Senigallia Atto

Cessione in proprietà di aree già concesse in diritto di superficie destinate ad insediamenti produttivi. Precisazioni in merito ai parametri di calcolo del corrispettivo

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-LP/2018/3290 del 18 dicembre 2018

Presentazione
Approvazione
18.12.2018

Firmatari

  • Maurizio Memè
    Vice sindaco, Assessore con delega a pianificazione urbanistica e progettazione ambientale, gestione e manutenzione del litorale, area portuale, Suap
    Monitorato da 20 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 263
Seduta del 18/12/2018
OGGETTO:	CESSIONE IN PROPRIETA' DI AREE GIA' CONCESSE IN DIRITTO DI SUPERFICIE DESTINATE AD INSEDIAMENTI PRODUTTIVI, DELIMITATE AI SENSI DELL'ART. 27 DELLA LEGGE 22 OTTOBRE 1971, N. 865, AI SENSI DELLA LEGGE 23 DICEMBRE 1996, N. 662, ART. 3, COMMA 64. PRECISAZIONI IN MERITO AI PARAMETRI DI CALCOLO DEL CORRISPETTIVO.

L’anno duemiladiciotto addì diciotto del mese di dicembre alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità di Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Memè Maurizio;
Premesse 
Con Delibera di Consiglio Comunale n. 100  del 26 ottobre 2016 ad oggetto: Legge 23 Dicembre 1996, n. 662, art. 3, comma 64 - Cessione in proprietà di aree già concesse in diritto di superficie, destinate ad insediamenti produttivi -delimitate ai sensi dell'art. 27 della Legge 22 ottobre 1971, n. 865, sono stati determinati i criteri ed il prezzo per  la cessione della piena proprietà delle aree già concesse in diritto di superficie nonché, per l’eliminazione dei vincoli stabiliti dalla originaria cessione in piena proprietà delle aree per la realizzazione di insediamenti produttivi ai sensi dell’articolo 11 della legge 273/2002.
In base la suddetto dispositivo sono stati istruiti n. 2 procedimenti, intestati a:
1. Pirani Vinicio per l’immobile ubicato in Via dell'Industria – Marzocca, n. 7 (domanda prot. n. 64.293 del 07/09/2017). Corrispettivo notificato in data 22/12/2017, prot. 92.532; 
2. Frigogel S.r.l. per l’immobile ubicato in Via Cimabue, 24, (domanda prot. n. 13.947 del 23/02/2018). Corrispettivo notificato in data 07/03/2018, prot. 16.425.
Successivamente, la ditta Frigogel S.r.l. ha richiesto  una verifica del prezzo notificato in funzione della qualifica del lotto di proprietà (PIP/Libero mercato).
Considerato
che a seguito della suddetta richiesta avanzata dalla ditta Frigogel S.r.l., l’Ufficio Valorizzazione Urbana ha provveduto ad una verifica del corrispettivo notificato in data 07/03/2018 e contestualmente del metodo di calcolo per la quantificazione del corrispettivo,  approvato con la citata delibera CC. n. 100/2016, riscontrando alcune criticità, che si riportano nel dettaglio:
- il parametro utilizzato per la stima del valore di mercato degli edifici, attraverso l’uso di dati desunti da fonti indirette, quali i valori dell’Agenzia Entrate - Osservatorio Mercato Immobiliare (O.M.I.) - 2° semestre 2015, di cui alla Delibera C.C. n. 100/2016, ha subito una notevole inflessione, che al momento di quantificare il Valore venale dell’area, porta a volte, a dei risultati negativi; 
- relativamente ai costi di produzione, l’Indice del  Costo di Costruzione (Kc) di un Capannone tipo per uso industriale, pubblicato dall’Ordine degli Ingegneri di Ancona, che veniva preso come riferimento per la rivalutazione dei costi a metro quadrato di unità immobiliare, attualmente non risulta più disponibile nelle banche dati del medesimo Ordine degli Ingegneri;
che, al fine di provvedere alla verifiche richieste dalla ditta Frigogel S.r.l., nonché  per una corretta valutazione delle future istanze, ricorre la necessità di adeguare alcuni parametri del sistema valutativo approvato con la suddetta delibera CC. n. 100/2016, garantendo la funzionalità del dispositivo di calcolo  del corrispettivo, fermo restando il metodo. Gli elementi, individuati dall’Ufficio, da sottoporre ad adeguamento, sono i seguenti:
- il valore del Costo di Costruzione (Kc) di un Capannone tipo per uso industriale, che può essere desunto dai Costi standard utilizzati per il calcolo degli onorari secondo i parametri giudiziali del DM 140/2012, pubblicati dal Consiglio Nazionale degli Architetti Paesaggisti Pianificatori e Conservatori (C.N.A.P.P.C.);
- il parametro riferito all’utile di impresa, che entra nella formula per il calcolo del costo di costruzione e che può essere rivisitato a seguito dell’avvenuta contrazione del mercato immobiliare degli edifici industriali/artigianali. 
- la data di riferimento per la valutazione del corrispettivo che può essere quella conclusiva del procedimento anziché quella dell’istanza;
che l’adeguamento dei suddetti parametri costituisce una mera precisazione operativa sul sistema di calcolo approvato dal Consiglio Comunale;
che, risulta opportuno, demandare l’individuazione puntuale dei suddetti parametri, al Dirigente dell’Area Tecnica Territori e Ambiente.
Richiamata
la Legge n. 662/1996 e ss.mm.ii.;
il D.Lgs. 267/2000;
lo Statuto comunale.
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Dirigente Responsabile dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- del Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) – PRENDERE ATTO per quanto illustrato in premessa, è necessario adeguare alcuni parametri per il calcolo del corrispettivo relativamente alla cessione in proprietà di aree già concesse in diritto di superficie, destinate ad insediamenti produttivi -delimitate ai sensi dell'art. 27 della Legge 22 ottobre 1971, n. 865 nonché, per l’eliminazione dei vincoli stabiliti dalla originaria cessione in piena proprietà delle aree per la realizzazione di insediamenti produttivi, di cui all’articolo 11, della legge 273/2002, fermo restando la metodologia approvata con D.C.C. n. 100/2016.
2°) – APPROVARE l’adeguamento dei seguenti parametri:
- il valore del Costo di Costruzione (Kc) di un Capannone tipo per uso industriale;
- il parametro riferito all’utile di impresa;
- la data di riferimento per la valutazione del corrispettivo.
3°) – DARE MANDATO al Dirigente dell’Area Tecnica Territorio e Ambiente di specificare con propri provvedimenti i valori da utilizzare in fase di istruttoria.
4°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 3 gennaio 2019 al 18 gennaio 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 21 gennaio 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 14 gennaio 2019, essendo stata pubblicata il 3 gennaio 2019
Lì, 15 gennaio 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,