Senigallia Atto

AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PROPORRE OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO EX ARTT. 98 E 99 LEGGE FALLIMENTARE - TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA (FALLIMENTO N. 70/2018) - DESIGNAZIONE LEGALE DELL'ENTE

Delibera di giunta della Giunta Comunale N° S-FF/2019/623 del 12 marzo 2019

Presentazione
Approvazione
12.3.2019

Firmatari

Testo

        
COMUNE DI SENIGALLIA
PROVINCIA DI ANCONA
DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N° 52
Seduta del 12/03/2019
OGGETTO:	AUTORIZZAZIONE AL SINDACO A PROPORRE OPPOSIZIONE ALLO STATO PASSIVO EX ARTT. 98 E 99 LEGGE FALLIMENTARE - TRIBUNALE CIVILE DI ANCONA (FALLIMENTO N. 70/2018) - DESIGNAZIONE LEGALE DELL'ENTE

L’anno duemiladiciannove addì dodici del mese di marzo alle ore 8,00 nel Palazzo Municipale di Senigallia, previa convocazione, si è oggi riunita la Giunta Municipale.
	Sono presenti i Signori:

  PresentiAssenti Mangialardi MaurizioSindaco*- Bomprezzi ChantalAssessore*- Bucari SimonettaAssessore*- Campanile GennaroAssessore*- Girolametti CarloAssessore*- Memè MaurizioAssessore*- Monachesi EnzoAssessore*- Ramazzotti IlariaAssessore*- 
Essendosi in numero legale per la validità dell’adunanza, assume la presidenza il Sig. Mangialardi Maurizio nella qualità di Sindaco, che dichiara aperta la seduta, alla quale assiste il Segretario del Comune Dott. Morganti Stefano  ed invita la Giunta a deliberare.
L A   G I U N T A
Visto l’art. 33 dello Statuto, di cui alla Deliberazione Consiliare n° 19 del 19 febbraio 2003;
Udita la relazione di Maurizio Mangialardi;
- Premesso che in data 14.12.2018 prot. 87612-87634-87663 il Comune di Senigallia ha presentato nei termini presso il Tribunale di Ancona Sezione Fallimentare () domanda di ammissione al passivo fallimentare – Fallimento n. 70/2018 ALCA COSTRUZIONI S.R.L. con sede in Senigallia Via Capanna n. 55 (c.f. e p.i. 01195240427) per i seguenti crediti Ђ 517.074,15 di cui 372.497,15 al privilegio ai sensi dell’art. 2752, 4° comma c.c. ed Ђ 144.577,00 in chirografo; oltre ad Ђ 1.260.000,00 al netto di iva e somme a disposizione;
- Premesso inoltre che alla domanda di insinuazione tempestivamente presentata dal Comune veniva assegnato il cron. N. 33;
- Premesso altresì che il Curatore con pec del 29.01.2019 prot. 2019/6883 dava comunicazione al Comune di Senigallia del deposito del progetto di stato passivo in Cancelleria (art. 95, co. 2° l.f.) trasmettendo al contempo il progetto medesimo;
- Visto che il Curatore proponeva l’ammissione per Ђ 159.778,06 nella categoria privilegiati generali di grado 20 per imposte degli Enti locali di cui all’art. 2752, co 3, c.c.; per Ђ 3.129,92 categoria chirografari relativo agli interessi; l’esclusione per Ђ 118.811,22 relativo a sanzioni ritenute non dovute in quanto la notifica è avvenuta dopo il fallimento e la proceduta non avrebbe potuto comunque pagare quanto richiesto per par condicio creditorum e quindi per causa di forza maggiore ex art. 6 c. 5 d.lgs.vo 472/97 pertanto la sanzione non è dovuta. Escluso per Ђ 1.495.354,95 in quanto le pretese avanzate dal Comune sono coperte da polizza fideiussoria e non c’è prova che non sia stata escussa e comunque detta polizza avrebbe dovuto essere escussa anche per principio di cooperazione con il creditore al fine anche di non aggravare la sua posizione debitoria. Inoltre la documentazione relativa alle concessioni, in parte non è datata e comunque tutta scaduta;
- Considerato che alla proposta del  Curatore era possibile presentare osservazioni scritte e documenti integrativi fino a cinque giorni prima dell’udienza fissata per il giorno 13.2.2019;
- Considerato inoltre che il Comune presentava le sopradette osservazioni entro il termine di legge 7.2.2019 con pec prot. n. 2019/9406 a cui seguiva una ulteriore pec in data 12.2.2019 prot. n. 2019/10080 dell’Area Tecnica Territorio Ambiente;
- Vista la pec del Curatore in data 14.2.2019 prot. 2019/10845 al Comune di Senigallia con la quale comunicava si sensi dell’art. 97 della l.f., che con decreto del 13.2.2019 il Giudice Delegato al Fallimento, ha dichiarato l’esecutività dello stato passivo, che contestualmente viene trasmesso;
- Considerato che il Giudice Delegato così ha disposto Ammesso per Ђ 159.778,06 nella categoria privilegiati generali di grado 20 per imposte degli enti locali di cui all’art. 2752, co. 3, c.c.; ammesso per Ђ 3.129,92, categoria chirografari, escluso il privilegio richiesto, relativo agli interessi. Anche alla luce delle osservazioni: escluso per Ђ 118.811,22 relativo a sanzioni che non sono dovute in quanto la notifica è avvenuta dopo il fallimento e la procedura non avrebbe potuto comunque pagare quanto richiesto per par condicio credito rum e quindi per causa di forza maggiore ex art. 6, c.5 d.lgs. 472/97 pertanto la sanzione non dovuta. Escluso per Ђ 1.495.354,95 in quanto le pretese avanzate dal Comune sono coperte da polizza fideiussoria che è stata escussa come da documentazione pervenuta in data 12.2.2019 che si deposita.
- Considerato altresì che i creditori esclusi, in tutto o in parte, possono proporre opposizione con ricorso entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione pervenuta il 14.2.2019, ai sensi dell’art. 99 della l.f.;
- Sentiti i servizi interessati in merito alla proposizione del ricorso;
- Ritenuto di proporre opposizione allo stato passivo del fallimento n. 70/2018 mediante ricorso ai sensi degli artt. 98-99 L.F per il credito escluso;
- Valutato che per tale procedimento civile è necessaria la difesa tecnica a mezzo di un avvocato abilitato;
- Ritenuto pertanto di affidare la difesa all’Avv. Laura Amaranto dell’Ufficio Legale di questo Comune eleggendo domicilio in Senigallia (An) presso l’Ufficio Legale del Comune, Piazza Roma n. 8 - Senigallia; 
- Preso atto del seguente parere favorevole reso ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 sull'Ordinamento degli Enti Locali:
- dal Segretario Generale;
- Con votazione palese ed unanime;
D E L I B E R A
1°) - AUTORIZZARE il Sindaco a proporre opposizione allo stato passivo del fallimento n. 70/2018 mediante ricorso ai sensi degli artt. 98-99 L.F. presso il Tribunale Civile di Ancona;
2°) - AFFIDARE l’incarico di rappresentare e difendere questo Ente nel presente giudizio all’Avv. Laura Amaranto dell’Ufficio Legale di questo Comune attribuendo alla stessa ogni più ampia facoltà difensiva;
3°) - AUTORIZZARE il Sindaco a rilasciare procura speciale al predetto legale, eleggendo domicilio presso l’Ufficio Legale del Comune di Senigallia – P.zza Roma n. 8 – Senigallia;
4°) - DARE ATTO che dalla presente deliberazione non deriva, né può comunque derivare un impegno di spesa a carico dell’Ente;
5°) - DICHIARARE il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134 del D. Lgs. 18/8/2000 n° 267 mediante separata ed unanime votazione palese.-
      
Letto, confermato e sottoscritto
	Il  Sindaco	Il  Segretario Comunale
	F/to Mangialardi Maurizio	F/to  Morganti Stefano

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,


La presente deliberazione è stata pubblicata all’Albo Pretorio dal 15 marzo 2019 al 30 marzo 2019 ai sensi dell’art. 124, 1° comma, del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267.
Lì, 1 aprile 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
La presente deliberazione, non soggetta a controllo, è divenuta esecutiva, ai sensi dell’art. 134 del D.Lgs. 18/8/2000, n° 267, in data 26 marzo 2019, essendo stata pubblicata il 15 marzo 2019
Lì, 27 marzo 2019	Il       Segretario Comunale
	F/to 
Spazio riservato all’eventuale controllo preventivo di legittimità, richiesto ai sensi dell’art. 127 del D.Lgs. 18/8/2000 n° 267:



 

Per copia conforme ad uso amministrativo.
Lì,