Senigallia Atto

Conferimento di ricompensa al merito civile al signor Claudio Forlenza

City government deliberation della Giunta Comunale N° S-SG/2015/2321 del 01 dicembre 2015

Presentazione
Approvazione
1.12.2015

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 250
Seduta del 01/12/2015
OGGETTO:	CONFERIMENTO DI RICOMPENSA AL MERITO CIVILE AL SIGNOR CLAUDIO FORLENZA

L’anno duemilaquindici addì uno del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore-* Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

-	Premesso che il 17 ottobre 2015 alle ore 2.00 di notte il signor Claudio Forlenza, assistente Capo della Polizia di Stato, in servizio presso l’Ufficio Veca, mentre stava dormendo sulla propria imbarcazione ormeggiata alla banchina 1 del porto turistico di Senigallia udiva grida di aiuto provenire dall’esterno e dopo essersi portato immediatamente sulla banchina, non senza difficoltà stante il buio e la presenza di nebbia, riusciva ad individuare una persona in acqua che annaspava, a diversi metri circa dalla banchina e in prossimità della prua di un’imbarcazione lì ormeggiata;
-	Preso atto che nell’avvicinarsi scorgeva un uomo di circa cinquanta anni, in stato confusionale e con un’evidente ferita al volto dalla quale fuoriusciva sangue in abbondanza e in grave difficoltà nel restare a galla e che, non avendo appigli, si stava allontanando dalla banchina, probabilmente a causa della corrente di marea e della risacca presente in porto, in direzione del canale dove a quell’ora transitano i pescherecci;
-	Rilevato che dinnanzi alla drammatica situazione e l’imminente pericolo di vita del malcapitato dato dalla sua totale incapacità di raggiungere un appiglio, l’assenza di una scaletta nelle vicinanze, l’elevato stato di agitazione dello stesso, la bassa temperatura dell’acqua e il possibile passaggio di un peschereccio, il ricordato signor Claudio Forlenza decideva di entrare in acqua e raggiungere l’uomo;
-	Evidenziato come nonostante il grave pericolo dovuto allo stato di ebbrezza alcolica in cui versava l’uomo caduto in acqua, circostanza questa aggravata dalla corporatura robusta e dallo stato di agitazione in cui versava il malcapitato dovuto probabilmente alla paura di affogare, il signor Claudio Forlenza, pur rischiando esso stesso di annegare perché sospinto, più volte sott’acqua dall’uomo in preda al panico riusciva comunque a trasportarlo nei pressi della scaletta di risalita, dove, con l’aiuto della sua compagna, lo adagiava sulla banchina prestandogli i primi soccorsi in attesa dell’arrivo dei sanitari del 118;
-	Considerato come l’intervento del signor Claudio Forlenza abbia permesso di salvare la vita all’uomo, di nazionalità elvetica e medico in servizio presso l’ospedale della città di Lugano caduto in acqua la notte del 17 ottobre 2015;
-	Ritenuto doveroso esprimere la riconoscenza della città al signor Claudio Forlenza che pur consapevole del pericolo si è distinto per lo spirito di abnegazione ed il particolare valore civile;
-	Vista la legge 2 gennaio 1958, n. 13 ad oggetto: Norme per la concessione di ricompense al valore civile;
- 	Vista altresì la legge 20 giugno 1956, n. 658 – Istituzione di una ricompensa al merito civi
le;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Attività Istituzionali Cultura e Comunicazione;
- Con votazione palese ed unanime;


DELIBERA
1)	DI PROPORRE al Ministero dell’Interno il conferimento di una ricompensa al merito civile al signor Claudio Forlenza per le ragioni indicate nella parte narrativa del presente atto; 
2)	DI DARE ATTO che alla vicenda narrata è stata presente e testimone oculare la signora Maura Ghiringhelli che ha sottoscritto apposita attestazione che si unisce alla presente deliberazione;
3)	DI DARE ATTO che del fatto il signor Claudio Forlenza, assistente Capo della Polizia di Stato, in servizio presso l’Ufficio Veca, ha redatto apposita relazione di servizio inoltrata al Comandante del XIV Reparto Mobile di stanza in questa città che pure viene allegato alla presente deliberazione;
4)	DI INVIARE la presente deliberazione alla Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo per gli adempimenti di competenza;	
6°)	Di DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 09 dicembre 2015 al 24 dicembre 2015 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 28 dicembre 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 20 dicembre 2015, essendo stata pubblicata il 09 dicembre 2015
Lì, 21 dicembre 2015	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,