Senigallia Atto

Contenzioso civile con Edra Costruzioni soc. coop. per danni causati dal restauro del teatro La Fenice. Risoluzione in via transattiva

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2014/975 del 10 giugno 2014

Presentazione
Approvazione
10.6.2014

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 97
Seduta del 10/06/2014
OGGETTO:	CONTENZIOSO TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA – R.G. 364/12 – TRANSAZIONE

L’anno duemilaquattordici addì dieci del mese di giugno alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore-*Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

Premesso
- che con sentenza n. 238/2010 del 27.3.2010 Corte di Appello di Ancona  il Comune di Senigallia veniva condannato in solido con la società Consortile La Fenice a r.l. al risarcimento del danno per Ђ 145.698,00;
- che il Comune di Senigallia con Delibera C.C. n. 79 del 28.7.2011 procedeva al riconoscimento del debito e liquidava l’intero importo di euro 145.698,00;
- che il Comune di Senigallia con atto di citazione conveniva in giudizio presso il Tribunale di Ancona (R.G. 364/12) la Edra Costruzioni soc. coop. e gli amministratori nonché il liquidatore della estinta soc. consortile La Fenice per la condanna di detti soggetti al pagamento al Comune di Senigallia della somma complessiva di Ђ 74.199,88 nonché nella denegata ipotesi di non accoglimento di detta domanda, in via subordinata della somma di Ђ 6.197,42 pari a quanto la Edra Costruzioni soc. coop. aveva ricevuto in base al Bilancio finale di liquidazione della estinta soc. cons. La Fenice;
- che all’udienza del 18 marzo 2014 il giudice pronunciava l’interruzione del processo ex art. 300 c.p.c. per il decesso di uno dei convenuti;
- che il Comune di Senigallia, qualora volesse coltivare la causa, dovrebbe chiedere entro tre mesi dall’interruzione del processo ( ossia entro il 18 giugno 2014 ) al Tribunale civile di Ancona di fissare una nuova udienza per la prosecuzione del giudizio;
Premesso, altresì
- che il Comune di Senigallia a seguito del contenzioso in materia tributaria è debitore delle spese di lite a seguito di soccombenza nei confronti della ad oggi cessata società Vecchia Darsena srl già in liquidazione, già con sede a Senigallia (AN) via Cimabue n. 7 in persona del liquidatore pro tempore sig Barbadoro Sandro della complessiva somma di euro 30.817,86;
- che la predetta somma rappresenta oggi per il liquidatore della Vecchia Darsena srl già in liquidazione un credito certo liquido ed esigibile da destinare ai soci della medesima essendo divenute definitive per decorso termini di impugnazione le sentenze di 2° grado pronunciate dalla Commissione Tributaria Regionale di Ancona avendo il Comune deciso di fare acquiescenza alle stesse;
- Considerato che il Sig. Barbadoro Sandro, liquidatore della cessata società Vecchia Darsena e legale rappresentante della Edra costruzioni soc. coop. si è dichiarato disponibile a rinunciare al complessivo credito di euro 30.817,86 ed a versare la somma di euro 8.000,00 a fronte della rinuncia alla azione giudiziaria intrapresa dal Comune di Senigallia di cui al procedimento n. 374/12 sopra citato;
- Ritenuto utile e conveniente, allo stato attuale, definire il contenzioso in via transattiva alle condizioni sopra riportate a seguito di una ulteriore valutazione della aleatorietà dell’esito della causa considerato che l’oggetto della domanda si attesta tra il valore massimo di euro 74.199,88 ed il minimo in via subordinata di euro 6.197,42 nella denegata ipotesi di non accoglimento della domanda principale, oltre alla considerazione della peggiore delle ipotesi del rigetto integrale della domanda con eventuale condanna alle spese;
- Ritenuto pertanto di approvare l’allegato schema di transazione;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - La premessa costituisce parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DEFINIRE in via transattiva il contenzioso citato in premessa iscritto al n. R.G. 364/12 Tribunale Civile di Ancona non procedendo alla riassunzione della causa a seguito del decesso di una delle parti;
3°) - APPROVARE l’allegato schema di atto di transazione 
4°) - AUTORIZZARE il Segretario Generale alla sottoscrizione dell’atto transattivo di cui al precedente punto 3°);
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      



Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 16 giugno 2014  al 1 luglio 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 2 luglio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data  27 giugno 2014 essendo stata pubblicata il 16 giugno 2014
Lì, 30 giugno 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,