Senigallia Atto

Adesione al comitato organizzatore della marcia della pace Perugia Assisi del 9 ottobre 2016

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2016/1638 del 13 luglio 2016

Presentazione
Approvazione
13.7.2016

Firmatari

  • Enzo Monachesi
    Assessore con delega a manutenzione e sicurezza del territorio, mobilità e trasporti, partecipazione, frazioni, politiche per lo sviluppo sostenibile, gestione dei rifiuti, nuove energie
    Monitorato da 26 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 193
Seduta del 13/07/2016
OGGETTO:	MARCIA DELLA PACE PERUGIA ASSISI DEL 9 OTTOBRE 2016 - ADESIONE DEL COMUNE DI SENIGALLIA AL COMITATO ORGANIZZATORE

L’anno duemilasedici addì tredici del mese di luglio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Mangialardi Maurizio;
- VISTO l’invito del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani ad aderire e partecipare alla Marcia Perugia - Assisi della pace e della fraternità in programma il 9 ottobre 2016;

- CONSIDERATO che ogni giorno arrivano nell'Unione Europea migliaia di persone che sfuggono da guerre micidiali che sono alle nostre porte; in tutti i continenti dilaga il terrorismo portando morte, sopraffazioni e schiavitù; dal Nord al Sud del pianeta nuovi conflitti si aggiungono ai molti tuttora non risolti; fiorisce il commercio delle armi; rinasce il pericolo nucleare; aumenta la violenza armata legata alla grande criminalità e in particolare al traffico di droga; sorgono e crescono nuove e pericolosissime tensioni legate alla crisi ambientale, alla rarefazione progressiva di risorse naturali essenziali e ai cambiamenti climatici e, come se non bastasse le crisi economiche e la povertà uccidono tutti i giorni per fame, mancanza d'acqua pulita e di risorse per curarsi, disattenzione sociale, insufficiente cooperazione internazionale;

- CONSIDERATO che tutti i giorni questi problemi entrano nelle nostre città e nelle nostre vite costringendoci a cercare risposte concrete a drammi che spesso vengono da lontano;

- VALUTATA positivamente la decisione del Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani di mettere alla testa della Marcia 300 Sindaci con la fascia tricolore e i loro gonfaloni per chiedere che si torni ad investire sui Comuni in modo da rigenerare il tessuto delle nostre comunità locali, sostenere le persone e le famiglie in difficoltà, investire sui giovani e creare uno sviluppo sostenibile;

- CONSIDERATO l’alto valore della Marcia Perugia - Assisi che dal 1961 si configura anche come una grande iniziativa di educazione alla pace, alla fraternità e alla cittadinanza globale in cui i nostri giovani avranno l’opportunità di sentirsi responsabili della storia e del processo di trasformazione del mondo, di scoprire il senso, il significato e il valore dell’impegno per la pace e la fraternità;

- RICONOSCENDO che i Comuni, le Province e le Regioni hanno la responsabilità di dare voce alla domanda di pace e di giustizia dei propri cittadini e di agire coerentemente per fare pace promuovendo il rispetto dei diritti umani e proteggendo le persone più vulnerabili;

- CONSIDERATO che la Marcia Perugia - Assisi intende rilanciare ed estendere la mobilitazione degli Enti Locali per il riconoscimento internazionale della pace quale diritto umano fondamentale della persona e dei popoli;

- VISTO l’invito del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani ad aderire al Comitato organizzatore della Marcia Perugia - Assisi anche mediante il versamento di un contributo di 500,00 euro destinato a sostenere le attività di organizzazione, promozione e coordinamento del progetto;

- RILEVATO che, ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs. 18/08/2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali), spettano al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, precipuamente nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico;
- che, come previsto dall’art. 1, comma 4, dello Statuto del Comune di Senigallia, il Comune  intende favorire le iniziative volte a sviluppare conoscenze e rapporti fra popolazioni e culture diverse,

- RICHIAMATI l’Art. 1, comma 3 dello Statuto del Comune di Senigallia laddove si afferma che Senigallia agisce nel rispetto degli ideali di pace, di solidarietà e di integrazione fra le persone, i gruppi sociali, i popoli; l’Art. 6, comma 5 che recita: Il Comune promuove e favorisce relazioni economiche, culturali e sociali al fine di contribuire alla pace ed allo sviluppo di relazioni fra i popoli, nonché il successivo comma 7 che afferma: Il Comune considera la cultura della pace, della non violenza e della solidarietà estesa a tutte le culture, etnie, nazionalità, lingue e religioni, come elementi fondativi dell’identità civile della comunità cittadina e pertanto tende a favorire e promuovere nell’ambito delle sue funzioni il pieno sviluppo e la più completa conoscenza di tali culture anche attraverso centri di informazione e di educazione alla pace, alla non violenza ed alla solidarietà;

- VISTO l'art. 6, comma 9, del D. L. 31/02/2010, n. 78, convertito con modificazioni in L. 30/07/2010, n. 122, che vieta alle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione di effettuare spese per sponsorizzazioni;

- DATO ATTO che il contributo in oggetto non configura una spesa di sponsorizzazione, dal momento che la finalità della presente spesa non si esaurisce nella semplice promozione dell'immagine del Comune, ma è quella di sostenere iniziative di interesse della collettività, in quanto tali rientranti nei compiti del Comune, portate avanti da soggetti terzi sulla base dei principi di sussidiarietà orizzontale di cui all'art. 118 della Costituzione;

- VISTO il Regolamento per la concessione di contributi approvato con delibera di Consiglio comunale n. 10 del 06.03.2014 e, in particolare, l’art. 4, comma 1 h) del Regolamento stesso che prevede - previa deliberazione della Giunta municipale – l’erogazione di contributi speciali per sostenere iniziative ed eventi giudicati capaci di promuovere attività umanitarie e di sostegno alla pace;

- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Attività Istituzionale Cultura Comunicazione;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;

DELIBERA
1°) - ADERIRE e partecipare alla Marcia Perugia - Assisi della pace e della fraternità del prossimo 9 ottobre 2016 con una propria delegazione e con il Gonfalone;
2°) - CONTRIBUIRE alle attività nazionali di organizzazione, promozione e coordinamento dei Progetti in oggetto versando la somma di 500,00 euro sul c/c n. 100174 presso Banca Popolare Etica, sede di Perugia, intestato al Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace (ABI 05018 – CAB 03000 – CIN J – Codice IBAN IT17J0501803000000000100174);
3°) - DARE MANDATO al Dirigente dell’Area Attività Istituzionali Cultura Comunicazione di adottare i necessari provvedimenti per l’erogazione del contributo di cui al precedente punto 2; 
4°) - DARE ATTO che la conseguente spesa di euro 500,00 sarà impegnata con successivo e separato atto sul cap.1013/3, Contributi per attività sociali, ricreative, culturali e istituzionali di interesse generale, centro di costo 98;
5) - PROMUOVERE la partecipazione alla Marcia della cittadinanza e in particolare dei giovani e delle scuole del territorio;
6°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.



Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 ottobre 2016 al 25 ottobre 2016ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 26 ottobre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 ottobre 2016, essendo stata pubblicata il 10 ottobre 2016
Lì, 24 ottobre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,