Senigallia Atto

Istituzione del diritto fisso per le pratiche riguardanti gli effetti civili di interruzione del matrimoni conclusi innanzi all'ufficiale dello stato civile

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2015/30 del 03 febbraio 2015

Presentazione
Approvazione
3.2.2015

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 17
Seduta del 03/02/2015
OGGETTO:	ISTITUZIONE DEL DIRITTO FISSO PER GLI ACCORDI DI SEPARAZIONE CONSENSUALE, RICHIESTA CONGIUNTA DI SCIOGLIMENTO O DI CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO NONCHE' DI MODIFICA DELLE CONDIZIONI DI SEPARAZIONE O DI DIVORZIO CONCLUSI INNANZI ALL'UFFICIALE DELLO STATO CIVILE.

L’anno duemilaquindici addì tre del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Campanile GennaroAssessore-* Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore*- Volpini FabrizioAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Memè;

Premesso che nella Gazzetta Ufficiale n. 212 del 12 settembre 2014 è stato pubblicato il decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132 (Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell’arretrato in materia di processo civile), convertito con modificazioni dalla Legge 10 novembre 2014 n. 162,  pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 261 del 10 novembre 2014;
Preso atto che l’articolo 12 del citato decreto-legge prevede che i coniugi possano concludere, innanzi al Sindaco, quale ufficiale dello stato civile del comune di residenza di uno di loro o del comune presso cui è iscritto o trascritto l'atto di matrimonio, con l'assistenza facoltativa di un avvocato, un accordo di separazione personale ovvero, nei casi di cui all'articolo 3, primo comma, numero 2), lettera b), della legge 1 dicembre 1970, n. 898, un accordo di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio;
Rielvato  che l’atto della conclusione dell’accordo di separazione personale, ovvero di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, nonché di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio, di cui all’art. 12 precitato, è prevista la riscossione di un diritto fisso da parte del Comune e che al riguardo è stata inserita dalla Legge n. 162/2014 un’apposita integrazione sotto il punto 11bis, della tabella D), allegata alla legge 8 giugno 1962, n. 604;
Dato atto che tale diritto fisso non può essere determinato in misura superiore a quello fissato dall’art. 4 della tabella allegato A) al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 per l’imposta di bollo per le pubblicazioni di matrimonio, attualmente pari ad euro 16,00;
Ritenuto di determinare l’importo del succitato diritto fisso nella misura di euro 16,00 e che lo stesso verrà aggiornato automaticamente al variare dell’importo previsto all’art. 4 della tabella allegato A) del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 per l’imposta di bollo per le pubblicazioni di matrimonio;
Visto il D.P.R. 26 ottobre 1972, n. 642 (disciplina dell’imposta di bollo);
Visto l’art. 48 del D.Lgs. 267 del 18/08/2000;
Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267 sull’ordinamento degli enti locali:
- del Segretario Generale;
- del Dirigente Responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
-  Con votazione palese ed unanime;


DELIBERA di


1) dare atto che la premessa è parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;
2) determinare in Ђ. 16,00 l’importo del diritto fisso esigibile previsto dal punto 11-bis della tabella D) allegata alla legge 8 giugno 1962, n. 604, inserito con legge  n. 162/2014, per gli accordi di separazione consensuale, richiesta congiunta di scioglimento  o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché modifica delle condizioni di separazione o di divorzio conclusi innanzi all’ufficiale dello stato civile;








3) stabilire che l’importo di cui al punto 2) verrà aggiornato automaticamente ad ogni variazione della misura fissata dall’art. 4 della tabella allegato A) del decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 642 per l’imposta di bollo per le pubblicazioni di matrimonio;
4) precisare che il  presente atto non comporta impegno di spesa;
5) dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, del D.Lgs. 18/08/2000 n. 267, mediante separata ed unanime votazione palese.





Letto, confermato e sottoscritto
	Il Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 23 febbraio 2015 al 10 marzo 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 11 marzo 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 6 marzo 2015, essendo stata pubblicata il 23 febbraio 2015
Lì, 9 marzo 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,