Senigallia Atto

Tariffario e diritti di segreteria per i servizi svolti dall'ufficio economato per la gestione degli oggetti rinvenuti

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2016/1948 del 06 settembre 2016

Presentazione
Approvazione
6.9.2016

Firmatari

  • Gennaro Campanile
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 237
Seduta del 06/09/2016
OGGETTO:	DETERMINAZIONE DEGLI IMPORTI RELATIVI ALL'APPLICAZIONE DEL TARIFFARIO E DEI DIRITTI DI SEGRETERIA PER I SERVIZI SVOLTI DALL'UFFICIO ECONOMATO PER LA GESTIONE DEGLI OGGETTI RINVENUTI.

L’anno duemilasedici addì sei del mese di settembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Campanile Gennaro;

Richiamati:

l’art.48 comma 2 del D.lgs 267/2000, che attribuisce alla Giunta la competenza ad adottare gli atti di indirizzo gestionale ad integrazione di quanto disposto con il PEG;

l’art.4 del D.lgs 165/2001 a norma del quale gli organi di governo esercitano le funzioni di indirizzo politico – amministrativo, definendo gli obiettivi ed i programmi da attuare ed adottano gli atti rientranti nello svolgimento di tali funzioni;

l’art. 929 del codice civile, ove si legge che: Trascorso un anno dall'ultimo giorno della pubblicazione senza che si presenti il proprietario, la cosa oppure il suo prezzo, se le circostanze ne hanno richiesto la vendita, appartiene a chi l'ha trovata. Così il proprietario come il ritrovatore, riprendendo la cosa o ricevendo il prezzo, devono pagare le spese occorse;

Dato atto che presso l’Ufficio Economato del Comune di Senigallia vengono svolte, ai sensi di quanto previsto dagli artt. 927 e segg. del codice civile, tutte le attività afferenti al servizio di gestione degli oggetti rinvenuti;

Dato atto che tale servizio, in ragione del sempre maggiore rilievo turistico del Comune e del notevole afflusso di persone, soprattutto durante il periodo estivo, comporta il puntuale adempimento delle citate previsioni normative, tanto sotto l’aspetto del ricevimento del materiale e della sua registrazione, quanto sotto il profilo delle pubblicazioni di legge, della cura della sezione appositamente dedicata del sito internet istituzionale dell’ente, della custodia dei beni, della gestione delle scadenze e del ricevimento dei cittadini interessati alle verifiche di quanto depositato;

Dato ulteriormente atto che si rendono necessarie con sempre maggiore frequenza  ricerche di archivio per il soddisfacimento delle richieste di informazione e di accesso agli atti  in considerazione del rilevante numero delle registrazioni movimentate (n. 198 nel 2015, n. 122 nel 2016 fino al mese di agosto);

Rilevata la sempre maggiore consistenza degli accessi agli archivi per il reperimento di informazioni, per l’individuazione dei singoli oggetti e per la loro ricerca materiale, senza considerare che, con riferimento alle biciclette, detta attività va coordinata con quella del Magazziniere Comunale anche per il trasporto, il deposito e la custodia dei beni che, per struttura e dimensioni, non possono essere trattenuti presso l’Ufficio;

Considerato quindi opportuno e necessario definire ulteriori voci del tariffario sulla base dell’effettiva attività dell’ufficio per quanto concerne la generale gestione degli oggetti rinvenuti;

Dato atto che nulla sarà dovuto per il ritiro di documenti di identità e riconoscimento;

Ritenuto pertanto, in considerazione di quanto sopra, di approvare gli importi relativi all’applicazione del tariffario e dei diritti di segreteria risultanti dai prospetti che seguono:

DIRITTI DOVUTI  AI FINI DEL RITIRO DA COLUI CHE SI DICHIARA PROPRIETARIO O POSSESSORE DEL BENE RINVENUTO Diritti dovuti per il ritiro degli oggetti entro 30 giorni dalla data di pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso di rinvenimentoDiritto fisso:             Ђ   4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                   Ђ   5,00Diritti dovuti per il ritiro degli oggetti oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso di rinvenimentoDiritto fisso:             Ђ   4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                   Ђ   5,00Deposito:                  Ђ 15,00

DIRITTI DOVUTI  AI FINI DEL RITIRO DAL RINVENITORE DEL BENE NON RECLAMATO DA ALCUNO Diritti dovuti per il ritiro degli oggetti diversi dalle biciclette di cui il rinvenitore richieda l’assegnazioneDiritto fisso:           Ђ     4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                Ђ     5,00Deposito:               Ђ   15,00Diritti dovuti per il ritiro delle biciclette di cui il rinvenitore richieda l’assegnazioneDiritto fisso:          Ђ     4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                Ђ     5,00Deposito:               Ђ 100,00
Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n°   267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
               - dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;


DELIBERA

1) Di dichiarare la premessa narrativa parte integrante e sostanziale della presente deliberazione;

2) Di approvare, per tutte le motivazioni e le argomentazioni come sopra articolate, gli importi relativi all’applicazione del tariffario e dei diritti di segreteria afferenti al servizio di gestione degli oggetti rinvenuti prestato dal Comune di Senigallia nella misura risultante dai prospetti che seguono, stabilendo altresì che la loro applicazione avrà decorrenza a far data dall’1.10.2016 anche per il ritiro di tutti gli oggetti ancora giacenti presso il Comune:

DIRITTI DOVUTI AI FINI DEL RITIRO DA COLUI CHE SI DICHIARA PROPRIETARIO O POSSESSORE DEL BENE RINVENUTODiritti dovuti per il ritiro degli oggetti entro 30 giorni dalla data di pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso di rinvenimentoDiritto fisso:           Ђ   4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                 Ђ   5,00Diritti dovuti per il ritiro degli oggetti oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione all’albo pretorio on line dell’avviso di rinvenimentoDiritto fisso:           Ђ   4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:                 Ђ   5,00Deposito:                Ђ 15,00

DIRITTI DOVUTI AI FINI DEL RITIRO DAL RINVENITORE DEL BENE NON RECLAMATO DA ALCUNO Diritti dovuti per il ritiro degli oggetti diversi dalle biciclette di cui il rinvenitore richieda l’assegnazioneDiritto fisso:        Ђ     4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:              Ђ     5,00Deposito:             Ђ   15,00Diritti dovuti per il ritiro delle biciclette di cui il rinvenitore richieda l’assegnazioneDiritto fisso:        Ђ     4,00Diritto di istruttoria 
e ricerca:              Ђ     5,00Deposito:             Ђ 100,00
3) Di dare atto che nulla sarà dovuto per il ritiro di documenti di identità e riconoscimento;

4) Di prevedere che il pagamento dei diritti come sopra indicati avvenga prima del ritiro dell’oggetto rinvenuto ad opera del proprietario / possessore, del rinvenitore o di loro delegato mediante versamento degli importi direttamente presso l’Ufficio Economato o mediante versamento, debitamente documentato, da effettuarsi al Tesoriere Comunale;

5) Di dare mandato ai competenti uffici comunali per la conseguente completa attivazione di quanto stabilito con il presente atto;


6) Dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-





Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 21 settembre 2016 al 06 ottobre 2016 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 07 ottobre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 02 ottobre 2016, essendo stata pubblicata il 21 settembre 2016
Lì, 03 ottobre 2016	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,