Senigallia Atto

Ulteriori integrazioni e precisioni per riqualificazione su fabbricato in via Samo angolo via Dogana Vecchia in area esondabile AIN_R4 – provvedimenti mitigazione condizioni di rischio idraulico

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2016/1468 del 26 luglio 2016

Presentazione
Approvazione
26.7.2016

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore con delega a pianificazione urbanistica e progettazione ambientale, gestione e manutenzione del litorale, area portuale, Suap
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 204
Seduta del 26/07/2016
OGGETTO:	DELIBERA GM. DEL 31.05.2016, N. 136 - INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE SU FABBRICATO IN VIA SAMO ANGOLO VIA DOGANA VECCHIA IN AREA ESONDABILE AIN_R4 – MITIGAZIONE DELLE CONDIZIONI DI RISCHIO IDRAULICO,– ULTERIORI INTEGRAZIONI E PRECISAZIONI

L’anno duemilasedici addì ventisei del mese di luglio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore-* 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;

Richiamata la deliberazione in oggetto con la quale era stato stabilito:
1) - DI PRENDERE ATTO stante:
·	le modeste dimensioni dell’intervento;
·	la collocazione dell’aumento volumetrico al 2° piano dell’edificio esistente;
·	le iniziative intraprese di concerto tra Regione Marche, Provincia di Ancona e Comune, per la messa in sicurezza del fiume Misa mediante la realizzazione di nuovi argini, il consolidamento e riprofilatura degli stessi, l’abbattimento di alberi all’interno dell’alveo del fiume, la realizzazione delle vasche di espansione in località Brugnetto, e gli ulteriori interventi programmati;
che sono già state realizzate e sono in corso di realizzazione opere di mitigazione del rischio idraulico secondo quanto disposto dall’art. 23 delle NTA del PAI;
2) - DI IMPORRE comunque, ai sensi e per gli effetti dall’art. 23 delle NTA del PAI, al soggetto attuatore la realizzazione di tutte quelle misure atte a migliorare la sicurezza del fabbricato, quali a titolo esemplificativo: impermeabilizzazione delle pareti verticali per almeno m 1.50 dal piano stradale, predisposizione di paratie stagne in corrispondenza delle aperture, messa in opera di idonei sistemi di antirigurgito delle fognature, predisposizione di idoneo sistema automatizzato di allarme in caso di allagamento del piano terra e non da ultimo formazione ed informazione degli utilizzatori dell’alloggio circa l’esposizione al rischio;
3) – DI TRASMETTERE la presente deliberazione all’Autorità di Bacino Regionale per le eventuali valutazioni di competenza;
omissis
Rilevato che a seguito di ulteriori approfondimenti normativi, fermo restando le considerazioni esposte nella suddetta deliberazione, trova inoltre più aderente applicazione al caso di specie il riferimento all’art. 23, comma 1, lettera b) delle NTA del PAI approvato con deliberazione amministrativa n. 116 del 21.04.2004 che recita:
b) agli interventi contenuti in piani di recupero del patrimonio edilizio esistente, adottati o approvati alla data di entrata in vigore del presente Piano, anche connessi a finanziamenti previsti da normative comunitarie, statali o regionali, a condizione che ne sia valutata da parte del soggetto attuatore la compatibilità con la pericolosità idrogeologica dell’area e siano apportate le eventuali misure di mitigazione del rischio;
Vista la L.R. 05.08.1992 – n°34 e s.m.i.;
Visto il D.P.R. 06.6.2001 n°380 e s.m.i;
Richiamato l'art. 48 del D.Lgs 18.08.2000, n°267 e s.m.i.;
Preso atto che trattasi di un procedimento afferente l’attività edilizia privata che non rileva ai fini contabili e patrimoniali.
Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n°267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1)	– di integrare e precisare quanto stabilito con la delibera GM. Del 31.05.2016, n. 136 - Intervento di riqualificazione su fabbricato in via Samo angolo via Dogana Vecchia in area esondabile AIN_R4 – mitigazione delle condizioni di rischio idraulico, come segue:
fermo restando le considerazioni esposte nella suddetta deliberazione, trova inoltre più aderente applicazione al caso di specie il riferimento all’art. 23, comma 1, lettera b) delle NTA del PAI approvato con deliberazione amministrativa n. 116 del 21.04.2004.
2)	- di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/08/2000 n°267  mediante separata ed unanime votazione palese.




Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 01 agosto 2016 al 16 agosto 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 17 agosto 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 12 agosto 2016, essendo stata pubblicata il 01 agosto 2016
Lì, 16 agosto 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,