Senigallia Atto

Approvazione piano della formazione del personale anno 2015

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2014/2489 del 23 dicembre 2014

Presentazione
Approvazione
23.12.2014

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 221
Seduta del 23/12/2014
OGGETTO:	APPROVAZIONE PIANO  DELLA FORMAZIONE DEL PERSONALE -  ANNO  2015

L’anno duemilaquattordici addì ventitre del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore-* Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Memè;
PREMESSO che questa amministrazione è tenuta alla predisposizione del piano formativo annuale per i dipendenti comunali, a norma dell’articolo 7-bis del D.Lgs. 165 del 2001, che prevede che le amministrazioni pubbliche, nell’ambito delle attività di gestione delle risorse umane e finanziarie, predispongono annualmente un piano di formazione del personale, compreso quello in posizione di comando o fuori ruolo, tenendo conto dei fabbisogni rilevati, delle competenze necessarie in relazione agli obiettivi, nonché della programmazione delle assunzioni e delle innovazioni normative e tecnologiche;

OSSERVATA la Direttiva 13.12.2001 della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento Funzione Pubblica (G.U. n° 26 in data 31.1.2002) che, in merito alla formazione e valorizzazione del personale delle pubbliche amministrazioni, impone alle singole Amministrazioni di predisporre ogni anno, un piano di formazione del personale, tenendo conto:
§	dei fabbisogni relativi,
§	delle competenze necessarie in relazione agli obiettivi e ai nuovi compiti,
§	della programmazione delle assunzioni;
§	delle innovazioni normative e tecnologiche introdotte;

RICHIAMATI i C.C.N.L. dal 1998 ad oggi e il contratto decentrato, in cui si stabilisce che una quota pari almeno all’1% della spesa complessiva di personale deve essere destinata alla formazione professionale del personale dipendente, con obbligo di riduzione al 50% della spesa sostenuta nell’anno 2009, come da imposizione del Decreto-Legge n. 78 del 2010;

VISTA la proposta di Piano di formazione per l’anno 2015 presentata dal Dirigente dell’Area Organizzazione  e Risorse Umane;

PRESO ATTO che:
- elemento caratterizzante di tale Piano è costituito dall’iniziativa formativa Laboratorio in Comune, progetto di formazione associata con i Comuni di Ancona, Fabriano, Falconara Marittima, Jesi, cui gli enti hanno aderito sottoscrivendo un protocollo di intesa in data 1/8/2014, previa adozione di apposita deliberazione da parte di ciascun Comune;
- il progetto ha la finalità specifica di attivare interventi formativi quale misura per prevenire fenomeni di corruzione, in attuazione dei Piani Triennali per la Prevenzione della Corruzione adottati dagli enti aderenti, ai sensi della Legge 190/2012 e la finalità generale di sviluppare, consolidare e sostenere il cambiamento delle amministrazioni pubbliche, anche attraverso la crescita di una comunità di pratica del management degli enti locali, da realizzarsi attraverso misure volte, nell’ambito di un ciclo triennale, a:
-	promuovere il miglioramento dei cicli di gestione della performance degli Enti coinvolti;
-	potenziare, mediante percorsi formativi condivisi, l’integrazione tra soggetti istituzionali del territorio, e la creazione di reti e di buone prassi a livello locale;
-	migliorare la percezione di garanzia a tutela dei cittadini e dei servizi erogati;
-	garantire la diffusione di valori fondamentali condivisi quali etica integrità, legalità, trasparenza, autonomia , responsabilità;
-	favorire lo sviluppo delle competenze di quanti operano all’interno degli enti aderenti, anche al fine di creare un sistema diffuso di competenze analoghe sul territorio;
-	dare attuazione in modo congiunto ai piani triennali di prevenzione della corruzione e della trasparenza ed integrità approvati dai singoli Enti;
-	promuovere forme di comparazione e benchmarking tra Amministrazioni, per stimolare buone pratiche e comportamenti diffusi;

- che il progetto formativo  si concluderà nell’anno 2016, verrà realizzato presso le sedi degli Enti aderenti e prevede le seguenti attività:
         - progettazione attività (microprogettazione);
         - coordinamento del progetto in collaborazione con il Tavolo di Supervisione;
         - gestione del progetto in collaborazione con il Tavolo di Gestione Operativa;
         - costituzione di 6 gruppi di lavoro sulle seguenti materie: 
	1) etica, integrità, legalità, trasparenza
	2) procedimenti di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, forniture e servizi;
	3) Reclutamento e forme di lavoro
	4) Concessioni ed erogazioni
	5) Analisi e riprogettazione dei processi
6) ciclo della performance e controllo strategico
         - N. 6 incontri formativi su tematiche di Lavoro in Team (1 per ogni gruppo di lavoro);
          -N. 24 incontri di Project Work (4 per ogni Gruppo di Lavoro);
         - N. 2 presenze ai convegni;

RITENUTO di approvare la proposta di Piano di Formazione dell’ente anno 2015 (Allegato), composto come sopra specificato, dando atto che nel corso dell’anno tale programmazione potrà essere integrata con altri contenuti e materie di interesse specifico delle singole aree o di carattere trasversale, in base alle proposte dei Dirigenti, a nuove esigenze formative e a mutamenti nella legislazione d’interesse per gli enti locali;

VISTI i pareri di regolarità tecnica e contabile resi dai Responsabili dei competenti servizi, a norma dell’art. 49 1^ comma T.U.E.L.;

PRESO ATTO del seguente parere favorevole reso ai sensi dell'art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell'Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;


D E L I B E R A

1)	APPROVARE il Piano di formazione anno 2015 del Comune di Senigallia che si allega quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
2)	DARE ATTO che nel corso dell’anno tale piano potrà essere integrato, con altri contenuti e materie di interesse specifico delle singole aree o di carattere trasversale, in base a proposte dei Dirigenti,  in presenza di nuove esigenze formative e a mutamenti nella legislazione d’interesse per gli enti locali;
3)	DARE ATTO che il suddetto Piano potrà essere attuato nei limiti delle risorse che saranno stanziate per la formazione del personale dipendente nel Bilancio di previsione 2015;
4)	DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell'art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.





Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 luglio 2015 al 25 luglio 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 27 luglio 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 luglio 2015 , essendo stata pubblicata il 10 luglio 2015
Lì, 22 luglio 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,