Senigallia Atto

Assegnazione in comodato gratuito al circolo Arci f.lli Bandiera porzione di immobile ed area in lungomare Da Vinci

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2017/3165 del 12 dicembre 2017

Presentazione
Approvazione
12.12.2017

Firmatari

  • Gennaro Campanile
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 297
Seduta del 12/12/2017
OGGETTO:	PORZIONE DI IMMOBILE ED AREA IN LUNGOMARE DA VINCI - ASSEGNAZIONE IN COMODATO GRATUITO TEMPORANEO ALLA ASSOCIAZIONE CIRCOLO ARCI F.LLI BANDIERA

L’anno duemiladiciassette addì dodici del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Campanile Gennaro;
Premesso che:
Che l'Amministrazione Comunale è proprietaria di un'area sita in Lungomare Leonardo Da Vinci - Senigallia, pervenuta dal Demanio dello Stato ai sensi dell’art. 56 bis del D.L. 21/06/2013 n. 69, convertito con modificazioni con legge 9 agosto 2013n.98, distinta a catasto al foglio 13 mappali 202 , e 587, destinati dal vigente PRG a zona territoriale omogenea art. 35 delle N.T.A., Litorali marini, attualmente classificata come patrimonio disponibile come da delibera della Giunta Municipale n, 134 del 27/06/2017; 
Su tale area sorge un fabbricato costituito da n. 3 unità immobiliari di cui il sub. 2 destinato a bar pubblico, con proprietà superficiaria del Circolo ARCI F.lli Bandiera, mentre i sub. 1 e 3 di piena proprietà comunale, già destinati a sale ricreative del Circolo F.lli Bandiera.
Mentre il sub, 1 è costituito dall’originario fabbricato realizzato a suo tempo dal Circolo, i sub. 2 e 3 sono relativi all’ampliamento eseguito a seguito della concessione edilizia 96/247 del 16 agosto 1996 con la quale, con un intervento congiunto fra Comune di Senigallia e Circolo F.lli Bandiera, sono stati realizzati i sub. 2 (Circolo F.lli Bandiera - Bar) e   Sub. 3 (Comune di Senigallia -sala polivalente) 
Il Circolo F.lli Bandiera  è attualmente titolare del contratto di concessione rep. 22025 del 24/05/2017 per l’uso dei fabbricati ed aree distinti a catasto al foglio 13 mappali 202 sub 1 e 2  relativi alla sala ricreativa del Circolo e locale uso bar, nonché dell’area circostante di mq. 571  facente parte del mappale 587.
Lo stesso Circolo F.lli Bandiera è altresì titolare del contratto di comodato gratuito relativo al locale uso sala polivalente, contraddistinto al foglio 13 mappale 202 sub. 3, sottoscritto con il Comune di Senigallia in data 31/12/1997 rep. 17626.
Entrambi i contratti hanno scadenza al 31/12/2017 e non sono tacitamente rinnovabili.
Considerato che l’Amministrazione Comunale, con delibera di Giunta Municipale n. 137 del 27/06/2017, quale variazione delle disposizioni della delibera 85/2016, ha ritrasferito nel patrimonio disponibile le aree destinate al mantenimento delle strutture commerciali, per una possibile futura alienazione, previo progetto di valorizzazione, ai sensi del D.L. 21 giugno 2013 n. 69, convertito in legge con modificazioni dalla Legge 9 agosto 2013 n. 98, e dall’art. 4 commi 1 e 3 del decreto legislativo 28 maggio 2010, n. 85, in attuazione dell’art. 19 della legge 5/05/2009 n. 42.
Fra tali aree rientra anche l’area individuata a catasto al foglio 13 mappale 202, già utilizzata, mediante i sopra citati contratti, quale area destinata al mantenimento delle strutture commerciali e ricreativa del circolo del Ciarnin.
In virtù delle disposizioni della delibera sopra citata, tale utilizzo, per la parte commerciale, costituita dall’area di sedime del bar, per mq. 63 e dall’area esterna a servizio del locale bar, per mq. 262, con provvedimento dirigenziale, è in corso di rinnovo, mediante contratto di locazione commerciale, dal 1 Gennaio 2018 al 31 Dicembre 2023, ai sensi della legge 392/78, secondo le condizioni economiche già applicate per attività simili e rivalutate all’attualità.
Considerato che ai sensi dell’art. 13 comma 1 del decreto legislativo 18/08/2000 n. 267, spettano al Comune tutte le funzioni amministrative che riguardano la popolazione ed il territorio comunale, principalmente nei settori organici dei servizi alla persona ed alla comunità, dell’assetto ed utilizzazione del territorio dello sviluppo economico, salvo quanto non sia espressamente attribuito ad altri soggetti dalla legge statale o regionale secondo le rispettive competenze.
Preso atto che l’art. 32 comma 1 della legge n. 383 del 7/12/2000 dispone che Lo Stato, Le Regioni, le Province ed i comuni, possono concedere in comodato beni mobili ed immobili di loro proprietà, non utilizzati per fini istituzionali, alle associazioni di promozione sociale ed alle organizzazioni di volontariato previste dalla legge 11 agosto 1991 n. 266, per lo svolgimento delle loro attività istituzionali
Preso atto della delibera n. 357 del 21/12/2016 della Corte dei Conti della Campania, nella quale chiarisce che la concessione in comodato di beni di proprietà dell’ente locale è da ritenersi ammissibile nei casi in cui sia perseguito un effettivo interesse pubblico equivalente o addirittura superiore rispetto a quello meramente economico ovvero nei casi in cui non sia rinvenibile alcun scopo di lucro nell’attività concretamente svolta dal soggetto utilizzatore di tali beni, unitamente alla compatibilità finanziaria dell’intera operazione posta in essere
Preso altresì atto del parere espresso dalla Corte dei Conti della Lombardia in data 17/06/2010 n. 672 con il quale la stessa Corte evidenzia che rientra nella sfera della discrezionalità dell’Ente Locale la scelta sulle modalità di gestione del proprio patrimonio disponibile purché l’esercizio di detta discrezionalità avvenga previa valutazione e comparazione degli interessi della comunità locale, nonché previa verifica della compatibilità finanziaria e gestionale dell’atto dispositivo.
Rilevato che l’immobile di cui trattasi, costituito dai sub. 1 e 3,  da regolamentare con idoneo contratto d’uso, è stato realizzato in parte dal Circolo F.lli Bandiera ed in parte dal Comune di Senigallia, per finalità pubbliche, per attività collettive di carattere culturale e ricreativo per il quartiere e le zone limitrofe, ed una sua diversa utilizzazione presuppone una radicale trasformazione sia strutturale che urbanistica, non proponibili al momento.
Valutati i termini e le condizioni di affidamento finora applicate per immobili simili, e in particolare gli oneri contrattuali a carico delle parti, nonché lo stato delle strutture e gli interventi manutentivi indispensabili per una corretta ed efficiente gestione compatibili con l’attuale quadro finanziario e normativo.
Considerato che l’ Associazione Circolo ARCI F.lli Bandiera svolge una attività di aggregazione e socializzazione nei confronti di tutti gli anziani e non del quartiere estremamente importante per il sostegno ed il sollievo sociale degli stessi, ed ha già gestito tale struttura dalla sua realizzazione, apportando migliorie ed investimenti nella stessa.
Considerato che tale attività è assimilabile a quelle attività svolte direttamente dal Comune nell’ambito  delle proprie funzione per l’assistenza e sollievo sociale, 
Ritenuto pertanto opportuno regolarizzare l’uso dell’immobile comunale, costituito dai sub. 1 e 3,  e dall’area di pertinenza individuata al mappale 587/p di mq. 309, formalizzando l’assegnazione con idoneo contratto di comodato temporaneo, come comunemente effettuato per strutture simili in altre zone del territorio comunale, (Es. Circolo di Borgo Molino, Circolo di Borgo Catena, ecc,) della durata di anni 10, a favore della  Associazione Circolo ARCI F.lli Bandiera.
Ritenuto altresì opportuno stabilire che il Comune avrà la facoltà in ogni tempo di richiedere ed ottenere con un semplice preavviso di 6 mesi, in caso di necessità o per motivi di pubblica utilità, la restituzione parziale o completa della proprietà concessa e che la stessa Amministrazione, in qualsiasi momento, dietro semplice comunicazione, da concordarsi fra le parti, abbia la disponibilità d’uso dell’immobile, per un numero di giorni 15 all’anno, per manifestazioni di rilevanza comunale, comprese le consultazioni elettorali.
Ritenuto opportuno approvare l’allegato schema contrattuale, parte integrante e sostanziale del presente atto.
Ritenuto di provvedere in merito.
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) – DI PRENDERE E DARE ATTO di quanto in premessa.
2°) - DI ACCORDARE la concessione in comodato gratuito temporaneo, alla Associazione Circolo ARCI F.lli Bandiera con sede in Senigallia, Viale Leonardo da Vinci n. 35, c.f. 83004090425, e per essa al Sig. Sanviti Giuseppe, nato a Senigallia (AN) il 20/01/1946, in qualità di presidente pro-tempore, ai sensi degli artt. 1803 e seguenti, compreso art. 1808 del Codice Civile, l’immobile  di proprietà comunale sito in via Lungomare Da Vinci n. 35, distinto al Catasto Fabbricati al foglio 13, particella 202 sub. 1, cat. C/4, classe 2, Consistenza 116 mq., rendita 437,34, Sub. 3 cat. C/4 classe 2 consistenza mq. 96, rendita 361,93, nonché area distinta a catasto al foglio 13 mappale 587/p di mq. 309, come meglio identificati nelle allegate planimetrie.
3°) - DI STABILIRE per tale assegnazione una durata di anni 10, a far data dalla stipula del relativo atto, prorogabile alla scadenza per uguale periodo, con apposito e specifico atto, dietro esplicita richiesta da parte del comodatario, in mancanza di disdetta da darsi con almeno sei mesi di anticipo sulla scadenza, e con la facoltà del Comune di concederlo o meno, con la riserva in ogni caso per il Comune di poter rientrare in possesso dell’immobile in qualsiasi momento, per inderogabili necessità dell’Amministrazione Comunale, previo preavviso di sei mesi. 
4°) - DI STABILIRE che la stessa Amministrazione, in qualsiasi momento, dietro semplice comunicazione, da concordarsi fra le parti, abbia la disponibilità d’uso dell’immobile, per un numero di giorni 15 all’anno, per manifestazioni di rilevanza comunale, comprese le consultazioni elettorali.
5°) - DI STABILIRE che gli oneri per l’energia elettrica, l’acqua, il riscaldamento, ed ogni altra utenza, nessuna esclusa, siano posti a carico dell’Associazione Circolo ARCI F.lli Bandiera.
6°) - DI APPROVARE l’allegato schema di contratto, parte integrate e sostanziale del presente deliberato.
7°) - DI STABILIRE che tutte le spese contrattuali, dipendenti e conseguenti, relative allo stipulando atto saranno a totale carico del comodatario. 
8°) - DI DARE MANDATO al Dirigente Area Risorse Umane e Finanziarie di intervenire alla stipula del relativo contratto, per dare concreta attuazione al presente atto, e di sottoscriverlo, ai sensi dell’art. 107 comma 3 del D.Lgs n. 267 del 18/08/2000.
9°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 3 gennaio 2018 al 18 gennaio 2018 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 19 gennaio 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 14 gennaio 2018, essendo stata pubblicata il 3 gennaio 2018
Lì, 15 gennaio 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,