Senigallia Atto

Ricorso all'anticipazione di liquidità. Disposizioni in materia di impignorabilità

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-OF/2019/411 del 19 febbraio 2019

Presentazione
Approvazione
19.2.2019

Firmatari

  • Gennaro Campanile
    Assessore con delega a risorse finanziarie e patrimoniali, sviluppo economico e commercio
    Monitorato da 17 cittadini

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 36
Seduta del 19/02/2019
OGGETTO:	RICORSO ALL'ANTICIPAZIONE DI LIQUIDITA' DI CUI ALL'ART. 1, COMMI DA 849 A 857, DELLA LEGGE N. 145/2018. DISPOSIZIONI IN MATERIA DI IMPIGNORABILITA' AI SENSI DELL'ART. 159 DEL D.LGS. N. 267/2000.

L’anno duemiladiciannove addì diciannove del mese di febbraio alle ore 8,30 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco-* Bomprezzi ChantalAssessore-* Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Memè Maurizio nella qualità Vice Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Campanile Gennaro;
RICHIAMATA la deliberazione di Consiglio comunale n. 7 del 14.02.2019 con la quale è stato autorizzato il ricorso all’anticipazione di liquidità di cui all’art. 1, commi da 849 a 857, della Legge n. 145/2018 nei confronti di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. per un importo massimo di euro 50.000,00;
VISTO l’art. 1, comma 852, della Legge n. 145/2018, il quale stabilisce che alle anticipazioni di liquidità erogate agli enti locali si applicano le disposizioni di cui all’art. 159, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000;
EVIDENZIATO che il predetto art. 159, comma 2, del D.Lgs. n. 267/2000 dispone che non sono soggette ad esecuzione forzata, a pena di nullità rilevabile anche d’ufficio dal giudice, le somme di competenza degli enti locali destinate a: 
a) pagamento delle retribuzioni al personale dipendente e dei conseguenti oneri previdenziali per i tre mesi successivi; 
b) pagamento delle rate di mutui e di prestiti obbligazionari scadenti nel semestre in corso; 
c) espletamento dei servizi locali indispensabili;
RICHIAMATA la propria precedente deliberazione n. 247 del 11.12.2018, con la quale sono state quantificate le somme non soggette ad esecuzione forzata per il primo semestre 2019;
RITENUTO di prevedere, ai sensi del predetto art. 1, comma 852, della Legge n. 145/2018, ai fini dell’operatività dei limiti all’esecuzione forzata, l’importo massimo di anticipazione di liquidità autorizzata con deliberazione di Consiglio comunale n. 7 del 14.02.2019, pari ad euro 50.000,00, tra le somme non soggette ad esecuzione forzata di cui all’art. 159 del D.Lgs. n. 267/2000;
- Preso atto dei seguenti pareri favorevoli resi ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- del Dirigente responsabile dell’Area Risorse Umane e Finanziarie;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - DI CONSIDERARE le premesse parte integrante e sostanziale del presente atto;
2°) - DI PREVEDERE ai sensi dell’art. 1, comma 852, della Legge n. 145/2018, ai fini dell’operatività dei limiti all’esecuzione forzata, l’importo massimo di anticipazione di liquidità autorizzata con deliberazione di Consiglio comunale n. 7 del 14.02.2019, pari ad euro 50.000,00, tra le somme non soggette ad esecuzione forzata di cui all’art. 159 del D.Lgs. n. 267/2000;
3°) - DI NOTIFICARE il presente atto al tesoriere comunale, dando atto che le procedure esecutive eventualmente intraprese in violazione del comma 2 dell’art. 159 del D.Lgs. n. 267/2000 non determinano vincoli sulle somme, né limitazioni all’attività del tesoriere;
4°) – DI DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il Vice Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Memè Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 20 febbraio 2019 al 7 marzo 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 8 marzo 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 3 marzo 2019, essendo stata pubblicata il 20 febbraio 2019
Lì, 4 marzo 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,