Senigallia Atto

Contributo per la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado di Pieve Torina

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-SG/2016/2919 del 20 dicembre 2016

Presentazione
Approvazione
20.12.2016

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 306
Seduta del 20/12/2016
OGGETTO:	CONCESSIONE CONTRIBUTO AL COMUNE DI PIEVE TORINA PER LA RICOSTRUZIONE DELLA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO DA REALIZZARSI NEL COMUNE DI PIEVE TORINA

L’anno duemilasedici addì venti del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore-* Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;

- Premesso
- che la mattina di mercoledì 24 agosto 2016 una forte scossa di terremoto di  6,1, colpiva i centri situati lungo la Valle del Tronto, e in particolare i centri di Accumoli () e di  ();
- che a questa prima potente scossa ne facevano seguito altre tre, due la sera del 26 ottobre di magnitudo,5,0 registrata nel comune di  (), a cui ne è seguita una ancora più forte, di magnitudo 6,0, con epicentro nel comune di  ed infine una terza la mattina del 30 ottobre di magnitudo 6,5 con epicentro in provincia di Perugia tra i paesi di ,  e  in provincia di Macerata;
- Rilevato come tali eventi tellurici abbiano provocato 299 vittime e ingenti danni agli edifici residenziali, agli edifici pubblici, alle imprese, alle vie di comunicazione e ai beni culturali delle zone colpite;
- Sottolineato che in seguito al primo evento sismico del 24 agosto questa Amministrazione in segno di vicinanza alle popolazione colpite e di lutto per le vittime decideva di annullare lo spettacolo pirotecnico sul mare in programma per quella stessa serata; 
- Evidenziato come già il giorno seguente il Comune di Senigallia si mobilitava a favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal sisma e il Sindaco disponeva perché fosse aperto un conto corrente apposito dove far confluire le donazioni spontanee dei cittadini e i fondi raccolti nelle iniziative di solidarietà;
- Sottolineato come tale iniziativa volesse in qualche modo rappresentare un tangibile e concreto segno di solidarietà verso quelle località e testimoniare il proprio affetto e la propria vicinanza a quei territori, contribuendo, materialmente, a dare qualche risposta ai tanti bisogni delle popolazioni colpite dal sisma e quasi a voler contraccambiare la grande solidarietà ricevuta dalla comunità di Senigallia in occasione dell’alluvione del 2014;
- Ricordato come giovedì 8 settembre 2016 si sia tenuto lo spettacolo pirotecnico previsto per il 24 agosto e come tale iniziativa si sia trasformata in un evento di solidarietà che ha coinvolto l’intera città a partire dalla condivisione della proposta stessa scaturita da una intesa tra l’Amministrazione, la Consulta del Volontariato, la Caritas e le associazioni di categoria stabilendo che le somme raccolte in quella occasione sarebbero state utilizzate per progetti a favore delle città colpite dal sisma;
- Preso atto della decisione della Giunta Comunale di sostenere e favorire tutte le iniziative volte a raccogliere fondi a favore della comunità colpite dal terremoto, sostegno che si è concretizzato nel mettere a disposizione spazi e attrezzature comunali senza che ciò comportasse oneri per i soggetti organizzatori e a condizione che le somme raccolte fossero depositate sul conto corrente IT 38 S 06055 , indicando nella causale Senigallia per le popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto;
- Presa visione della proposta avanzata da alcuni imprenditori aderenti alla Accademia della Tacchinella, persone note al Comune di Senigallia per aver sostenuto i costi per il restauro del dipinto di Pietro Vannucci detto il Perugino raffigurante Madonna col Bambino e Santi conservata nella chiesa di Santa Maria delle Grazie di Senigallia, così come convenuto con deliberazione di Giunta Municipale n. 27 del 19 febbraio 2014 ad oggetto: Approvazione protocollo d’intesa per il restauro della tavola Madonna con Bambino e Santi del Perugino tra Comune di Senigallia, Soprintendenza ai Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici delle Marche, Imprenditori, Parrocchia di Santa Maria delle Grazie in Senigallia e Diocesi di Senigallia; 
- Rilevato che la succitata proposta riguarda una raccolta di fondi per la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado da realizzarsi nel Comune di Pieve Torina (Provincia di Macerata) in considerazione che il precedente edificio sito in Via Guglielmo Marconi è stato gravemente danneggiato;
- Presa visione del protocollo d’intesa sottoscritto dagli imprenditori promotori dell’iniziativa, dal Sindaco del Comune di Pieve Torina e dalla Associazione Centro di Solidarietà Marche Sud Onlus CF  con sede legale a Porto San Giorgio (FM), Lungomare Gramsci Nord, 1 e rappresentata dal Presidente pro tempore Simone Carotti con il quale si conviene che la ricordata Associazione provvederà a curare tutte le attività relative alla raccolta dei fondi da destinarsi in liberalità alò Comune di Pieve Torina e che i soggetti che intendono provvedere alle erogazioni liberali verseranno le relative somme in favore dell’Associazione Centro di Solidarietà Marche Sud Onlus IBAN: IT36L0335901600100000076164 con la seguente causale: erogazione liberale - una scuola per Pieve Torina;
- Ritenuto di condividere il progetto e di aderire all’iniziativa devolvendo a favore del Comune di Pieve Torina e per la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado di Pieve Torina quanto raccolto sin d’ora con le molte attività, iniziative realizzate a Senigallia e il cui ricavato è stato versato sull’apposito conto corrente dove sono confluite le donazioni spontanee dei cittadini e i fondi raccolti nelle molte iniziative di solidarietà;
- Rilevato che, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 18/08/2000, n. 267 (Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali), spettano al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, precipuamente nei settori organici dei servizi alla persona e alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio e dello sviluppo economico;
- che, come previsto dall’art. 5, comma 2, dello Statuto del Comune di Senigallia, il Comune partecipa a processi di collaborazione con altri Comuni;
- Visto l’art. 6, comma 9, del D. L. 31/02/2010, n. 78, convertito con modificazioni in L. 30/07/2010, n. 122, che vieta alle amministrazioni pubbliche inserite nel conto economico consolidato della pubblica amministrazione di effettuare spese per sponsorizzazioni;
- Dato Atto che il contributo in oggetto non configura una spesa di sponsorizzazione, dal momento che la finalità della presente spesa non si esaurisce nella semplice promozione dell’immagine del Comune, ma è quella di sostenere iniziative di interesse della collettività, in quanto tali rientranti nei compiti del Comune, portate avanti da soggetti terzi sulla base dei principi di sussidiarietà orizzontale di cui all’art. 118 della Costituzione;
- Visto il Regolamento per la concessione di contributi approvato con delibera di Consiglio comunale n. 10 del 06.03.2014 e, in particolare, l’art. 1, comma 2 laddove si precisa che le norme del presente regolamento non si applicano alle somme, comunque qualificate, erogate ad altri soggetti pubblici a titolo di partecipazione a iniziative di sostegno da questi promosse, organizzate e gestite;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Attività Istituzionali Cultura e Comunicazione;
- dal Dirigente responsabile dell’Area Organizzazione e Risorse Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI ACCOGLIERE la proposta avanzata dagli imprenditori promotori dell’iniziativa, dal Sindaco del Comune di Pieve Torina e dalla Associazione Centro di Solidarietà Marche Sud Onlus e finalizzata a raccogliere fondi per la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado di Pieve Torina stabilendo che il Comune di Senigallia concorrerà al costo di realizzazione del progetto con una quota di euro 40.000,00 che sarà devoluta al Comune di Pive Torina con sede legale in Via Roma, 126 – Pieve Torina, CF 00297880437 – conto corrente di tesoreria IT 75 U 06055 69080 000000001554 e rappresentata dal Sindaco pro tempore Alessandro Gentilucci;
2°) - DI DARE ATTO che tale somma sarà destinata alla ricostruzione dell’edificio scolastico del Comune di Pieve Torina;
3°) - DI EROGARE al Comune di Pieve Torina con sede legale in Via Roma, 126 – Pieve Torina, CF 00297880437, nella persona del Sindaco pro tempore Alessandro Gentilucci, per quanto esposto in premessa, la somma di euro 40.000,00 a titolo di contributo speciale per la ricostruzione della scuola primaria e secondaria di primo grado da realizzarsi nel Comune di Pieve Torina (Provincia di Macerata);
4°) - DI DARE MANDATO al Dirigente dell’Area Attività Istituzionali Cultura Comunicazione di adottare i necessari provvedimenti per l’erogazione del contributo di cui al precedente punto 
5°) - DI DARE ATTO che la conseguente spesa di euro 40.000,00 sarà impegnata con successivo e separato atto sul cap.1210/1 centro di costo 98;
6°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      

Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 10 gennaio 2017 al 25 gennaio 2017 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 26 gennaio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 21 gennaio 2017, essendo stata pubblicata il 10 gennaio 2017
Lì, 23 gennaio 2017	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,