Senigallia Atto

Adozione Piano urbanistico attuativo dell’insediamento turistico ricettivo “Finis africae”

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2018/347 del 20 febbraio 2018

Presentazione
Approvazione
20.2.2018

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore con delega a pianificazione urbanistica e progettazione ambientale, gestione e manutenzione del litorale, area portuale, Suap
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 22
Seduta del 20/02/2018
OGGETTO:	PIANO URBANISTICO ATTUATIVO DELL’INSEDIAMENTO TURISTICO RICETTIVO - ZONA BT10(U) – FINIS AFRICAE –- ADOZIONE

L’anno duemiladiciotto addì venti del mese di febbraio alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;
PREMESSE:
Il vigente P.R.G. individua nell’area periurbana che si sviluppa tra il fosso Sant’Angelo e il crinale della Mandriola un’area destinata a insediamenti turistico-ricettivo ZONA BT10(U) – FINIS AFRICAE descritta all’art. 16/h delle NTA.
RICHIESTA DI APPROVAZIONE
Con richiesta a mezzo PEC acquisita agli atti del Comune in data 25/01/2018, prot. 6420, integrata con PEC acquisita agli atti del Comune in data 26/01/2018, prot. 6651, pratica edilizia n. L/18/1 la proprietà – Sig. Giorgi Luciano e Sig.ra Tenenti Silvia - ha presentato la richiesta di approvazione del Piano Urbanistico Attuativo in argomento redatta dal professionista incaricato, Arch. Roberto Curzi di Senigallia.
Ciascun documento, firmato digitalmente, è stato acquisito agli atti del protocollo generale del Comune e pertanto risulta univocamente e permanentemente individuato.
ELABORATI COSTITUENTI IL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO
I documenti e gli elaborati costituenti il Piano Urbanistico Attuativo ricompresi nella pratica edilizia n. L/18/1, trasmessi con le note sopra descritte sono elencati nell’allegato A) – ELENCO DOCUMENTI ED ELABORATI.
ELEMENTI TECNICO AMMINISTRATIVI
Per brevità, in ordine agli elementi tecnico amministrativi inerenti il Piano Urbanistico Attuativo in argomento, si fa integrale riferimento a quanto indicato nell’allegato B) RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA ricompresa tra gli elaborati costituenti il Piano Urbanistico Attuativo;
CONSIDERAZIONI IN ORDINE AGLI ELEMENTI ECONOMICO-FINANZIARI:
Stante le caratteristiche del Piano Urbanistico Attuativo in argomento non si ritiene di procedere alla verifica della sostenibilità economico - finanziaria dell’intervento che, così come proposto, non comporta incrementi della valorizzazione fondiaria conseguente alle previsioni urbanistiche del PRG.
CONSIDERAZIONI IN ORDINE ALL’INTERESSE PUBBLICO CONSEGUITO
Il preminente interesse pubblico, relativo all’attuazione del Piano Urbanistico Attuativo in argomento è costituito dai seguenti elementi:
- Gli interventi proposti consentono di realizzare una struttura ricettiva completa capace di ospitare eventi complessi, tale offerta è oggi assente o quantomeno carente, specialmente per quanto riguarda grandi eventi. La struttura in questo modo risulterebbe completamente destagionalizzata incrementando l’offerta ricettiva invernale. I nuovi servizi offerti (Spa, piscina coperta, sala polifunzionale), oltre a quelli attualmente presenti (piscina scoperta, campi da tennis) sono rivolti oltre che agli ospiti della struttura anche alle utenze esterne. Tale sviluppo comporterà ricadute occupazionali dirette nell’ordine stimato delle 6/8 unità e un indotto non quantificabile sull’economia locale.
- In generale la completa revisione dell’insediamento turistico consentirà il recupero paesaggistico della fascia di rispetto sottoposta a vincolo e più in generale dell’intera area, oltre alla ricomposizione architettonica dell’edificato.
E’ prevista la corresponsione del contributo di costruzione di cui all’art. 16 del D.P.R. 06.06.2001 n. 380 e s.m.i. come di seguito specificato:
DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO DI COSTRUZIONEoggettoImporto in Ђ.Da scomputareDa versareEdifici turistico ricettiviContributo di costruzione commisurato alle OO.UU. primarie117.8310117.831Contributo di costruzione commisurato alle OO.UU secondarie119.8900119.890Contributo di costruzione commisurato al costo di costruzione55.994055.994TOTALE CONTRIBUTO DI COSTRUZIONE293.7160293.716
E’ prevista la realizzazione del parcheggio pubblico da realizzare direttamente dal soggetto attuatore a scomputo del contributo di costruzione in relazione ai singoli permessi di costruire.
E’ prevista la corresponsione della monetizzazione della dotazione delle Aree per urbanizzazione secondaria – A.U.S – cfr. art. 16/h delle NTA del PRG, art. 13, punto 2), lettera C) del REC, per un importo pari a m2 2.222 x 2 x Ђ./m2 53,61 x 0,5 = Ђ.119.121,42;
Il cronoprogramma per l’attuazione del piano urbanistico attuativo a far data dalla sua approvazione definitiva è individuato come segue:

CRONOPROGRAMMA PER L’ATTUAZIONE DEL PIANO URBANISTICO ATTUATIVO
A FAR DATA DALLA STIPULA DELLA CONVENZIONEoggettoin anniA - ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI EDILIZIA1Completamento lavori sala polivalente bordo piscina, nuovi campi da tennis e paddle, nuove camere nella struttura principale.3A2Completamento lavori di modifica sala polivalente principale, spa e nuova sala colazioni.5A3Completamento nuove unita’ ricettive, modifica parcheggio e percorsi, sviluppo aree verdi.10
PARERI E NULLA OSTA DA CONSEGUIRE O CONSEGUITI:
I pareri saranno conseguiti direttamente dal responsabile del procedimento, come specificato nella RELAZIONE TECNICO AMMINISTRATIVA ASSEVERATA;
Relativamente alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica, vincoli di carattere paesaggistico, stradale, ecc.:
Il Piano Urbanistico Attuativo in argomento:
- Non è assoggettato alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica, ai sensi del D.Lgs. 03.04.2006, n.152 e s.m.i., della L.R. 12.06.2007, n.6 e s.m.i. tenuto conto della D.G.R. n.1813 del 21.12.2010 in quanto ricompreso nella fattispecie dell’art.1.3, punto 8, lettera f) – i piani attuativi di cui all’art. 4 della l.r. 34/1992 e i piani complessi comunque denominati previsti da norme vigenti che non comportano varianti ai relativi PRG o parti di essi già sottoposti a VAS;
- E’ interessato dal vincolo stradale della fascia di rispetto stradale – (art. 13 delle NTA del PRG);
- E’ interessato da vincoli di cui al D.Lgs 42/2004 e s.m.i. - ex art. 136 per effetto del D.M. del ex 431/85 – fiumi e torrenti;
- E’ interessato dall’Ambito di tutela dei corsi d’acqua soggetti a tutela integrale - (art. 33 delle NTA del PRG) – Tale vincolo derivato dal PPAR della regione Marche prescrive un ambito di tutela di 35 metri dal fosso di Sant’Angelo;
Stante le caratteristiche del Piano Urbanistico Attuativo in argomento si ritiene di rimandare l’acquisizione dell’autorizzazione paesaggistica in sede di richiesta dei singoli titoli abilitativi.
- Visto il documento istruttorio redatto dal responsabile del procedimento, allegato C), al presente atto alle cui prescrizioni i soggetti attuatori si dovranno uniformare senza riserve;
Ritenuto:
Per le considerazioni sopra riportate, di condividere e approvare il documento istruttorio allegato C) al presente atto e di adottare il Piano Urbanistico Attuativo in argomento;
Che ricorrono le condizioni di cui all’art. 11 della Legge Regionale 23.11.2011 n°22 e s.m.i. – che in particolare al comma 8 recita: omissis…la giunta comunale approva: a) i piani attuativi conformi allo strumento urbanistico generale vigente o in variante al medesimo ai sensi dell’art. 15, comma 5 della L.R. 34/1992;
Vista la L.R. 05.08.1992 - n.34 e s.m.i.
Visto il D.P.R. 06.06.2001 - n.380 e s.m.i
Vista la L.R. 17.06.2008 – n.14 e s.m.i.
Vista la L.R. 23.11.2011 – n.22 e s.m.i.
Richiamato l'art. 48 del D. Lgs 18 agosto 2000, n°267 e s.m.i.;
Preso atto che l’adozione del Piano Urbanistico Attuativo in argomento non ha rilevanza ai fini contabili;
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - Di prendere atto che:
- I documenti e gli elaborati costituenti il Piano Urbanistico Attuativo in argomento ricompresi nella pratica edilizia n. L/18/1, trasmessi con le note indicate in premessa sono elencati nell’allegato A) – ELENCO DOCUMENTI ED ELABORATI.
- Per brevità, in ordine agli elementi tecnico amministrativi inerenti il Piano Urbanistico Attuativo in argomento, si fa integrale riferimento a quanto indicato nell’allegato B) RELAZIONE TECNICO-AMMINISTRATIVA ASSEVERATA;
- Il Piano Urbanistico Attuativo in argomento, così come elaborato è conforme al P.R.G. vigente;
- Il Piano Urbanistico Attuativo in argomento:
- Non è assoggettato alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica, ai sensi del D.Lgs. 03.04.2006, n.152 e s.m.i., della L.R. 12.06.2007, n.6 e s.m.i. tenuto conto della D.G.R. n.1813 del 21.12.2010 in quanto ricompreso nella fattispecie dell’art.1.3, punto 8, lettera f) – i piani attuativi di cui all’art. 4 della L.R. 34/1992 e i piani complessi comunque denominati previsti da norme vigenti che non comportano varianti ai relativi PRG o parti di essi già sottoposti a VAS;
- E’ interessato dal vincolo stradale della fascia di rispetto stradale – (art. 13 delle NTA del PRG);
- E’ interessato da vincoli di cui al D.Lgs 42/2004 e s.m.i. - ex art. 136 per effetto del D.M. del ex 431/85 – fiumi e torrenti;
- E’ interessato dall’Ambito di tutela dei corsi d’acqua soggetti a tutela integrale - (art. 33 delle NTA del PRG) – Tale vincolo derivato dal PPAR della regione Marche prescrive un ambito di tutela di 35 metri dal fosso di Sant’Angelo;
- Stante le caratteristiche del Piano Urbanistico Attuativo in argomento si ritiene di rimandare l’acquisizione dell’autorizzazione paesaggistica in sede di richiesta dei singoli titoli abilitativi.
- Non sono previsti espropri e/o asservimenti di aree di altre proprietà.
- Come prescritto dall’art. 89 del D.P.R. del 06.06.2001, n. 380 e s.m.i., con nota del 01.02.2018, prot. 8067 è stato richiesto alla Regione Marche il parere di compatibilità geomorfologia;
- Come prescritto dagli artt. 10 e 13 della Legge regionale del 23.11.2011, n. 22 e s.m.i. con nota 01.02.2018, prot. 8067 è stato richiesto alla Regione Marche il parere di compatibilità idraulica;
2°) - DI APPROVARE il documento istruttorio allegato C) al presente atto alle cui prescrizioni i soggetti attuatori si dovranno uniformare senza riserve.
3°) - Di adottare ai sensi e per gli effetti dell’art. 30 della L.R. 05.08.1992 - n. 34 e s.m.i. la variante al PUA vigente, approvato con delibera Giunta Municipale del 16.04.2013, n. 59;
4°) - Di provvedere ai sensi e per gli effetti dell’art. 30 della L.R. 05.08.1992 - n. 34 e s.m.i. ai seguenti adempimenti:
- a depositare presso la sede comunale per trenta giorni consecutivi la presente deliberazione unitamente agli elaborati di cui sopra;
- alla pubblicazione dell’avviso di deposito presso l’albo pretorio del Comune;
- a comunicare al pubblico mediante manifesti e informazioni sul sito informatico istituzionale comunale l’avvenuta adozione del Piano Urbanistico Attuativo in argomento, precisando che durante il periodo di deposito presso la sede comunale chiunque può prendere visione del piano e presentare, entro i successivi trenta giorni, osservazioni e opposizioni;
- ad inviare, contestualmente al deposito alla Provincia di Ancona la presente deliberazione unitamente agli elaborati di cui sopra, per l’espressione delle osservazioni di competenza;
5°) - Di dare atto che il responsabile del procedimento amministrativo è l’Arch. Stefano Ciacci;
6°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 20 febbraio 2018 al 7 marzo 2018 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 marzo 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 3 marzo 2018, essendo stata pubblicata il 20 febbraio 2018
Lì, 5 marzo 2018	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,