Senigallia Atto

Approvazione primo elenco di interventi destinatari di erogazioni liberali secondo il d.l. “Art - bonus” - Palazzetto Baviera

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2016/310 del 01 marzo 2016

Presentazione
Approvazione
1.3.2016

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 46
Seduta del 01/03/2016
OGGETTO:	D.L. 31 MAGGIO 2014 N. 83 RECANTE: "DISPOSIZIONI URGENTI PER LA TUTELA DEL PATRIMONIO CULTURALE, LO SVILUPPO DELLA CULTURA E IL RILANCIO DEL TURISMO" (ART - BONUS) - APPROVAZIONE PRIMO ELENCO DI INTERVENTI DESTINATARI DI EROGAZIONI LIBERALI

L’anno duemilasedici addì uno del mese di marzo alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Vice Segretario del Comune Dott. Mirti Paolo  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Memé;


-	Premesso che il D.L. 31 maggio 2014, n. 83, convertito con modificazioni nella Legge 29 luglio 2014, n. 106, ha introdotto tra l’altro, nell’ambito delle disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo, un credito di imposta per favorire le erogazioni liberali a sostegno della cultura (c.d. Art - Bonus);
-	Visto l’articolo 1, comma 318 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 ad oggetto: Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016) che stabilizzato e reso permanente l’Art bonus, confermando l’agevolazione fiscale al 65% per le erogazioni liberali a sostegno della cultura con le seguenti modalità in relazione alla qualifica del soggetto che effettua le erogazioni liberali laddove sono previsti limiti massimi differenziati di spettanza del credito d’imposta, ovvero: per le persone fisiche ed enti che non svolgono attività commerciale (dipendenti, pensionati, professionisti), il credito d’imposta è riconosciuto nel limite del 15% del reddito imponibile; per i soggetti titolari di reddito d’impresa (società e ditte individuali) ed enti non commerciali che esercitano anche attività commerciale il credito d'imposta è invece riconosciuto nel limite del 5 per mille dei ricavi annui;
-	Considerato che l’articolo 1 del citato decreto-legge n. 83 introduce un regime fiscale agevolato in favore delle persone fisiche e giuridiche che effettuano erogazioni liberali in denaro per interventi a favore della cultura e dello spettacolo.
In particolare il credito d’imposta del 65% è riconosciuto per le donazioni a favore di:
a) Interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici;
b) Musei, siti archeologici, biblioteche e archivi pubblici come definiti dall’art. 101 del Codice dei beni culturali e del paesaggio di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42;
c) spese di investimento per Teatri pubblici e Fondazioni lirico sinfoniche
-	Rilevato che il credito è riconosciuto anche alle donazioni a favore dei concessionari e affidatari di beni culturali pubblici per la realizzazione di interventi di manutenzione, protezione e restauro;
-	Preso atto che i soggetti beneficiari delle erogazioni liberali dovranno comunicare mensilmente al Mibact l’ammontare delle erogazioni liberali ricevute e il loro utilizzo anche con una apposita sezione nei propri siti web istituzionali;
-	Vista altresì la Circolare n.24/AE del 31 luglio 2014, la Direzione Centrale Normativa dell’Agenzia delle Entrate ha fornito i primi chiarimenti interpretativi sulla nuova misura agevolativa.
-	tenuto conto che, nel contempo, l’Anci nazionale ha formulato, nel merito, alcune indicazioni operative contenute nella Nota Tecnica del 23 ottobre 2014 e di seguito testualmente riassunte: è auspicabile inserire in evidenza sul sito del Comune una specifica sezione contenente le procedure per effettuare le donazioni, l’elenco degli interventi su cui effettuare le donazioni (che andrebbero preliminarmente determinati dal Comune in base alle fattispecie previste dal decreto Art – Bonus) le modalità con cui effettuare la donazione, oltre ai riferimenti telefonici ed email a cui rivolgersi per informazioni. Nella stessa sezione del sito si potrà poi dare opportuna informazione sui contributi raccolti e sulle modalità del loro utilizzo;
-	Ravvisata, pertanto, l’esigenza di approvare, in forza di quanto previsto dall’Art Bonus, un primo elenco degli interventi destinatari di erogazioni liberali, tenendo conto dell’avvenuta acquisizione di preventivi;
-	Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull’Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area attività istituzionali cultura e comunicazione;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) APPROVARE, per le motivazioni espresse in premessa, un primo elenco (in allegato A) degli interventi destinatari di erogazioni liberali ai sensi del D.L. 31 maggio 2014 n. 83 recante: "Disposizioni urgenti per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo" ("Art – Bonus");
2°) DARE MANDATO al Dirigente Responsabile dell’Area attività istituzionali cultura e comunicazione affinché disponga per la creazione di una specifica sezione all’interno del sito web istituzionale, contenente le informazioni di cui alla Nota Tecnica dell’Anci in data 23 ottobre 2014 e riportate nella parte narrativa del presente atto;
3°) DARE ATTO che il presente provvedimento non comporta necessità di adozione di impegno di spesa;
4°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Vice Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Mirti Paolo

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 marzo 2016 al 25 marzo 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 28 marzo 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 marzo 2016, essendo stata pubblicata il 10 marzo 2016
Lì, 22 marzo 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,