Senigallia Atto

Linee di indirizzo per occasioni di lavoro occasionale di tipo accessorio retribuito con voucher

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2015/747 del 14 aprile 2015

Presentazione
Approvazione
14.4.2015

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 82
Seduta del 14/04/2015
OGGETTO:	LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO RETRIBUITO CON BUONI LAVORO (VOUCHER) – LINEE DI INDIRIZZO

L’anno duemilaquindici addì quattordici del mese di aprile alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Campanile GennaroAssessore*- Ceresoni SimoneAssessore*- Curzi PaolaAssessore*- Meme' MaurizioAssessore*- Paci Francesca MichelaAssessore*- Schiavoni StefanoAssessore-* Volpini FabrizioAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;


- Preso atto del perdurare della gravissima crisi economica e degli effetti negativi anche per la città di Senigallia, in cui permane un forte stato di disagio nelle famiglie e un elevato tasso di disoccupazione;
- Atteso che l’Amministrazione comunale pone in essere da diversi anni interventi volti a contrastare le conseguenze della crisi promuovendo occasioni di formazione ed impiego con il sostegno al reddito per i soggetti colpiti dalla perdita del lavoro;
- Atteso che uno degli interventi di politica attiva dell’occupazione è rappresentato dall’utilizzo, dall’anno 2011, del lavoro occasionale accessorio, attraverso appositi bandi di durata annua;
- Preso atto della positiva valutazione di tale esperienza e ritenuto pertanto di attuarla anche  per l’anno 2015; 
- Valutata l’opportunità di organizzare tale intervento con i seguenti criteri ed indirizzi operativi, che dovranno essere recepiti nell’avviso pubblico per la formazione dell’elenco dei lavoratori cui conferire gli incarichi di lavoro accessorio:
 Prevedere il possibile utilizzo di dette prestazioni per le seguenti attività:
- Cura, pulizia e manutenzione di strade, aree verdi ed edifici comunali;
- Lavori e prestazioni varie nell’ambito di manifestazioni turistiche, culturali e sportive;
- Prestazioni assistenziali nel settore sociale;
- Lavori di emergenza.

 * Prevedere i seguenti requisiti per l’ammissione alla procedura:
- cittadinanza italiana o dei paesi UE; i cittadini non comunitari devono essere in possesso di regolare certificato di soggiorno che consenta lo svolgimento di attività lavorativa;
- residenza  nel Comune di Senigallia alla data di scadenza del bando; si richiede inoltre la residenza continuativa per almeno tre anni da data non successiva al 1°/01/2012; 
- aver compiuto 25 anni; 
- essere disoccupato, ai sensi del D.Lgs. 297/2002 e delle relative disposizioni regionali:
- per aver perduto il lavoro a causa di licenziamento (con esclusione del licenziamento per giusta causa), dimissioni per giusta causa o per mancato rinnovo di un contratto di lavoro a termine (rientrano in tale tipologia i lavoratori che hanno maturato un periodo lavorativo di almeno sei mesi, con uno o più contratti anche non continuativi). Vengono ricompresi in questa fattispecie, e con le stesse modalità, i lavoratori subordinati, i lavoratori con contratto di somministrazione e d’apprendistato e i contratti di collaborazione;
oppure
- per aver cessato l’attività di lavoro autonomo
- non percepire indennità di mobilità, né avere titolo a percepirla;
- patente di guida di cat. B; 
- idoneità fisica alle prestazioni previste dal bando; i lavoratori adibiti a mansioni soggette a sorveglianza sanitaria prima dell’inizio dell’incarico saranno sottoposti a visita medica ai sensi del D.Lgs.81/2008 (Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro);
Solo un componente per nucleo familiare può partecipare al bando.
 Prevedere i seguenti criteri per la formazione dell’elenco e per l’attribuzione degli incarichi:
I candidati saranno collocati in un elenco ordinato secondo il valore crescente dell’ISEE.
In caso di  rilevanti variazioni della situazione lavorativa e reddituale il lavoratore, indicate all’art. 9 del d.p.c.m. 159/2013potrà produrre (anche) l’ISEE  CORRENTE basato sui redditi degli ultimi dodici mesi.
A parità di condizione economica nell’elenco hanno priorità nell’elenco i soggetti con maggiore età anagrafica.
Gli incarichi verranno conferiti, in base alle necessità dell’ente, sulla base della professionalità posseduta e dichiarata nella domanda, seguendo l’ordine di collocazione nel predetto elenco;
Possono essere dichiarate le seguenti professionalità (fino ad un max di 2): muratore, manovale edile, elettricista, giardiniere, assistente alla persona, operatore generico con patente di guida di categoria C, operatore generico.
I soggetti utilizzati nell'ambito dell'avviso pubblico "Interventi a supporto del re-inserimento di disoccupati over 30, attraverso l'attivazione di tirocini formativi" approvato con DGR n. 1110 del 29/09/2014,  saranno in ogni caso esclusi dall'elenco o decadranno automaticamente dallo stesso elenco, qualora sia già stato approvato. 
  - Richiamate le principali disposizioni legislative e regolamentari in materia di lavoro accessorio:
- La legge delega n.30/2003 Delega al Governo in materia di occupazione e mercato del lavoro, che all’art.4, comma 1 lett.d) ha introdotto le prestazioni occasionali di tipo accessorio;
- il d.lgs. 276/2003 Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n.30 che agli artt.70 – 73 disciplina le suddette prestazioni;
- la legge 92/2012 Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita, che ha integralmente sostituito l’art.70 e parzialmente modificato l’art.72 del d.lgs.276 di cui sopra;
- le circolari Inps n.88 del 9 luglio 2009 e n.49 del 29 marzo 2013, la circolare n.17 del 3 febbraio 2010 dell’Ufficio Legislativo Direzione Centrale Prestazioni a sostegno del reddito, la circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali n. 4 del 18/01/2013, le circolari Inps. n. 76 del 18 dicembre 2013 e n. 28 del 26 febbraio 2014;
- il D.L. 83/2013 Misure urgenti per la crescita del Paese art. 46 bis comma 1lett, d) che ha parzialmente modificato l’art. 70 del d.lgs. 276/2003;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - di AVVALERSI, nell’ambito delle misure anticrisi poste in essere da questa amministrazione come illustrato in premessa delle prestazioni lavorative accessorie, retribuite con buoni lavoro voucher ai sensi dell’art.70 del d.lgs. 276/2003;
2°) – di STABILIRE che per l’attribuzione degli incarichi per le prestazioni di lavoro accessorio sarà adottato apposito Avviso pubblico per la formazione di un elenco di lavoratori;
3°) – di DARE ATTO che l’Avviso sarà approvato con Determinazione del Dirigente dell’Area Organizzazione e Risorse Umane, sulla base dei criteri ed indirizzi riportati in premessa, che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto;
4°) – di DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
 





Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 27 maggio 2015 al 11 giugno 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 12 giugno 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 07 giugno 2015, essendo stata pubblicata il 27 maggio 2015
Lì, 08 giugno 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,