Lavori in economia	Ђ	10699,61
Allacci pubblici servizi	Ђ	2.500,00
Imprevisti	Ђ	35.000,00
Spese tecniche	Ђ	14.695,17
Iva sui lavori	Ђ	147.346,84
Messa a dimora di alberature	Ђ	20.000,00
Segnaletica orizzontale e verticale	Ђ	5.000,00
Resinatura	Ђ	5.000,00
SOMMANO	Ђ	240.241,62	Ђ	240.241,62
TOTALE			Ђ	910.000,00
4°) - DARE MANDATO al Dirigente dell’Area Tecnica di procedere alla relativa progettazione definitiva ed esecutiva dell’intervento in oggetto.
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      


Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 6 marzo 2014 al 21 marzo 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 24 marzo 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 17 marzo 2014  essendo stata pubblicata il 6 marzo 2014
Lì, 18 marzo 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,