Senigallia Atto

Progetto Sicurezza Estate - potenziamento del servizio della polizia municipale per il triennio 2015-2017

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2015/1395 del 16 luglio 2015

Presentazione
Approvazione
16.7.2015
  • 16.7.2015
  • approvato


Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 133
Seduta del 16/07/2015
OGGETTO:	PROGETTO SICUREZZA ESTATE  (PRO. SICUR. EST)- POTENZIAMENTO SERVIZIO POLIZIA MUNICIPALE

L’anno duemilaquindici addì sedici del mese di luglio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

PREMESSO che l’Amministrazione Comunale:
-	considera la sicurezza urbana e stradale un diritto da sostenere con azioni e misure concrete e ne ha fatto un tema centrale delle proprie politiche, impegnandosi a ricercare collaborazione ai fini di uno sforzo congiunto e coordinato degli organismi coinvolti negli interventi della sicurezza, attraverso il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica;
-	ritiene che per tutelare la sicurezza urbana e stradale rivesta fondamentale importanza assicurare l’impegno della Polizia Municipale, in particolari circostanze, anche in orario notturno e a tal fine con D.G.M. n.21 del 5/2/2013 ha approvato nel 2013, un progetto volto al potenziamento dei Servizi di controllo per la sicurezza urbana e stradale messi in atto dal personale del corpo di polizia municipale nell’ambito di uno specifico turno istituito in orario notturno dalle 00,00/06,00 della domenica e delle festività infrasettimanali;
PRECISATO che tale progetto è stato approvato e finanziato ai sensi dell’art.208 del D. Lgs.30.4.1992 n.285, (Nuovo Codice della Strada) che in particolare al comma 1  prevede che  i proventi delle sanzioni amministrative  pecuniarie per le violazioni al codice della strada siano devoluti ai Comuni quando le violazioni sono accertate da funzionari, ufficiali e d agenti della Polizia Municipale e al comma 5 bis (introdotto dalla legge 120 del 29/07/2010), che tali proventi possono essere destinati, oltre che alle finalità già previste al comma 4 anche al finanziamento di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e alla sicurezza stradale, nonché a progetti di potenziamento dei servizi notturni e di prevenzione delle violazioni di cui agli art.186, 186 bis e 187;
PRECISATO pertanto che, come espresso anche dalla Corte dei conti, sez. reg.le di controllo della Toscana, deliberazione n.104/2010/REG, che ha approvato le Linee Guida in materia di Proventi Sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada, a seguito dell’introduzione del comma 5 bis dell’art.208, le risorse derivanti dall’applicazione delle sanzioni pecuniarie per le violazioni al codice della strada possono essere destinate anche all’incentivazione di prestazioni e risultati del personale della Polizia Municipale;
ATTESO che:
-	le medesime risorse sono state stanziate nel fondo risorse decentrate anno 2013, ad incremento di tale fondo ai sensi dell’art.15, comma 5 CCNL 1°/4/1999; 
-	al personale che ha partecipato al progetto sono stati corrisposti i compensi di produttività ai sensi dell’art.17, comma 1 lett.a) del CCNL 1°/4/1999, nella misura e con le modalità nel medesimo indicate, previa certificazione e valutazione dei risultati attesi sulla base degli indicatori ivi riportati;
ATTESO che:
-	con D.G.M. n. 101 del 29/12/2014 è stato istituito il servizio di gestione associata fra i Comuni di Senigallia e Montemarciano della funzione di polizia Municipale e Polizia Amministrativa Locale;
ATTESO che:
-	pertanto l’obiettivo prioritario della tutela del bene della sicurezza urbana e stradale deve essere ora perseguito a livello di servizio associato di Polizia Municipale;
-	nell’ambito del pieno avvio delle attività del servizio associato si intende promuovere il potenziamento di specifici servizi mirati nelle ore notturne, in linea di continuità con l’obiettivo consolidato dell’Amministrazione di fornire un servizio aggiuntivo alla popolazione attraverso un impegno della Polizia Municipale anche in orario notturno;
-	per il trienno 2015 – 2017 si intende declinare tale impegno aggiuntivo come istituzione di un servizio notturno di Polizia Municipale nel periodo estivo, che, collocandosi nell’ambito del servizio associato di Polizia Municipale, si rivolge a vantaggio dei territori dei comuni di Senigallia e di Montemarciano, caratterizzati da una economia ad impronta fortemente turistica, che impone un’attenzione particolare al bene sicurezza urbana in quanto tale fattore costituisce presupposto indispensabile per la piena fruibilità di tutte le iniziative pubbliche e private volte a rendere più accogliente e attrattiva le città;
VISTO il progetto presentato dal Comandante del Servizio associato di polizia municipale, dott. Flavio Brunaccioni, Progetto Sicurezza Estate (Pro.Sicur.Est). Potenziamento del servizio della polizia municipale per il triennio 2015-2017 finalizzato alla realizzazione di maggiori controlli in materia di sicurezza stradale e urbana nei territori di Senigallia e Montemarciano;
ATTESO che il progetto:
-	individua le primarie esigenze di sicurezza di cittadini, turisti ed operatori economici dei Comuni di Senigallia e Montemarciano nelle ore notturne del periodo estivo;
-	individua le azioni necessarie per assicurare tali primarie esigenze, riconducibili ad:
o	interventi di prevenzione (azioni di comunicazione e di disincentivazione dell’uso oltre che la vendita degli alcoolici ai minori di 18 anni);
o	interventi di controllo e repressione;
-	descrive le modalità organizzative del servizio potenziato notturno, come di seguito sintetizzate:
* Il potenziamento del servizio è operativo da luglio a settembre dell’anno 2015 e da maggio a settembre negli anni 2016 e 2017, attraverso l’istituzione di un turno notturno con cadenza settimanale dalle ore 0:00 ( o 23:00) alle ore 6:00 ( o 5:00) della domenica o del sabato o della giornata festiva o prefestiva infrasettimanale a rilevanza turistica (es. 15 di agosto);
*Il personale impiegato sarà composto, in via ordinaria, da due/tre pattuglie operanti sul territorio e un Agente/Ufficiale in centrale operativa;
* L’impiego delle risorse umane sarà programmato almeno settimanalmente, attraverso l’individuazione dei singoli operatori che andranno a svolgere il servizio. , in caso di insufficienza numerica del personale reclutato su base volontaria, il Dirigente potrà individuare ulteriore personale, in possesso dei requisiti richiesti, da destinare all'espletamento dei servizi afferenti il progetto medesimo, nel rispetto dell’equa rotazione del personale impiegato nei turni del servizio potenziato;
* Nell’ambito del progetto saranno svolte le seguenti principali attività, prioritariamente nel centro storico di Senigallia, nella località di Marina di Montemarciano e nei tratti di lungomare di Senigallia e Montemarciano:
-	controllo della viabilità delle manifestazioni che si protraggono nelle ore notturne;
-	presidio, vigilanza e controllo delle principali strade ed aree del centro storico e del lungomare frequentate da turisti, per prevenire fenomeni di degrado e insicurezza urbana; 
-	controllo sul corretto utilizzo degli spazi pubblici;
-	controllo sul rispetto delle normative e disposizioni vigenti in materia di inquinamento acustico; 
-	prevenzione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza;
-	controlli ai locali di somministrazione e vendita, sul rispetto delle normative poste a tutela dei minori nell’ambito del consumo di sostanze alcoliche.
DATO ATTO che le risorse necessarie a finanziare il progetto sono costituite da parte dei proventi derivanti delle sanzioni per le violazioni previste dall’articolo 208 del codice della strada, e sono quantificate per ciascuno dei tre anni del progetto in:
-	Euro 10.500 per l’anno 2015 
-	Euro 14.600 per l’anno 2016 
-	Euro 14.600 per l’anno 2017 
oltre a contribuiti c/ente;
RITENUTO di approvare il progetto di potenziamento del servizio della polizia municipale per il triennio 2015 - 2017  sopra descritto ed allegato al presente atto, che presenta tutte le caratteristiche necessarie al conseguimento delle finalità di tutela della sicurezza urbana e stradale proprie dell’Amministrazione comunale e sopra evidenziate; 
ATTESO che le risorse finanziarie di cui sopra, saranno inserite  nel Fondo risorse decentrate, ad incremento della parte variabile dello stesso ai sensi dell’art.15, comma 5 CCNL 01/04/2001, che prevede un incremento del fondo in caso di attivazione di nuovi servizi o di processi di riorganizzazione finalizzati ad un accrescimento di quelli esistenti, ai quali sia correlato un aumento delle prestazioni del personale in servizio cui non possa farsi fronte attraverso la razionalizzazione delle strutture e/o delle risorse finanziarie disponibili o che comunque comportino un incremento stabile delle dotazioni organiche da impiegare nelle nuove attività;
PRECISATO che le predette risorse, da stanziarsi nel fondo Risorse decentrate come sopra indicato sono destinate a finanziare l’indennità di turno e il compenso di produttività di cui all’art.17, comma 1 lett. a) al personale coinvolto nel progetto alle scadenze stabilite, previa verifica del positivo conseguimento dei risultati previsti, come individuati attraverso gli appositi indicatori in ciascun anno del progetto e previa stipula dell’apposito contratto collettivo decentrato integrativo economico annuale di destinazione delle risorse decentrate;
PRECISATO inoltre che una specifica deliberazione, da approvarsi in fase di approvazione del Bilancio di previsione 2015,  stabilirà come saranno utilizzate le risorse derivanti dai proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per violazione del codice della strada, nell’ambito delle finalità individuate dall’art.208, C.d.S., destinando parte di esse al finanziamento di progetti di potenziamento dei controlli per la sicurezza e di miglioramento della sicurezza stradale di cui al comma 5 bis di tale articolo  nell’importo necessario;
DATO  atto inoltre che, comportando il presente atto la previsione dell’attribuzione di compensi al personale, le relative risorse e la loro finalizzazione al progetto di potenziamento in oggetto dovranno essere riportate nel CCDI dell’Ente;
RICHIAMATA la nota prot.n. 19528 del 5 giugno 2015 dell’Aran, avente ad oggetto risorse destinabili alla contrattazione integrativa, che individua, aggiornando i precedenti orientamenti applicativi precedentemente formulati, le condizioni per la corretta applicazione dell’ art.15, comma 5 del CCNL dell’1°/4/1999;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - APPROVARE il Progetto Sicurezza Estate (Pro.Sicur.Est). Potenziamento del servizio della polizia municipale per il triennio 2015-2017 finalizzato alla realizzazione di maggiori controlli in materia di sicurezza stradale e urbana, allegato quale parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DARE ATTO  che il progetto è finalizzato al potenziamento dei servizi di controllo per la sicurezza stradale, urbana, e pertanto verrà finanziato con i proventi spettanti agli enti per violazione del codice della strada ai sensi del comma 5 bis dell’articolo 208 del Codice della strada (D.Lgs. 30 aprile 1992, n. 285 e s.m.i);
3°) - DARE altresì ATTO che il progetto:
- si colloca nell’ambito del pieno avvio delle attività del servizio di gestione associata fra i Comuni di Senigallia e Montemarciano della funzione di polizia Municipale e Polizia Amministrativa Locale, istituito con D.G.M. n. 101 del 29/12/2014;
- si pone in linea di continuità con l’obiettivo consolidato dell’Amministrazione di fornire un servizio aggiuntivo alla popolazione attraverso un impegno della Polizia Municipale anche in orario notturno;
- si caratterizza, per il triennio 2015 – 2017, come servizio aggiuntivo reso durante il periodo estivo nell’ambito del servizio associato di Polizia Municipale, a vantaggio dei territori dei comuni di Senigallia e di Montemarciano, caratterizzati da una economia ad impronta fortemente turistica, che impone un’attenzione particolare al bene sicurezza urbana in quanto tale fattore costituisce presupposto indispensabile per la piena fruibilità di tutte le iniziative pubbliche e private volte a rendere più accogliente e attrattiva le città;
4°) - STABILIRE che il progetto si svolga con  le seguenti modalità:
*	Il potenziamento del servizio è operativo da luglio a settembre dell’anno 2015 e da maggio a settembre negli anni 2016 e 2017, attraverso l’istituzione di un turno notturno con cadenza settimanale dalle ore 0:00 ( o 23:00) alle ore 6:00 ( o 5:00) della domenica o del sabato o della giornata festiva o prefestiva infrasettimanale a rilevanza turistica (es. 15 di agosto);
*	Il personale impiegato sarà composto, in via ordinaria, da due/tre pattuglie operanti sul territorio e un Agente/Ufficiale in centrale operativa;
*	L’impiego delle risorse umane sarà programmato almeno settimanalmente, attraverso l’individuazione dei singoli operatori che andranno a svolgere il servizio. , in caso di insufficienza numerica del personale reclutato su base volontaria, il Dirigente potrà individuare ulteriore personale, in possesso dei requisiti richiesti, da destinare all'espletamento dei servizi afferenti il progetto medesimo, nel rispetto dell’equa rotazione del personale impiegato nei turni del servizio potenziato;
*  	Nell’ambito del progetto saranno svolte le seguenti principali attività:
- controllo della viabilità delle manifestazioni che si protraggono nelle ore notturne;
- presidio, vigilanza e controllo delle principali strade ed aree del centro storico e del lungomare frequentate da turisti, per prevenire fenomeni di degrado e insicurezza urbana; 
- controllo sul corretto utilizzo degli spazi pubblici;
- controllo sul rispetto delle normative e disposizioni vigenti in materia di inquinamento acustico; 
- prevenzione del fenomeno della guida in stato di ebbrezza;
- controlli ai locali di somministrazione e vendita, sul rispetto delle normative poste a tutela dei minori nell’ambito del consumo di sostanze alcoliche.
5°) - STABILIRE che il dirigente competente in materia di costituzione delle risorse decentrate, in sede di costituzione del fondo delle predette risorse per gli anni 2015, 2016, 2017, dovrà integrare i rispettivi budget di cui all’articolo 15, comma 5 del CCNL 1/4/1999, con le risorse derivanti dai proventi di cui all’articolo 208 del Codice della Strada e precisamente:
- Euro 10.500 per l’anno 2015 
- Euro 14.600 per l’anno 2016 
- Euro 14.600 per l’anno 2017 
6°) - DARE MANDATO al dirigente Area Organizzazione e Risorse Finanziarie di prevedere i relativi stanziamenti nel bilancio degli anni 2015 e fino al 31 marzo 2017 che saranno da finanziare con i proventi derivanti dalle sanzioni per violazioni del codice della strada e di provvedere ad ogni altro adempimento necessario;
7°) - DEMANDARE  alla delegazione trattante di parte pubblica la contrattazione con le organizzazioni sindacali per gli anni 2015, 2016 e 2017, nell’ambito delle materie definite dall’articolo 4 del CCNL 1/4/1999 comparto Regioni e Autonomie Locali – Personale dipendente, anche della destinazione delle risorse economiche sopra individuate all’incentivo di produttività di cui al presente progetto;
8°) - DARE ATTO che ai sensi dell’articolo 40 comma 3 quinquies del D.Lgs. n. 165/2001, l’Ente risulta rispettoso dei vincoli posti dalla contrattazione nazionale e dei parametri di virtuosità fissati per la spesa di personale dalle vigenti disposizioni;
9°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 06 agosto 2015 al 21 agosto 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 24 agosto 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 17 agosto 2015, essendo stata pubblicata il 06 agosto 2015
Lì, 18 agosto 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,