Senigallia Atto

Accettazione di piccola scultura in gesso da parte di Luciana Rozzi

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2016/1521 del 13 luglio 2016

Presentazione
Approvazione
13.7.2016

Firmatari

  • Simonetta Bucari
    Assessore con delega alla cultura e beni culturali, istruzione e politiche dell’educazione
    Monitorato da 19 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 187
Seduta del 13/07/2016
OGGETTO:	ACCETTAZIONE DI PICCOLA SCULTURA IN GESSO DA PARTE DI LUCIANA ROZZI

L’anno duemilasedici addì tredici del mese di luglio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Bucari Simonetta;

Premesso:
- che con comunicazione del 7 Giugno 2016, acquisita al protocollo generale il 17/6/2016 con n. 41705, la Sig.ra Luciana Rozzi, nata a Senigallia e residente ad Osimo in Via Flaminia Seconda n.27 C.F. RZZLCN36T63I608L, ha espresso la volontà di donare al Comune di Senigallia un’opera di scultura in gesso realizzata nei primi anni del Novecento raffigurante Una bambina che legge, misurante cm. 25x20 di base e cm.32 di altezza di autore non determinato;
- Preso atto che con la medesima nota la Sig.ra Luciana Rozzi ha dichiarato che l’opera è di sua proprietà e che faceva parte dell’arredo dello studio di suo padre il dott. Renato Rozzi (1871-1948), medico condotto di Senigallia; 
- Atteso che, in considerazione anche del soggetto rappresentato, la Sig. Rozzi ha espresso il desiderio che la scultura venga destinata alla Biblioteca Comunale Antonelliana;
- Considerato che la Signora Rozzi, ai sensi dell’art. 782 del Codice Civile, ha dichiarato di ritenere che l’opera che intende donare al Comune di Senigallia sia di modesto valore commerciale avendo per lei solo un valore affettivo;
- Richiamato l’art. 783 del Codice Civile che stabilisce:
- al comma 1) che le donazioni di modico valore, avente ad oggetto beni mobili, sono valide anche in assenza di atto pubblico, purché vi sia la tradizione;
- al comma 2) che la modicità deve essere valutata anche in rapporto alle condizioni economiche del donante;
- Ritenuto ai sensi della sopra citata norma che i beni oggetto della donazione siano di modico valore;
- Visto l’art. 1 della Legge 192/2000, che sostituisce l’art. 13 della Legge 127/1997, che abroga le disposizioni che subordinavano l’accettazione di lasciti o donazioni di qualsiasi natura o valore da parte dei Comuni ad un’autorizzazione prefettizia;
- Preso atto che la Sig.ra Luciana Rozzi proprietaria del bene ha disposto per mero spirito di liberalità, senza alcun corrispettivo, di cedere la scultura raffigurante Una bambina che legge al Comune di Senigallia per gli usi connessi alle attività istituzionali espletate dall’ente;
- Ritenuto di esprimere apprezzamento e gratitudine alla Sig.ra Luciana Rozzi per la volontà di donare l’anzidetta opera;
- Considerato opportuno accettare la donazione di che trattasi e quindi di acquisire a titolo gratuito al patrimonio comunale la scultura in gesso misurante cm.25x20 alla base e cm.32 di altezza, raffigurante Una bambina che legge di autore non determinato;
- Ritenuto di dover formalizzare la donazione medesima mediante scrittura privata tra il Comune di Senigallia e la Sig.ra Luciana Rozzi convenendo tra l’altro, la collocazione dell’opera presso la Biblioteca Comunale Antonelliana;
- Ritenuta la propria competenza ai sensi dell’art. 48 del T.U. 18/08/2000 n. 267;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) – di ESPRIMERE apprezzamento e gratitudine alla Sig.ra Luciana Rozzi, residente ad Osimo in Via Flaminia Seconda n.27 C.F. RZZLCN36T63I608L - per il gesto di liberalità effettuato e di accettare la donazione ai sensi dell’art. 769 del Codice Civile, della scultura in gesso raffigurante Una bambina che legge di modesto valore commerciale;
2°) – di DARE ATTO che, dato il modico valore dei beni oggetto della donazione, nel trasferimento a titolo di proprietà del bene stesso al Comune si prescinde dalla stesura dell’atto pubblico;
3°) – di INDIVIDUARE quale Responsabile del procedimento il Dott. Paolo Mirti Dirigente dell’Area Attività Istituzionali, Cultura e Comunicazione, dando mandato allo stesso per la stesura e la sottoscrizione della scrittura privata tra l’Amministrazione Comunale e il donatore e per la predisposizione degli adempimenti conseguenti per acquisire al patrimonio comunale la scultura;
4°) – di DARE ATTO altresì che ai sensi della Legge 383/01 art. 13, comma 1) e comma 2), nonché circolare esplicativa n. 91/2001, l’imposta su donazioni, successioni, trasferimenti non è dovuta;
5°) –  di DARE ATTO che il bene in oggetto verrà iscritto nell’inventario tra i beni mobili dell’Ente; 
6°) – di DESTINARE l’opera acquisita alla Biblioteca Comunale Antonelliana ;
7°) – di DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 21 luglio 2016 al 5 agosto 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 agosto 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 1 agosto 2016, essendo stata pubblicata il 21 luglio 2016
Lì, 2 agosto 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,