Senigallia Atto

Contenzioso amministrativo in Appello con Med Oil srl per autorizzazione distributore carburante di via Rossini

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2014/866 del 24 giugno 2014

Presentazione
Approvazione
24.6.2014

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 102
Seduta del 24/06/2014
OGGETTO:	AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PROPORRE RICORSO IN APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO AVVERSO LA SENTENZA N. 229/14 PRONUNCIATA SUI RICORSI RIUNITI N. 249/04 E N. 182/13 – DESIGNAZIONE LEGALE DELL’ENTE.

L’anno duemilaquattordici addì ventiquattro del mese di giugno alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

Premesso che la MED OIL S.r.l., ha proposto ricorso al TAR Marche (ric. n. 249/04), notificato a questo Comune il 16-17/02/2004, per l’annullamento del provvedimento del Servizio Attività Economiche – Ufficio Sportello Unico delle Attività Produttive n. 51596, in data 15.12.2003, pervenuto nei giorni successivi, portante dichiarazione di incompatibilità dell’impianto di distribuzione della Med Oil S.r.l. ubicato in Viale Rossini 22, per asserito contrasto con le prescrizioni della L.reg. n. 15/2002, in quanto sarebbe sprovvisto di fuori strada e causerebbe intralcio al traffico, con ordine di adeguamento entro sei mesi dal ricevimento della comunicazione, sotto comminatoria della decadenza dell’autorizzazione d’esercizio e del conseguente obbligo di smantellamento, nonché per l’annullamento di ogni atto preparatorio, presupposto, consequenziale e/o connesso e segnatamente del verbale di accertamento delle asserite irregolarità effettuato dal Comando di Polizia Municipale in data 24.10.03;
Premesso che la MED OIL S.r.l., ha proposto ricorso al TAR Marche (ric. n. 182/13), notificato a questo Comune il 07.03.2013, per l’annullamento, previa sospensione degli effetti, - della nota prot. n 54512/72496 assunta il 21 dicembre 2012 dal Comune di Senigallia, avente ad oggetto procedimento unico ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. 160/2012 per il seguente intervento: Modifiche al distributore carburanti sito nel Comune di Senigallia in via Rossini n. 22. Provvedimento conclusivo ai sensi dell’art. 7 comma 6 del D.P.R. 160/2010, unitamente al parere negativo reso dal Comune di Senigallia con nota prot. n. 12/2445 del 18.10.2012 dell’Ordinanza assunta il 21 dicembre 2012 dal Comune di Senigallia, recante il n. 543 ed avente ad oggetto dichiarazione di decadenza dell’autorizzazione rilasciata alla ditta Erg Petroli e successivamente conferita alla ditta Med Oil srl per impianto di carburante sito in Senigallia in via Rossini n. 22, nonché di ogni altro atto e provvedimento prodromico, consequenziale e comunque connesso. 
- Premesso che il Comune di Senigallia si è costituito nei precedenti ricorsi riuniti proposti da Med Oil srl e decisi con sentenza n. 229/14 che ha accolto gli stessi con spese compensate;
- Sentito il Servizio Area Turismo, Promozione, Sviluppo Economico; 
- Considerato che questa Amministrazione ritiene di esperire avverso la citata sentenza la forma di tutela del ricorso in appello (merito) avanti al Consiglio di Stato in Roma;
- Considerato che per tale causa si rende necessario avvalersi di avvocato abilitato all’esercizio della professione forense presso le Magistrature Superiori e che nel caso di specie si tratta di causa da proporre presso il Consiglio di Stato in Roma;
- Considerato che detta figura di professionista è individuabile da parte dell’Amministrazione nella persona del legale interno dell’Ente all’Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura comunale iscritta all’Albo dei patrocinanti avanti alle Giurisdizioni Superiori, la quale conosce gli elementi di fatto nonché gli argomenti di diritto che caratterizzano l’evoluzione della complessiva vicenda giuridica-amministrativa e processuale sin qui seguita;
- Considerato che si rende necessaria l’elezione di domicilio presso uno Studio legale in Roma e che per tale attività è comunemente individuato lo Studio del Prof. Avv. Filippo Lubrano;
- Ritenuto pertanto di affidare la proposizione del ricorso in appello al Consigli di Stato, proprio per la particolarità dell’oggetto della causa e per quanto già esposto, all’Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura comunale, eleggendo domicilio presso lo Studio del Prof. Avv. Filippo Lubrano, con Studio in Roma, Via Flaminia, 79, Roma; 
- Visto, per la domiciliazione, il preventivo di spesa presentato dal Prof. Avv. Filippo Lubrano del 4.6.2014;
- Ritenuto di approvare detto preventivo presentato dal Prof. Avv. Filippo Lubrano ns. prot. n. 35919 del 5.6.2014;
- Atteso che occorre dare mandato al Segretario Generale di assumere l’impegno di spesa di cui al punto precedente;
- Preso atto del seguente parere favorevoli, reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 sull’Ordinamento degli Enti Locali:
     - del Segretario Generale;     
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - AUTORIZZARE il Sindaco a proporre ricorso in appello (merito) al Consiglio di Stato avverso la sentenza del Tar Marche n. 229/14 del 6.2.2014 depositata il 20.2.2014 pronunciata nei ricorsi riuniti n. 249/04 e n. 182/13, così come esposto e precisato in premessa;
2°) - AFFIDARE l’incarico di rappresentare e difendere questo Ente nel presente giudizio all’Avv. Laura Amaranto dell’Avvocatura comunale conferendoLe ogni più ampia facoltà di legge, inclusa quella di farsi sostituire;
3°) - AUTORIZZARE il Sindaco a rilasciare procura speciale al predetto legale, eleggendo domicilio presso lo Studio del Prof. Avv. Filippo Lubrano, con studio in Roma, Via Flaminia, 79, Roma;
4°) – APPROVARE  il preventivo presentato dal Prof. Avv. Filippo Lubrano ns. protocollo n. 35919 del 5.6.2014;
5°) – DARE ATTO che la spesa prevista di cui al citato preventivo sarà imputata al Cap. 1652/20 Spese per contenzioso giudiziario, stragiudiziale e legali e sarà assunta con successiva determina dirigenziale;
6°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/08/2000 n. 267 – mediante separata ed unanime votazione palese.




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 14 luglio 2014 al 29 luglio 2014 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 30 luglio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 25 luglio 2014, essendo stata pubblicata il 14 luglio 2014
Lì, 28 luglio 2014	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,